Utente 315XXX
Buongiorno dottori, provo a cercare una risposta in questo forum in quanto ancora non ho uno specialista di riferimento, ed il mio medico generico non è disponibile.
A maggio di quest'anno, durante un check up, una ecografia ha riscontrato dei noduli alla tiroide; le analisi del sangue (ormoni e calcitonina) risultano assolutamente nella norma. Ho effettuato l'agoaspirato sui due noduli principali (15 e 18mm) ricevendo un referto a metà. Per uno dei due noduli la diagnosi è negativa (Tir2), mentre per l'altro è Tir1, con tappeto di emazie, sola colloide e cellule infiammatorie.
Non potendo contare su di una visita specialistica in tempi brevi, vi chiedo, presumibilmente, quale possa essere il seguito di questo referto.
Dovrò ripetere l'agoaspirato per il nodulo dubbio? Dovrò aspettare sei mesi e ripetere l'ecografia e valutare in seguito, si spera, con un endocrinologo che possa seguirmi in via continuativa? Quanta possibilità c'è che uno dei due noduli sia benigno e l'altro no? Speravo di poter partire per le vacanze con una risposta chiara, invece mi trovo così ancora in ballo, senza nessuno che possa dirmi una parola.
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Angelo Corriere

16% attività
0% attualità
0% socialità
ENNA (EN)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2011
Egregio Signore, ho letto la Sua richiesta. Alla luce dei referti da Lei riportati, ritengo con serenità di poterle dire di stare tranquillo. La citologia TIR 1 e TIR 2 non desta alcuna preoccupazione, necessitando solo controlli nel tempo, annuali per l'ecografia, e periodici con l'agoaspirato(frequenza da concordare con il Suo Endocrinologo, in base ai controlli ecografici e alla vascolarizzazione del nodulo.). Vada pure in vacanza tranquillo e si goda sereno questo periodo. cordiali saluti Dott. Angelo Corriere
Dr. Angelo Corriere

[#2] dopo  
Dr. Angelo Scarpa

24% attività
0% attualità
0% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Sono perfettamente d'accordo col collega Corriere. controlli tra sei mesi con ecocolordoppler le dimensioni dei noduli e consulti un endocrinologo per una eventuale terapia soppressiva.
Angelo Scarpa