Utente 325XXX
mia madre 83 anni, 12 anni fa è stata operata di tiroidectomia totale per un carcinoma papillare multifocale delle tiroide che interessa e supera la capsula tiroidea trattata con terapia medico-nucleare con I131 (attività totale 12.994 GBq). I trattamento medico-nucleare nel 2003, II nel 2004. A distanza si 10anni rilievo di Tg ematica di 22.1 ng/ml con TSH di 0,03 uU/ml e AbT di <20 UI/ml.
In considerazione di ciò viene programmato un III trattamento medico nucleare con radioiodio ad alte dosi ( 131I di 4,484 GBq " 121.21 mCi " ) il giorno 19/02, dimessa il 21/02- Il giorno 27/02/14 SCINTIGRAFIA TOTAL BODY CON 1131 DOPO TERAPIA. questo il referto:
- L'esame scintigrafico eseguito con acquisizione globale corporea e statica dopo somministrazione terapeutica di I 131 (121.21 mCi pari a 4,484 GBq) ha evidenziato la presenza di alcune areole di focale ipercaptazione che appaiono di incerta attribuzione anatomica e che sembrano proiettarsi in zona latero-cervicale alta /sottomandibolare/parotidea, specie a dx (captazione aspecifica delle ghiandole salivari?); il suddetto reperto descritto in sede paramediana dx, appare tuttavia di non univoca interpretazione, non potendone escludere con certezza una natura ripetitiva. Si segnala inoltre un'area situata alla radice del collo in sede mediana verosimilmente riconducibile a residuo del dotto tireoglosso. La scansione globale corporea ha evidenziato una modesta attività in sede epatica (espressione del metabolismo di ormoni tiroidei marcati) in assenza di altre aree di abnorme iodofissazione a carico dei restanti distretti corporei.
In attesa della visita di controllo, essendo preoccupata, chiedo gentilmente di avere un quadro della situazione.
GRAZIE

[#1] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
Troverei utile, se non ancora effettuata, un' integrazione ecografica completa del collo, soprattutto della zona segnalata all'esame scintigrafico.
Indispensabile il parere dell'endocrinologo.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino

[#2] dopo  
Utente 325XXX

Egr. dott. Di Martino, a distanza di un anno e mezzo, mia madre (tiroidectomia totale nel 2002) è stata sottoposta nuovamente alla somministrazione di radioiodio 131 ed esattamente il 31 agosto 2015, in data 9/9/2015 ha effettuato l'esame scintografico di cui riporto il referto:
"L'esame scintografico totale corporeo, eseguito dopo dose di I131, ha evidenziato l'area di iperfissazione in sede parotidea dx già segnalata nel controllo del 2014. Niente da segnalare in sede tiroidea e a carico della regione latero-Cv.
Il giorno 05/10/2015 ha effettuato il primo controllo dei valori TSH, FT4, Tireoglobulina, questi i risultati:

TSH 4,32 (0,43-3,50
FT4 1,25 (0,70-1,48)
Tireoglobulina 19,58 (1,60-61,30)
anticorpi anti-Tg 12,87 (0,00-33,00)
anticorpi anti-TPO 0,3 (fino a 5,6)

Sono alquanto preoccupata perché il valore della tireoglobulina è molto alto e proprio a causa di questo valore, ha dovuto ripetere lo iodio radioattivo, devo andare al controllo a fine mese in quanto il dott. che la segue per adesso non c'è. Mi devo preoccupare? La mamma ha 84 anni e prende la pillola sostitutiva tutti i giorni da 75 la domenica da 100 Grazie e scusi il disturbo

[#3] dopo  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2004
Avendo da poco effettuato il trattamento radiometabolico, vanno attesi i tempi tecnici per verificarne i risultati. In ogni caso e' di fondamentale importanza anche un'attenta valutazione ecografica del collo.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
http://www.medicitalia.it/s.dimartino