Utente
Gentilissimi dottori, vi scrivo per chiedervi consiglio sulla mia situazione in quanto non so piu come comportarmi. Il mio problema è questo ho 26 anni, alta 160 cm e un peso di 130 kg, con Bmi pari a 51, sono seguita dal servizio di dietologia dell' ospedale locale, con una dieta di 920 calorie ma il peso è stabile dal 2007 ad oggi il peso è identico..Attivita fisica poca.. Ho un ciclo molto irregolare (amenorrea secondaria), all' inizio era un' ovaio policistico che adesso non ho piu, ma ciclo assente se non indotto da Dufaston, tiroide ok, dosaggi ormonali ok, e un forte problema di irsutismo. Il mio impegno è costante e vorrei da voi un consiglio su cosa posso fare e cercare di capire come posso perdere tutti questi kg in piu. La risposta che ricevo sempre è quella di provare ancora per un pò se no vedremo, ma adesso sono stanca di parle vorrei fatti concreti, o devo rinunciare e portarmi per sempre addosso i miei 130 kg??
GRAZIE

[#1]  
Dr. Sandro Morelli

28% attività
4% attualità
16% socialità
LATINA (LT)
VELLETRI (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Naturalmente ci sono i problemi ormonali che remano contro. Probabilmentelei ha l'ovaio policistico ed una ipofunzione gonadica. Poi i motivi di blocco metabolico sono legati alla scarsa motilità: un minimo di attività fisica rende molto più effiace la dieta, poi bisogna bere almeno 2 litri d'acqua al giorno lontano dal prano e dalla cena. Fondamentale dal mio punto di vista mangiare pochi carboidrati e tutti INTEGRALI! Mi spiego, pane, pasta, riso INTEGRALI, zucchero di canna o miele o fruttosio. Olio crudo, CRUDO, cioè va messo nel piatto e non nelle pentole! E poi i trucchi della dieta: fare 5 giorni di seguito senza nemmeno un piccolo errore fa dimagrire. E se si è bravi a fine settimana si può fare un pasto libero! Faccio un esempio: iniziamo una dieta e ci regalano una crostata... la tentazione è forte ed ogni giorno ne mangiamo un pezzetto; e pensiamo... tanto saranno al massimo 20-30 calorie. Niente di più sbagliato, ogni giorno, facendo così, blocchiamo la dieta e stimoliamo 'appetito! Invece è più corretto mangiarne, che ne sò, tre fette tutte insieme un giorno e così sidimagrisce comunque. Naturalmente si dimagrirà un pò meno se non l'avessimo mangiata, ma si dimagrisce, perché non abbiamo fatti continui blocchi metabolici.
Comunque, dopo questi consigli, resta sempre il discorso che ogni persona è diversa dall'altra e questi consigli restano comunque molto generici. Ci provi. In bocca al lupo e mi faccia sapere.
Dott. Sandro Morelli
dott. Sandro Morelli

[#2]  
Dr. Dario Bettini

20% attività
0% attualità
0% socialità
FORLI' (FC)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Le proporrei una visita da un chirurgo bariatrico, perché se i tentativi di dieta non hanno avuto successo, la chirurgia è un'opzione terapeutica da prendere in considerazione.

[#3] dopo  
Utente
Gentilissimo Dott. Morelli, la ringrazio per la risposta, segue con molta precisione la mia dieta, evitando tutti gli alimenti che non mi sono permessi e ciò non mi pesa..Solo che speravamo che cio mi aiutasse a perdere un peso, ma nulla.. L' attivita fisica ha ragione lei, inizierò una ciclette da camera... Nel frattempo La ringrazio..

[#4] dopo  
Utente
Dr. Bettini anche per lei un grande ringraziamento per la risposta, sono stata visitata da un chirurgo bariatrico privatamente presso una struttura ospedaliera, mi ha fissato un' appuntamento con la dietologa, che ha riconfermato la mia dieta. Ho provato a richiamarlo, mi ha detto che avrebbe sentito la collega e poi avremo deciso come proseguire. Ma nulla e questa è stata una grande delusione per me.. Mi consiglia di recarmi in un centro dell' obesita, come quello di Termoli??? Grazie

[#5]  
Dr. Dario Bettini

20% attività
0% attualità
0% socialità
FORLI' (FC)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Comprenderà che non è deontologico consigliarle un centro piuttosto che un altro. Non conosco i colleghi di Termoli, ma questo non significa nulla. Molti di coloro che si occupano di chirurgia bariatrica sono iscritti alla Società Italiana di Chirurgia dell'obesità. Una possibilità potrebbe essere quella di consultare il sito www.sicob.org per trovare uno specialista.

[#6] dopo  
Utente
Le chiedo scusa Dr. Bettini, non volevo metterla in difficoltà.. Seguiro il suo consiglio.. Ancora grazie mille...

[#7]  
Prof.ssa Carla Lubrano

24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
gentile signora
dovrebbe riuscire a farsi visitare in un centro per la diagnosi e cura per l'obesità: andrebbe inquadrata da un punto di vista nutrizionale, internistico, endocrinologico e psicologico e poi sulla base dei risultati le andrebbe proposta la terapia più adeguata (ormonale, nutrizionale, riabilitativa od eventualmente chirurgica).
se vuole può venire al centro della diagnosi e terapia di obesità e disturbi dell'alimentazione di roma, dipartimento di fisiopatologia medica, policlinico umberto I dove le sarebbe possibile seguire questo percorso
cordiali saluti
carla lubrano
Prof.ssa carla lubrano
specialista in endocrinologia e malattie metaboliche
dottore di ricerca in scienze endocrinologiche e metaboliche

[#8] dopo  
Utente
Dr.ssa Lubrano, grazie per la risposta e mi scusi per il ritardo. Nei prossimi giorni contattero il Policlinico per fissare un appuntamento.. Speriamo che sia la volta buona.. In attesa riceva i miei piu cordiali saluti