Inizio terapia con citalopram dopo 1 dose vaccino anticovid

Buonasera Gentili Dottori, a causa del riacutizzarsi di una sindrome fibromialgica, dovrei riprendere (dopo un lungo periodo di sospensione di quasi 2 anni) , terapia con citalopram (inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina) , ma sono passati pochi giorni dalla somministrazione della prima dose di vaccino Pfizer anticovid.
Potrebbe in qualche modo questo farmaco influire sulla risposta immunitaria ?

Oltretutto con lo slittamento della seconda dose da 3 a 5 settimane, aspettare ulteriormente di completare il ciclo vaccinale per l inizio terapia sarebbe davvero dura L'unico sostituto valido agli SSRI, per quanto mi riguarda, è il cortisone , ma è categoricamente sconsigliato, sempre per lo stesso motivo.
[#1]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,8k 336 1
Gentile utente
nessun problema specifico con il citalopram

Tommaso Vannucchi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore per la risposta tempestiva. Mi conferma che effettivamente il cortisone per via orale, se non strettamente necessario ,andrebbe evitato almeno nelle prime settimane dopo la vaccinazione ? Invece per uso locale ,spray nasali o colliri,mi hanno detto che non esistono controindicazioni .

Non sono una persona che prende medicine se non strettamente necessarie ( tanto è vero che infatti ero riuscita anche ,a gran fatica,a sospendere il citalopram 2 anni fa ) e in quest ultimo periodo di fase fibromialgica acuta ho tamponato con il PEA . Nel dubbio di interazioni con il vaccino, ho sospeso pure quest unico integratore che assumevo ( stupidamente non ho chiedo al medico del centro vaccini che avrei potuto continuarlo) .
[#3]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,8k 336 1
Le confermo quanto Lei ha richiesto

Tommaso Vannucchi

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottor Vannucchi ,torno a scriverle perche a causa di un contrattempo spiacevole ( sospetto morso di una zecca ) dovrei prendere antibiotico claritromicina 500 mg mattina e e sera per 7 giorni . E' solo una ipotesi perche avevo un qualcosa attaccato alla coscia e dopo averlo staccato è uscito del sangue ( putroppo nno sono riuscita a recuperare il soggetto incriminato che sembra essere svanito nel nulla ) , in teoria poteva anche essere una crosticina (anche se ne dubito ), ma nno lo sapremo mai quindi il curante ha prospettato una terapia antibiotica.
A questo punto il dubbio è sempre il medesimo : l antibiotico potrebbe compromettere l efficacia del vaccino pfizer fatto 11 giorni fa ( prima dose ) e tanto auspicato sviluppo dell immunità anticorpale? Con l antibiotico se non assumo anche complesso vitaminico B e fermenti lattici mi becco matematicamente la candidosi vaginale ,pertanto dovrei fare anche quelli per una ventina di giorni almeno . Puo' tutto questo ridurre l efficacia del vaccino ?
sembra che mi stia tirando tutte le disgrazie addosso da quando ho fatto la prima dose , nonostante cerchi di riguardarmi tantissimo .

Qualche goccia di alprazolam ( o , in alternativa lormetazepam )posso assumerla con questo antibiotico ? Le uso al bisogno su consiglio del medico ,pochissime gocce (4-5 al massimo ) ,cerchero di evitare ma con questo imprevisto prevedo una serata agitata e una notte insonne . E' un antibiotico che nno ho mai assunto ( oltretutto in genere sono restia ad assumere prodotti senza prima essermi informata lungamente) ,e vorrei essere sicura prima di aggiungere altri prodotti .

Grazie
[#5]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,8k 336 1
Mi scusoi il ritardo, nessun problema a quanto ha richiesto

Tommaso Vannucchi

[#6]
dopo
Utente
Utente
Non deve scusarsi ci mancherebbe,anzi è stato fin troppo disponibile . La ringrazio ancora.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Dottor Vannucchi , ogni tanto torno a disturbarla e ad approfittare della sua gentilezza perche avendo ricominciato ,come accennato all inizio di questa discussione , la mia terapia con Citalopram per la fibromialgia ,vorrei capire qualcosa di piu sul metabolismo di questo farmaco cosi da regolarmi autonomamente ( per quanto possibile) riguardo le eventuali interazioni . Questo farmaco è metabolizzato dal citocromo P450 ?Essendo una terapia a lungo termine, puo' capitare sovente di dover assumere qualcos altro e farsi assalire dai dubbi riguardo le interazioni . Dopo 2 anni di sospensione ho oramai rimosso tutte le possibili interazioni e adesso ,ahime, dovro' iniziare nuovamente a prendere nota ad ogni nuovo prodotto che io mi prestero' ad assumere. Inoltre ho recentemente scoperto di soffrire di indrome di Gilbert ( di lieve entità massimo, valore dosato di birilubina totale 1,9 ) e ,pertanto, dovrei evitare il paracetamolo( o comunque non assumerlo a dosaggi elevati e/o per lunghi periodi ) . Quindi ,in caso di febbre ,influenza o altra necessità ,non mi rimarrebbero che i fans . Come dovrei comportarmi per l interazione tra fans ( tipo aspirina) e citalopram ? Gia a breve potrei doverne fare uso ,dato che tra qualche giorno ho il richiamo vaccinale e potrebbe esservi la necessita' di dover assumere qualche aspirina in caso di effetti collaterali. Sarebbe sufficiente distanziare i 2 farmaci ( aspirina e citalopram ) di un paio d ore ?
Le chiedo anche infine, se la stessa sindrome di Gilbert possa essere una contrindicazione all uso del citalopram ( a me hanno parlato solo di paracetamolo ).

La ringrazio per la pazienza, cerchero' ,con il suo aiuto di capire il meccanismo che regola il metabolismo del citalopram ,cosi pian piano capire quali altri prodotti potrebbero interagire ed il tipo eventuale di interazione ( prendendo la dose minima di citalopram eventuali prodotti che ne aumentino la concentrazioni per effetto inibitiorio sull enzima non credo sarebbero un problema ) .
[#8]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,8k 336 1
La biotrasformazione di citalopram è mediata dagliisoenzimi del sistema citocromo P450, CYP2C19 (circa il 38%), CYP3A4 (circa il 31%) e CYP2D6 (circa il 31%). Il fatto che il citalopram sia metabolizzato da più di un CYP significa che l’inibizione della sua biotrasformazione è meno
probabile poiché l’inibizione di un enzima può essere compensato da un altro.
Pertanto la co-somministrazione del citalopram con altri prodotti medicinali nella pratica clinica ha una probabilità molto bassa di produrre interazioni farmacocinetiche;
per quanto riguarda le interazioni a livello farmacodinamico (ovvero quelle relative al meccanismo d'azione del farmaco) valgono in generale quelle per gli SSRI in generale
Il Gilbert non comporta particolari problemi con l'uso di citalopram

Tommaso Vannucchi

[#9]
dopo
Utente
Utente
Grazie. Ma il concomitante uso dei fans e l aumentato rischio di sanguinamento ?Ho 38 anni, non sono una paziente con particolari problemi o malattie e non seguo terapie a lungo termine . Nel corso degli anni di terapia con Citalopram usavo tachipirina, ma da quando ho scoperto questa Gilbert vorrei optare al bisogno per aspirina ( nel caso di sintomi influenzali o post vaccino ) oppure Ketoprofene o diclofenac occasionalmente per qualche dolore o mal di collo . Per una terapia di qualche giorno si potrebbero associare i fans al citalopram ? Eventualmente a che distanza minima di assunzione ?

Oltretutto ultimamente ho letto che anche il ginkgo biloba non andrebbe associato agli SSRI, io onestamente ,su consiglio del medico , ho sempre fatto dei cicli anche di 1 mese per migliorare il microcircolo, e sarà certamente capitato anche in concomitanza con il citalopram. A volte si pensa che gli integratori in quanto naturali non creino interazioni .

La ringrazio ancora per il suo prezioso supporto.
[#10]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,8k 336 1
Al bisogno può associare FANS

Tommaso Vannucchi

[#11]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore Vannucchi , approfitto ancora della Sua disponibilità per chiederLe se la famotidina interagisca con il citalopram esattamente come accade per i classici ''prazoli'' ( esomeprazolo ,omeoprazolo , lanzoprazolo) o se ,essendo tutt'altra molecola ( antiacido ma della classe antistaminici H2 antagonisti ) si possa associare. Soffro di reflusso verosimilmente su base allergica ,anche se gli esami per allergie sono tutti negativi. E'una conclusione dettata anche dal fatto che non miglioro con i ''prazoli '' bensi ,trovo giovamento (facendo dei cicli e delle opportune e lunghe sospensioni ) con la famotidina, se poi con il citalopram non si inibissero a vicenda, prenderei pure 2 piccioni con una fava . Inoltre vorrei chiederLe se la famotidina possa andar bene anche come gastroprotettore in caso di uso di fans o se in quel caso siano piu indicati i ''prazoli '' .

Grazie sempre per la sollecitudine.
[#12]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,8k 336 1
Nessuna interazione degna di nota con il citalopram

Tommaso Vannucchi

[#13]
dopo
Utente
Utente
Grazie davvero . Una curiosità : quando nel bugiardino ( come nel caso del citalopram ) è riportata interazione specificando la molecola ( esomeprazolo ,lansoprazolo ed omeoprazolo) vuol dire che l interazione è solo con quelle specifiche molecole o con tutta la categoria e quindi anche ad esempio con pantoprazolo e rabeprazolo ?
[#14]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,8k 336 1
Generalmente si intende l'interazione con la specifica molecola

Tommaso Vannucchi

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test