Ernia iatale e reflusso gastroesofageo cronico

Buongiorno dottori,
Sono quasi 6 anni che soffro di reflusso gastroesofageo cronico, feci una gastroscopia 2/3 mesi dopo l’inizio dei sintomi, che erano quotidiani (come lo sono anche ora).
La gastroscopia, cito quanto scritto: reflusso gastroesofageo senza segni di esofagite - con la manovra di retroversione non evidenza di ernia iatale.

Oggi praticamente a 5 anni da questa gastroscopia ne ho fatta un altra, in un ospedale molto più avanzato di quello che andai a fare la prima, e questa volta il referto dice: esofago arrossato al 3^ inferiore, piccola ernia jatale da scivolamento con incontinenza del cardias ben evidente in retrovisione gastrica.

-Ora la mia domanda è, il reflusso è peggiorato e mi ha creato anche questa ernia?
È possibile?
O semplicemente non è stata vista alla prima gastroscopia, ed il reflusso è sempre stato causato da questa cosa?

-Un ultima cosa, esofago arrossato al 3^ inferiore vuol dire che ho un esofagite?
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 26.9k 668 234
In 6 anni possono cambiare tante cose, terrei come riferimento l'ultimo esame
Esofago arrossato non e' una definizione comunemente utilizzata, immagino tuttavia si riferisca a quello. Prego

Dottor Andrea Favara

http://www.andreafavara.it

[#2]
Utente
Utente
Grazie per la risposta dottore,
Volevo anche chiederle a me hanno sempre detto di prendere i IPP a cicli, per esempio 2/3 volte al anno per 1/2 mesi, e invece oggi il dottore mi ha detto di prenderlo al bisogno, e che fare questi cicli non serve a nulla. La mia perplessità è che credo gli ipp non abbiano un effetto immediato ma anzi l’effetto inizia alla 2/3 pastiglia se preso una pastiglia da 20mg al giorno, o sbaglio?
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 26.9k 668 234
Meno ne assume meglio e'

Dottor Andrea Favara

http://www.andreafavara.it

[#4]
Utente
Utente
Si.
Ma secondo lei cosa intendeva per uso al bisogno?
Io ho provato a chiedere , spiegando che a me hanno sempre detto di fare un intero mese da prendere tutte le mattine per sfiammare l’esofago . Ma mi ha risposto frettolosamente e non ho capito
[#5]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 26.9k 668 234
Si certo, la prescrizione deve essere dettagliata e ben spiegata da chi la segue

Dottor Andrea Favara

http://www.andreafavara.it

[#6]
Utente
Utente
Un ultima cosa, ho chiesto pure a lui ma mi ha detto che non serve a nulla, secondo lei andare da un osteopata viscerale potrebbe ridurre l’ernia iatale e il reflusso? Ho letto molti articoli che parlano di questa cosa.
[#7]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 26.9k 668 234
Non saprei

Dottor Andrea Favara

http://www.andreafavara.it

[#8]
Utente
Utente
Volevo chiederle un ultima cosa dottore, volevo iniziare a praticare mountain bike per perdere peso visto che sono un po’ in sovrappeso e anche perché mi piace, va bene? Ovviamente a stomaco vuoto. Questo non pregiudica un aggravarsi del ernia?
[#9]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 26.9k 668 234
Nessun problema

Dottor Andrea Favara

http://www.andreafavara.it

Reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto