Utente 134XXX
Gentile Dottore,

è da circa un anno e mezzo che sono affetto da una gastrite che mi porta innanzitutto bruciore allo stomaco per tutto il tratto dell'esofago. A Luglio dell'anno scorso ho effettuato il test per l'helicobacter risultato positivo. Il mio medico di base mi ha prescritto il solito protocollo (antibatterico + antibiotico + Ipp)Aplital + Soriclar+ Pantecta 20mg. Ho rifatto il test per l'hp e sembra che sia debellato. Dico "sembra" perchè nonostante le analisi siano negative, il bruciore c'è sempre, sparisce solo quando prendo il pantecta dopo due giorni circa. Insomma da settembre 2009 ad oggi nonostante la cura e la certificazione delle analisi, la mia gastrite è sempre lì. Cosa mi consiglia di fare? E' possibile che da una gastrite causata dal batterio, si sia passati ad una più comune gastrite da stress, visto che, ammetto, di essere un pò ansioso e nervoso (ho l'abitudine di reprimere il nervosismo).

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Giovanni Brondi

24% attività
0% attualità
12% socialità
ADRANO (CT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Gentile utente purtroppo è un'osservazione frequente che molti pazienti italiani attribuiscano una serie di sintomi riferibili alla sfera digestiva superiore ad una fantomatica " gastrite", invero reperto microscopico relativamente frequente, diagnosticabile con biopsie in corso di endoscopia, quasi sempre correlato ad una infezione da H.P., che di regola non è associata a sintomi al di là di quelli correlati ad una eventuale patologia ulcerosa.
Allora di che stiamo parlando? Quasi sicuramente di reflusso gastroesofageo che con l'H.P. può avere solo una correlazione negativa nel senso che un eventuale eradicazione può peggiorare il quadro clinico.
A mio avviso dovrebbe parlare, se non lo ha già fatto, con un gastroenterlologo per rivalutare i suoi sintomi e praticare una corretta terapia.
Dr. Giovanni Brondi