Utente 121XXX
Salve, ho 48 anni è da molti anni soffro di digestione lenta, gofiore allo stomaco, acdità e accuso altresì, in quest'ultimo periodo dolore retrosternale, sensazione di corpo estraneo alla gola e qualche episodio notturno di rigurgito. Faccio presente di soffrire di ansia e di rinofaringite cronica. Quest'ultimi sintomi mi hanno dato non poche preocupazioni tanto da rivolgermi all'otorino il quale ha ispezionato tramite fibroscopio le cavità nasali, laringe etc senza però trovare problemi tranne la mia rinofaringite cronica con deviazione del setto e una leggera infiammazione esofagea. Ho fatto anche gli esami di rutin che non destano alcuna procupazione, successivamente ho fatto dei raggi x con mezzo di contrasto (bario) allo stomaco duodeno e esofago in questo caso mettendo in evidenza un discreto reflusso gastroesofageo ma per il resto tutto a posto. Ora assumo da alcuni mesi pantorc da 40mg + gaviscon bustine la sera, dapprima mi ha dato qualche risultato apprezzabile, ma adesso la sintomatologia per quel che riguarda la fastidiosa senzazione del groppone alla gola e gonfiore accompagnato al dolore retrosternale hanno fatto la loro ricomparsa. Cosa sto sbagliando? Nom sono un tipo che abuso di alcolici tranne la domenica un pò di birra sulla pizza e di tanto in tanto qualche bicchiere di vino rosso, evito quando non ne posso fare a meno dolci con creme,insaccati e cibi speziati tutte cose che in passato mangiavo perchè ne vado pazzo. Come farmaci prendo ledoren bustine al bisogno per la dolorante cervicale e qualche spray nasale, in passato ho fatto uso del cortisone kenacort per la rinite ma mai più di due/tre all'anno. In attesa di una gentile risposta porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Il reflusso sembrerebbe giustificare i suoi sintomi, probabilmente sono indicate restrizioni dietetiche otre alla terapia farmacologica, su indicazione del suo curante. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it