x

x

Tenesmo di natura ignota

buongiorno, sono un uomo di 37 anni che da circa un anno a fasi alterne (ci sono periodi in cui non ne soffro) ho un problema di stimolo a defecare sopratutto da seduto (mentre alzandomi lo stimolo tende a passare) che mi porta in bagno anche 3-4 volte al giorno per espellere poco o solo aria e alle volte mi da l'impressione di non essermi svuotato completamente. Alle volte scaricando questo stimolo passa per poi non ritornare alle volte invece dopo poco tempo ritorna. Andando di corpo più volte durante il giorno mi si infiamma anche l'ano e la zona perianle per cui praticamente una vota al giorno devo proteggere la zona con creme naturali. Inoltre quando non c'è stimolo alle volte ho dolore anale che dall'ano si irradia ai glutei e che non sono in grado di localizzare. Facendo sport e lavorando in piedi il problema non c'è praticamente. Ho fatto varie visite proctologiche e una colonscopia con esito negativo (ma senza esame istologico in quanto il dottore non ha ritenuto di farlo). Mi hanno diagnosticato emorroidi di 1° grado ma non sembra che queste siano la causa del problema. Due medici mi hanno detto che potrebbe essere causato dalla sindrome del colon irritabile anche se non avverto mal di pancia o lo avverto in modo saltuario, un altro proctologo da ipertono sfintere anale causato da uno stato ansioso. Vorrei avere un vostro prezioso parere grazie e capire se può trattarsi magari da Crhon o rettorcolite ulcerosa. grazie
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,6k 637 349
Considerato l' esito dei numerosi accertamenti eseguiio, credo vada quanto meno considerata anche l' ipotesi di una possibile somatizzazione ovvero di una genesi psicosomatica del sintomo. Ne parli col suo medico e valuti l' eventuale indicazione ad una consulenza psicologica. Auguri!

Dottor Andrea Favara

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la tempestiva risposta,
ritiene quindi da escludersi la possibilità di infiammazione intestinale? mi può specificare eventualmente che sintomi dovrebbero creare queste infiammazioni?
Il mio medico mi ha consigliato di provare un farmaco che si chiama Debridat, a seguito del quale ho sentito un miglioramento dei sintomi, è un farmaco che posso prendere senza problemi?
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,6k 637 349
Assolutamente no. Le ho solo scritto che andrebbe considerata anche l' ipotesi di cui sopra.Le infiammazioni intestinali possono presentare sintomi diversi ed in certi casi essere asintomatiche.Il sintomo che riferisce non è tipicamente associato a malattie infiammatorie intestinali ma ogni persona va valutata singolarmente senza troppo generalizzare.