x

x

Il medico mi ha detto che si trattava

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Gentili Dottori,
da qualche tempo ho problemi di tenesmo... credo si chiami così ma tuttavia dico subito che non ho dolori.
Si tratta di una leggera e continua, ma a volte intermittente, sensazione di dover defecare.
Da molti anni ormai ho problemi di asma allergico di tipo severo e sono dedito, purtroppo, al cortisone per tutto l’anno.
Anche durante lo sforzo della tosse la sensazione che "mi scappi” si accentua.
Questo comporta di dover andare in bagno anche per defecare piccole parti di feci.
Si tratta di feci “regolari” e non ho notato la presenza di sangue nelle feci né tantomeno di muco.
Un paio di anni fa, per indagare la mia tosse asmatica insistente, ho anche eseguito una gastroscopia ove ha rilevato una gastrite ed anche, pur se in maniera leggera, la presenza di helicobacter pyroli che, ovviamente, ho curato con antibiotici.
Di recente, ho fatto una visita dal mio medico di famiglia poiché avvertivo un dolore, pungete al basso ventre verso il lato sinistro. Il medico mi ha detto che si trattava di colite (sapendo che sono un soggetto piuttosto ansioso) avendo tastato il "sigma" che ne risultava duro. Tuttavia confermo che dopo aver evacuato, il dolore è sparito.
Il sintomo su descritto lo avvero anche, se pur in maniera meno rilevante, all’apparato urinario. Ovvero, la sensazione di non completo svuotamento lo avverto non solo per le feci ma a volte anche per l’urina avendo occasionalmente anche bruciore durante la minzione.
Per questo, il mio medico, mi ha prescritto degli antibiotici che sto assumendo a tuttora e in più un integratore: Zacol MNX.
In attesa di riposta, saluto cordialmente.

[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,4k 2,2k 88

>>Tuttavia confermo che dopo aver evacuato, il dolore è sparito. <<

Questo è un elemento caratteristico del colon irritabile: la scomparsa del dolore dopo defecazione. Ne parli eventualmente con un gastroenterologo per una corretta terapia di tale sindrome funzionale. Tenga conto che, essendo appunto una forma funzionale, non esiste la compressa "miracolosa", comunque è possibile con una terapia opportuna controllare i sintomi.

Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Gentile utente,
lei dice,
<<la sensazione di non completo svuotamento >>
pertanto andrebbe indagata una Sindrome da Ostruita Defecazione.
Utile una preventiva valutazione proctologica.

Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie delle celeri risposte, gentili Dottori.

Volevo solo sottolineare che, più per il dolore che è stato passeggero, sono un pò preoccupato dal sintomo di "incompleto svuotamento" e di tenesmo (non doloroso).
Quindi, a parte i dovuti acceramenti che eseguirò, mi pare di aver capito che la sintomatologià è riconducibile ad un colon iritabile!?

Grazie ancora.
[#4]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,4k 2,2k 88
Il suo disturbo è su base funzionale. Il corretto inquadramento spetta adesso al gastroenterologo a cui dovrà far riferimento.

Saluto
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Un quadro clinico, non ancora ben definito, va verificato "sul campo".

Non posso che convenire con il collega Cosentino.

Saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie per le ulteriori risposte.

Tuttavia, vorre concludere chiedendovi se, la lieve sensazione di "tenesmo" che avvero anche all'apparato urinario, possa dipendere sempre dal disturbo funzionale del colon.
Grazie
[#7]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Potrebbe essere possibile.

Saluti
[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie 1000 per i Vostri preziosi consigli, gentili dottori.
Buon lavoro.
[#9]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Grazie.

Auguroni
[#10]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,4k 2,2k 88
Ci fa piacere esserle stati di aiuto.


Saluti

[#11]
dopo
Utente
Utente
Scuste se riapro la discussione:
è accaduto che questa notte ho avuto un forte attaco d'asma (culmine di un periodo progressivo di riacutizzazione durato qualche giorno) e ho dovuto soministrarmi 25mg di deltacortene.
Sembra che oggi vada un pò meglio anche per il colon e comunque con la sintomatologia del consulto chiestoVi.
Vi chiedo cortesemente se tale sollievo possa essere opera del cortisone che in quelche modo mi abbia alleviato - se pur di poco - la sintomatologia del colon o si tratta di mera coincidenza?

Grazie
[#12]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Propendo per la seconda ipotesi.

Saluti
[#13]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora per l'ulteriore risposta, dott. Quatraro.
[#14]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Ci mancherebbe.