Utente 116XXX
Salve,
ieri sera, mangiando di fretta, ho ingerito un osso di pollo. Non so quanto fosse grande, ma so che era appuntito, poichè già al momento in cui l'ho ingoiato, mi sono sentita come pungere alla gola. Poi mi sono accorta che nel deglutire, anche solo nel bere acqua, continuavo a sentire la presenza di un corpo estraneo a un lato della gola, così ho iniziato a mangiare mollica di pane e bere tanta acqua, e ho notato che l'osso si è spostato e pare sia sceso insieme all'acqua e nella discesa mi sono sentita "pungere" in vari punti. Non sono andata in ospedale, ma oggi avverto un dolore alla gola(anche se minimo), all'imbocco dello stomaco più verso sinistra e bruciore... cosa potrebbe essere? Devo preoccuparmi? L'osso sarà sceso nello stomaco? Ho paura perchè temo che possa perforare qualche punto. Quali sintomi devono preoccuparmi e dopo quanti giorni senza tali sintomi, sarò "fuori pericolo"? Confido in una Vostra risposta, e mi scuso per le troppe domande ma non mi era mai capitato e ho letto che può essere pericoloso. Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissima,

dalla descrizione che ha fatto l'osso sarà già sceso e forse eliminato. I sintomi che lei riferisce sono probabilmente legati al minimo trauma che l'osso può aver provocato. Se l'osso fosse rimasto in sede la sintomatologia sarebbe notevolmente peggiorata con il passare delle ore. Mentre nel suo caso, mi sembra, che i sintomi si stiano riducendo.

Le allego il mio articolo sui corpi estranei:


https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/769-corpi-estranei-tratto-gastrointestinale-intervenire.html

Ovviamente se i sintomi dovvessero modificarsi in peggio dovrebbe andare in pronto soccorso dove dovrebbero farle subito una radiografia del toracoe per valutare la presenza o meno dell'ossicino in esofago.


Mi aggiorni,

Un cordiale saluto.

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 116XXX

Grazie per la tempestiva risposta, dottore. Per ora continuo ad avvertire leggero fastidio alla gola e dolore all'imbocco dello stomaco, ma devo dire sopportabile e non fisso. Se entro una settimana non dovessi notare peggioramenti, potrò stare tranquilla che l'osso è stato eliminato? Inoltre, quali sono i sintomi che devono allarmare? Grazie ancora e complimenti per il lavoro che svolgete!

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
I disturbi sono legati all'atto della deglutizione ed al passaggio del cibo in esofago (che , in caso di peggioramento dei sintomi, dovrebbero essere molto dolorosi). Solitamente l'osso di pollo (nella mia più che trentennale esperienza) se conficcato in esofago da sintomi immediati con necessità di ricorrere al pronto soccorso per i gravi disturbi. In tutti gli altri casi si tratta di minime "graffiature" al faringe o all'esofago che si risolvono spontaneamente.


Quindi .... tranquilla !

Cordiali saluti
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 116XXX

Scusi la mia ignoranza, dottore...Quindi, il pericolo è legato solo alla presenza dell'osso in esofago...una volta giunto a stomaco e intestino può creare lacerazioni e conseguenti emorragie anche nel corso del tempo? Ma probabilmente i sintomi sarebbero ben più forti, vero? Grazie 1000 per le Sue risposte, cercherò di stare tranquilla il più possibile, sperando che "mi sia andata bene" per stavolta, promettendo a me stessa di stare più attenta in futuro.

[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha detto bene. Il pericolo è legato solo all'esofago perchè se si ferma a tale livello vuol dire che si tratta di un "bell'osso". Quelli che non si fermano sono piccoli frammenti e non danno problemi nell'intestino più in basso.

Saluti.

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it