Utente
Buongiorno

Due settimane fa ho fatto una esofagogastroduodenoscopia e questo è il risultato: "Flogosi delle Prime Vie Aeree, Esofagite erosiva distale di grado A con cardias incontinente. Stomaco Normale. Lago Mucoso Chiaro, Piloro regolare e pervio. Bulbo duodenale e duodeno 2° proporzioni normali".

Premetto che prendo il Lansox 30mg da un mese come antiacido, coadiuvato da sciroppo Gaviscom Advance. (l'esofagite mi era stata diagosticata anche prima da un'otorino tramite laringoscopia, ma non in modo cosi' preciso) e mi e' stato diagnosticato di prenderlo per altri due mesi.

Qualche giorni fa ho iniziato a lamentare dolori al petto (simili a quelli per la presenza di acido lattico nei muscoli), concentrati nella parte superiore sinistra (prima erano assenti). Il medico curante mi ha inviato al pronto soccorso, giusto per assicurarsi che non fosse qualcosa di più grave, ma dicendomi che probabilmente sono causati dall'esofagite stessa (del resto ricerche personali mi rivelano che i dolori pettorali sono uno dei sintomi principali dell'esofagite).

Al pronto soccorso il medico mi dice che dolori al petto non possono essere causati da esofagite (con mia grande sorpresa) e procede a farmi fare esame del sangue, esame della pressione sanguigna e frequenza cardiaca,lastra toracica ed elettrocardiogramma. Non trovano nulla e mi viene diagnosticato un semplice "dolore toracico di parete".

Aggiungo che in aggiunta alla terapia farmacologica faccio gargarismi di acqua e sale per dare sollievo alla gola.

Il dolore al petto e' ciò che più mi preoccupa, in quanto (forse irrazionalmente) temo che l'esofago possa ledersi e riversare l'acido gastrico su organi piu' sensibili (polmoni? cuore?)

Posso fare qualcosa per alleviare i sintomi? Si manifestano soprattutto mentre dormo, e mi causano disturbi del sonno.
Mi e' stato consigliato (non da un medico) di mettere uno spessore sotto la parte superiore del materasso per rialzare la schiena e il collo. Ma temo che potrebbe causare una posizione scorretta nel sonno. è un consiglio valido?

Tra l'altro io faccio turni di lavoro notturni, quindi vado a dormire la mattina preso e mi alzo a metà pomeriggio. Normalmente prendo il lansox come prescritto mezz'ora prima del pasto, subito dopo sveglio. Forse sarebbe meglio spostarlo a prima di addormentarmi la mattina presto?

Ci sono rischi ultieriori o altro che posso fare?

Ringrazio sentitamente per la cortese attenzione.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il dolore retrosternale fa parte dei sintomi della malattia da reflusso gastroesofageo. La terapia con lansoprazolo probabilmente dovrebbe essere aumentata (dose al mattino e sera). Va bene il sollevamento della testata del letto.

Le aggiungo due link che potranno esserle utili:

http://www.benesserevillage.it/browse/for/Salute/Malattie/sintomi-di-reflusso-gastroesofageo-MjA1MA453


https://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/787-il-reflusso-gastro-esofageo-a-tavola.html


Cordiali saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Ringrazio sentitamente per la risposta velocissima.
Seguirò certamente i consigli negli utili links che mi ha fornito.

Chiedero' al mio medico curante (che al momento e' in ferie per i prossimi dieci giorni purtroppo) se può aumentarmi il dosaggio. Nel frattempo è magari meglio spostare il lansox a prima di coricarmi?

Posso stare quindi tranquillo rispetto ai miei timori su problemi ulteriori, almeno per ora? Lo so che probabilmente sono irrazionali. Ma sa, non avendo conoscenze mediche, e' difficile arginare l'ansia quando si prova un dolore di tipo nuovo in una zona sensibile.

Ringrazio ancora.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sposti pure il farmaco alla sera e si tranquillizzi (... con cena leggera).

saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Ancora, grazie mille dottore.

[#5] dopo  
Utente
La disturbo ancora con un aggiornamento. Ho appena trovato del sangue nell'espettorato. Il sanguinamento non sembra intenso (solo un piccolo grumo, visto un paio di volte stasera), ma e' abbastanza da essere visibile.

E' segno di un peggioramento preoccupante?

Ancora grazie.

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
No, ma dipende dalla persistenza del sintomo.....

Se continua il sanguinamento ne parli con il suo medico.


Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it