x

x

La frequenza fosse quinquennale

egregi dottori leggevo su un opuscolo delle linee guida da parte di gastroenterologi e oncologi sul cancro del colon retto, che in caso di colonscopia negativa per neoformazioni e di adenomi la successiva per eventuali controlli puo' essere fatta dopo 10 anni mentre a me risultava che la frequenza fosse quinquennale; ho sbagliato ad interpretare la notizia? grazie.
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,5k 633 347
In assenza di altri fattori di rischio (familiarità, condizioni precancerose) 10 anni è un intervallo ragionevole e condiviso.Prego.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
Dr. Alessandro Scuotto Gastroenterologo, Perfezionato in medicine non convenzionali, Dietologo 4,6k 139 98
Gentile signore,
nello screening per la prevenzione del cancro del colon-retto sulla popolazione generale asintomatica l'indicazione alla colonscopia è suggerita dalla positività del test per il sangue occulto nelle feci (da praticare ogni anno o biennio) più che dalla data dell'ultima colonscopia.
Le allego per completezza il link all'articolo presente sul sito
https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/47-prevenzione-lo-screening-dei-tumori-colorettali-in-italia.html
Cordiali saluti.

Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#3]
dopo
Utente
Utente
grazie ad entrambi per la risposta ma so' che i falsi (positivi?) sono alti cioe' solo un20 25 % di chi ha effettivamente una neoplasia risulta dall'esame gli altri rultano negativi pur avendo il problema.....
[#4]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,5k 633 347
Si riferisce al sangue occulto? certo, è un esame aspecifico e con falsi positivi e negativi ma adatto ad un programma di screening.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio