Breath test al lattosio

Partecipa al sondaggio
Salve!
sono una ragazza di 25 anni. Tre mesi fà ho fatto il breath test al lattosio in quanto da qualche tempo manifestavo dolori di pancia quando assumevo cibi contenenti lattosio. La risposta ha dato esito positivo (incremento di H2>=20 ppm rispetto al basale).
Mi hanno detto che per 2-3 mesi dovevo evitare di assumere cibi contenenti lattosio e poi dovevo ripetere il test per vedere se la situazione migliorava.
Ho seguito il consiglio del medico però questa sera (essendo in vacanza in costiera amalfitana),mi sono fatta tentare da una buona pizza margherita..
tra 15 giorni devo ripetere l'esame...voi cosa mi consigliate, di posticipare la data del test oppure per uno "strappo alla regola" non fa nulla?
Vi ringrazio anticipatamente..
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Gentile utente,
può tranquillamente ripetere il test come programmato.

Però le chiedo:
"A cosa mira questo nuovo controllo? Cosa dovrebbe essere migliorato?".

Saluti

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva - Ospedale "Mater Dei" - Bari
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.5k 2.3k 74
Gentile utente,

credo con non abbia chiaro il concetto di "intolleranza al lattosio". Se si è intolleranti è perchè manca un enzima , la lattasi, per difetto congenito. E tale deficit solitamente è parziale per cui il soggetto deve solo trovare il limite di tolleranza, dopo un periodo di sospensione totale dei latticini. Il ripetere il test non ha significato perchè l'enzima non si "ripristina".

Legga, per una migliore comprensione del problema, un articolo di riferimento:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1025-intolleranza-al-lattosio.html.


Tenga conto che l'enzima può essere introdotto, prima di assumere latticini, mediante dei prodotti commerciali contendenti tilattasi.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica la Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi)- Reggio C (Villa Sant'Anna)

[#3]
Attivo dal 2010 al 2013
Ex utente
Devo ripetere il test in quanto il medico mi ha detto che si poteva trattare di una intolleranza "momentanea" dovuta ad un consumo eccessivo di latticini e non di una intolleranza vera e propria.
Quindi in questi 2-3 mesi devo evitare i cibi contenenti lattosio, praticamente devo "disintossicarmi" e ripetere il test; se anche questa volta sarà positivo, mi hanno consigliato il Breath Test al Lattulosio o Glucosio per escludere SIBO.
Grazie ancora..
Saluti
[#4]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Non mi risulta che ci si debba "disintossicare" per
<<una intolleranza "momentanea" dovuta ad un consumo eccessivo di latticini>>.

Cordialmente
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.5k 2.3k 74
Gentile utente,

"non esiste" un'intolleranza transitoria al lattosio legata ad eccessivo consumo di latticini. L'unica intolleranza transitoria ("Deficit secondario") è la condizione indicata nel mio articolo al link precedente e che riporto a beneficio dell'utenza:


>> Il deficit secondario è un disturbo spesso transitorio, dovuto ad  una condizione patologica che compromette il regolare e fisiologico assorbimento del lattosio. Alcune malattie (gastroenterite acuta, malattia celiachia, morbo di Crohn, ecc.),  infatti, possono distruggere  i microvilli intestinali, sede dell’attività dell’enzima lattasi. Tale intolleranza può essere transitoria (3-4 mesi) o definitiva essendo legata allo stato della  malattia intestinale di base. <<

Cordialmente

[#6]
Attivo dal 2010 al 2013
Ex utente
Ah ok..quindi vuol dire che mi hanno dato delle informazioni non vere..
Sulla risposta che mi hanno consegnato ci sono scritte testuali parole: "Il test è risultato positivo per intolleranza al lattosio (c'è stato un incremento di H2>=20 ppm rispetto al basale)". Cosa vuol dire?
[#7]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.5k 2.3k 74


>> "Il test è risultato positivo per intolleranza al lattosio (c'è stato un incremento di H2>=20 ppm rispetto al basale)". Cosa vuol dire? <<

Vuol dire che è intollerante al lattosio.


Ha realmente letto l'articolo di cui le ho inviato il link ?

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1025-intolleranza-al-lattosio.html



Saluti

[#8]
Attivo dal 2010 al 2013
Ex utente
Gentile dottor Cosentino, certo, ho letto il suo articolo e l'ho trovato molto interessante e utile.
Lei quindi cosa mi consiglia, di ripetere il test oppure non ha senso?
Nel suo articolo ho letto anche che dopo un mese di sospensione degli alimenti con lattosio si può riprendere gradualmente ad assumere tali alimenti..quando ho mangiato la pizza non ho avuto alcun fastidio..
Le chiedo scusa per tutte queste domande ma questo argomento è nuovo per me..non ci sono mai stati casi di intolleranza in famiglia..il mio medico mi ha detto delle cose che non sono state confermate nè da lei nè dal suo collega, il Dott. Quatraro..Quindi sono ancora più confusa..
[#9]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Gentile utente,
vediamo se contribuisco alla chiarezza,
intanto il test prevede vari momenti di lettura, con valori espressi in ppm, rilevati ogni mezz'ora, nell'arco di tre ore,
e sarebbe utile conoscerli tutti.

Le aggiungo altri due link che potrebbero esserle utili:

www.enterologia.it/intolleranza-al-lattosio.html

www.enterologia.it/bt-al-lattosio.html

Saluti
[#10]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.5k 2.3k 74
Gentile utente,

Se il test da esito positivo significa che c'è l'intolleranza al lattosio. Tale intolleranza può avere diversi livelli di gravità, dall'intolleranza totale per mancanza totale dell'enzima (rara)' all'intolleranza parziale (più frequente). Ogni soggetto deve individuare il proprio grado di tolleranza, dopo un primo periodo di astensione totale dei latticini, con l'introduzione graduale di tali prodotti. Consideri che in commercio esistono prodotti con l'enzima (ti lattasi) che possono essere assunti prima di pasti a base di latticini e controllare, cosî, i disturbi.

Cordialmente



[#11]
Attivo dal 2010 al 2013
Ex utente
Gentili Dottori, grazie davvero per i vostri link...sono davvero utili..Questi sono i risultati del mio test:
0 minuti / 3 h2 ppm
30 minuti / 37 h2 ppm
60 minuti / 52 h2 ppm
90 minuti / 87 h2 ppm
120 minuti / 102 h2 ppm
150 minuti / 87 h2 ppm
180 minuti / 112 h2 ppm
210 minuti / 78 h2 ppm
240 minuti / 70 h2 ppm.
Sono passati quasi 4 mesi da quando ho fatto il test...devo ripeterlo?Saluti..

[#12]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Direi che l'intolleranza al lattosio è chiaramente evidente.

Non vedo il senso di ripetere il test dopo 4 mesi.

Cordialmente
[#13]
Attivo dal 2010 al 2013
Ex utente
Quindi Lei mi consiglia di aspettare ancora un pò continuando la cura che mi hanno dato?
Perchè il medico mi aveva consigliato di ripeterlo per escludere la SIBO..
[#14]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.5k 2.3k 74
Confermo quanto riportato nei miei precedenti interventi. Utilizzi, a questo punto, i prodotti con l'enzima ti lattasi.

Cordialmente

[#15]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Per la SIBO deve effettuare il test alLattulosio.

Cordialmente
[#16]
Attivo dal 2010 al 2013
Ex utente
Grazie per i Vostri consigli...Sono stati davvero molto utili...
Saluti e buon ferragosto..
[#17]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.5k 2.3k 74
Buon Ferragosto a lei ...
[#18]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Buona serata ferragostana a lei.
Allergia alimentare

L'allergia alimentare è una reazione eccessiva e immediata scatenata dal sistema immunitario verso un alimento: come si manifestano e quali sono i cibi responsabili.

Leggi tutto