Utente 270XXX
Buongiorno,
sono un uomo di 44 anni che da diverso tempo, presenta disturbi più o meno accentuati all'apparato digerente, come digestione a volte prolungata, pirosi, eruttazioni frequenti e ultimo della serie, un sintomo che mi ha fatto precipitare dal medico di base: una sensazione di muco nella gola che non andava nè su , nè giù ed un aumento esponenziale della salivazione per questo motivo (tentare di mandarlo giù - credo che questa situazione si chiami "scialorrea").

Sintomi questi, che sono stati approcciati dapprima con levopraid gocce (15 gg X 3 volte al di) poi con motilex, e regrediti sostanzialmente tutti, tranne nel senso della non totale completezza relativa al nodo in gola.

In passato essendomi stato diagnosticato un DAP,ho fatto uso di xanax,per diversi anni, ma dal 2007 sono riuscito a non usarlo più, praticamente convivendo con i sintomi dell'ansia.

Da qualche tempo, però , detta convivenza è diventata più difficoltosa, nel senso che, non riuscendo a completare bene il respiro lungo (che rappresentava una specie di "condizione" per la mia convivenza con l'ansia) entro in uno stato di agitazione con le immaginabili conseguenze!

Chi dice che è il reflusso ad essere la causa dei problemi respiratori, chi invece dice che è l' ansia, altri ancora affermano che può essere la tiroide........!

A tal proposito sono portatore di nodulo tiroideo, negativo all'ago aspirato, di 14 mm x 7mm con ormoni TSH = 1,02;: FT3 = 4,69; FT4 = 1,79., ANTITIREOGLOBULINA T= 24,42 ; (valori normali <115) ed ANTI TPO = 16,75.(valori normali < 34)

IL VALORE LEGGERMENTE PIù ALTO DELL' FT3 (valori normali 2,02- 4,43) mi ha detto il medico, che non è da tenere in considerazione in virtù del TSH normale e dellFT4 , leggermente più alto del normale ( valori normali FT4 0,93 - 1,79, quindi nel mio caso uno , 0,09 in più del normale);

Non so, sinceramente a chi dare retta e nell'attesa della gastroscopia prenotata peer metà Novembre, vorrei sapere se è vero che il reflusso, ancorchè da diagnosticare, possa essere responsabile di questi sintomi respiratori;
inoltre vorrei sapere se il motilex, può essere utile ed efficace nel mio caso.

Non sto vivendo bene francamente,ed il mio cruccio , molto sinceramente, è far vivere "male" anche la mia famiglia che è assolutamente incolpevole.

Grato se vorrete aiutarmi!

Fervidi saluti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Penso davvero che si tratti di reflusso gastroesofageo,
pertanto sarebbe utile aggiungere dei PPI, oltre ai procinetici, in terapia.

Le benzodiazepine non aiutano il miglioramento dei sintomi, purtroppo!

La gastroscopia sarà utile alla definizione del problema.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 270XXX

Grazie per la gentile e celere risposta!

Quindi quello che diventa il fulcro delle mie forti preoccupazioni rappresentate dal disordine respiratorio a cui sono soggetto non avrebbe delle radici ansiogene......!?

Quale farmaco dovrei aggiungere?! Credo ci siano diversi dosaggi.

Per qualche tempo , qualche mese fa, ho assunto OMEPRAZEN 10 mg che però mi ha procurato dopo poco un forte prurito agli arti ed eruzione cutanea al tronco e sugli stessi, trattati con successo con zirtec.....!

Risultato: Omeprazen da 10 mg............interrotto e sospeso!

Secondo Lei, la tiroide (valori ormonali) potrebbe rappresentare un fattore concomitante con la mia sintomatologia?!

Grazie nuovamente per il gentile interessamento Dottore e nelle more accetti i miei più fervidi saluti.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il fattore ansiogeno ha la sua "notevole" importanza,
mentre assolverei la sua tiroide.

Dosaggi terapeutici e scelta del farmaco non possono essere evasi dal consulto on-line:
https://www.medicitalia.it/02it/guida-consulti.asp

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 270XXX

Gentile dottore

la gastroscopia che ho fatto mette in evidenza tale diagnosi:

Gastropatia NERD.

ESOFAGO E CARDIAS NORMALI;

PILORO, BULBO E SECONDO DUODENO NORMALI;

MUCOSA DELLO STOMACO IPEREMICA.

Lo specialista nell'anamnesi si è accorto della presumibile e da me riferita allergia all'OMEPRAZEN, e quindi nonostante abbia confermato come terapia i farmaci IPP , non se l'è sentita di prescrivemerli , o almeno non prima di effettuare prove allergiche a questa classe di farmaci : LANSOPRAZOLO, PANTOPRAZOLO E RABREPAZOLO;

Rimango quindi purtroppo senza cura al momento e con tutto il mio carico di ansia che, ghiotto di quest'ultimo accadimento si è gonfiato ulteriormente a mio discapito


Caro Dottore,

mi può dare un consiglio in merito?

Le è già capitato con qualche altro paziente?

Cosa ha consigliato?

La prego , mi dia una risposta!

Saluti.

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Intanto la inviterei a recarsi presso un veentro di immuno-allergologia,
esistono i test cutanei
che potrebbero diagnosticare in modo maggiormente accurato e sicuro la ipersensibilità agli inibitori della pompa protonica ( PPI ).

Tale fenomento è raro ma non per questo non possibile a verificarsi,
in tal caso (da dimostrare) è utile seguire terapia alternativa con altri antisecretivi come gli anti-H2, antiacidi, procinetici e rispetto delle norme antireflusso.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 270XXX

Grazie per la risposta,

ci andrò subito al centro di immuno -allergologia.

Aggiungo , che anche la ricerca per l'HP è stata negativa, ma lo specialista ha parlato come ho già scritto di reflusso non erosivo;

Allora , gentilmente Le chiedo,

tale gastropatia Nerd, diagnosticatami in seguito a gastroscopia, può essere responsabile dei miei disordini respiratori?

E cosa sono I FARMACI H2?

Sono comunque da considerarsi alla pari dei PPI?

Se non inizio a curare questo reflusso, sostanzialmente non arriverò a nulla!

Allora continuo con il procinetico che già prendo?

Aggiungo un antiacido, dopo ogni pasto?

Mi conferma che gli antiacidi vanno presi dopo i pasti?

Gentile dottore, mi perdoni,per le tante domande, ma ho bisogno di sapere.

La saluto cordialmente!

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Le sue richieste richiedono scelte ed iniziative terapeutiche che spettano al suo medico di fiducia.

Il mio consiglio ulteriore è di evitare il fai-da-te,

i suggerimenti che le ho fornito le potranno servire per interagire con il suo specialista di fiducia.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 270XXX

Gentilissimo Dottore,

comprendo le regole di questo apprezzatissimo ed utilissimo spazio.

Non mi azzarderei mai, per carattere a fare il fai da te!

Chiedevo tra le altre cose se la gastropatia Nerd, diagnosticatami può essere causa di problemi respiratori;

chiedevo anche se un antiacido si assume dopo un pasto o è meglio assumerlo prima e soprattutto se si può assumere insieme ad un procinetico!

E dagli H2 agonisti si hanno gli stessi giovamenti dei PPI!?

La mia situazione è paradossale: "mi scoprono il reflusso e non me lo posso curare, almeno non immediatamente e secondo i protocolli standard"!

Sono triste e molto angosciato!

La saluto cordialmente e grato se vorrà rispondere!

[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Anche nella NERD possono esserci sintomi repiratori legati al reflusso.

Gli antiacidi si possono assumere dopo i pasti, mentre i procinetici vanno assunti prima.

Gli anti-H2 hanno una inibizione acida meno potente dei PPI.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente 270XXX

Grazie per la risposta.

Nell'attesa di dirimere il quadro allergico da dimostrare verso i PPI, chiedo , essendo gli unici presidi che posso usare per la patologia, se i procinetici li posso prendere (sempre prima dei pasti) ed usare comunque dopo i pasti l'antiacido; insomma in una parola se li posso prendere assieme ( sempre però "divisi" dal pasto) nella giornata!

Cordialità sincera.




[#11] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Torniamo a quanto le ho specificato in replica #7.

E' una valutazione terapeutica, non attuabile on-line,
poichè prevede un atto medico ufficiale (visita + valutazione + prescrizione).

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente 270XXX

Caro Dottor Quatraro,

la devo ringraziare per la pazienza e la precisione informativa che si è evinta in tutte le risposte che ha acconsentito gentilmente a rendermi;

Navigo in una condizione di salute che si accavalla tra ansia reattiva e problemi organici come quello diagnosticato attraverso l'ultimo esame endoscopico.

Ora sinceramente non so in che misura i miei problemi respiratori, che rappresentano un cruccio tutt'ora purtroppo irrisolto si alimentano ora del reflusso, ora della componente ansiosa;

davvero mi creda, non lo so più!

Ma il reflusso va curato ed approcciato terapeuticamente altrimenti non saprò mai se di ansia si trattava o si deve trattare!

Le pongo un quesito che non dovrebbe trovare ostacolo, nella risposta, per le regole di questo apprezzatissimo spazio;

se ho un reflusso NERD, e il cardias, il piloro, il bulbo, il duodeno e lo stesso esofago sono normali, potrebbe essere questo , solo nella forma gassosa!

E se questi organi sono normali, perchè avviene comunque il reflusso?

Esiste ANCHE un reflusso acido ma non erosivo? Ma in quanto acido, non dovrebbe essere per l'appunto erosivo?

Inoltre è vero, e la prego di essere professionale come il suo solito, che i reflussi NERD sono i più difficili da curare?

Quale è la sua esperienza clinica in merito?
Ma soprattutto mi dica , qualcuno con reflusso NERD ..............è guarito!?

La ringrazio nuovamente rimandandola a tempi , mi auguro, forieri di buone notizie!

Con viva cordialità!

[#13] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Nella NERD c'è il reflusso ma non il danno mucoso,
il suo nome infatti deriva proprio da questo (N.E.R.D. Non eroxive refluxe disease).

La NERD o (MRGE sintomatica) è una stato patologico cronico, che prevede un trattamento prolungato più che una guarigione.

E' vero che può essere meno responsiva al trattamento antisecretivo.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente 270XXX

Gentile Dottor Quatraro,

non ho ben compreso il secondo periodo: perchè parla di stato patologico cronico approcciabile con un trattamento lungo , piuttosto che una guarigione?

Vuole forse intendere che la patologia in questione è assimilabile per continuità e trattamento per esempio alla ipertensione, dove i farmaci si prendono a vita
e dove pur con il controllo dei sintomi, non vi è guarigione?

Eppure mi sembra di avere letto che nel caso di NERD, I FARMACI SI DANNO, SI' A DOSE PIENA ,MA QUESTI NON SONO MAI SOMMINISTRATI OLTRE LE 12 SETTIMANE CONTINUATIVE!

E nel caso non risponda ai farmaci completamente questa patologia come la si approccia?

E nel caso risponda perfettamente , i farmaci allora vanno presi per sempre?

Grato se vorrà rispondere.

Con cordialità, la saluto fervidamente!







[#15] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
La NERD è patologia reflussogena cronica,
con alterni periodi in cui è sintomatica,
pertanto il trattamento è cronico,
secondo periodi e ciclicità convenute con lo specialista di suo riferimento.

In caso di scarso controllo della patologia si può arrivare a prendere in considerazione l'opzione chirurgica.

Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16] dopo  
Utente 270XXX

Ma, quello che voglio dire gentilissimo dottore , è questo:

"come è possibile la genesi del reflusso se tutti gli organi da dove potrebbe per l'appunto generare (ernia iatale assente, valvola cardias e piloro e bulbo normale) risultano essere nella norma?

E' possibile sapere nel mio caso se il reflusso è solo gassoso?

Mi rendo conto di porre domande probabilmente al limite della comprensibilità medico-specialistica,ma francamente vorrei poter lo stesso gentilmente avere delle risposte che, sono più che sicuro, Lei mi potrà rendere, qualora lo volesse!

Cordialità sincera!

[#17] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Non esiste il reflusso "solo gassoso",
la caratteristica della NERD è proprio l'assenza di danno esofageo,
pur persistendo i meccanismi fisiopatologici alla base del reflusso.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#18] dopo  
Utente 270XXX

Gentile Dottor Quatraro,

ho letto di gastropatie Nerd, che danno principalmente sintomi "notturni"!

Per favore potrebbe elencarmeli nel caso essi siano diversi da quelli classici, poichè mi capita , in assenza ancora di un approccio farmacologico specifico ( sono tutt'ora in trattamento solo con procinetici ed antiacidi) di avere un certo fastidio durante la notte, sempre riferito al fatto che, sembra non mi "ossigeni" a sufficienza , che la respirazione non sia profonda , ma al contrario superficiale, oltre a permanere il classico nodo alla gola con relativa sintomatologia!

Questi sintomi che, non so se possano essere legati al reflusso, non mi fanno affatto riposare bene e quindi la giornata inizia da stanco, in maniera quindi molto complessa!

Anche l'ansiolitico in questo caso , sembra che non faccia tutto il suo "promesso" effetto sull'insonnia che ne discende!

Grato se vorrà rispondere!

Saluti

[#19] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
La NERD è una aspetto della Malattia da Reflusso GastroEsofageo.

Le gastropatie sono altra cosa.

Lei dice
<<Questi sintomi che, non so se possano essere legati al reflusso>>
pertanto il mio caloroso consiglio è di affidarsi (e far giudicare) al suo curante di fiducia.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#20] dopo  
Utente 270XXX

Guardi , gentilissimo dottore,

mi sono permesso DI SCRIVERE GASTROPATIA NERD, perchè è questa la diagnosi fatta e scritta dal gastroenterologo, dopo la gastroscopia.

Deduco ahimè, dalla risposta quasi a "sfinge" che MI PARE DI AVER RICEVUTO,
CHE,

siccome devo chiedere al curante e Lei, non ha confermato nè i sintomi notturni della Nerd, nè soprattutto se quelli che SPECIFICATAMENTE PROVO IN MANIERA ESACERBATA in prima persona possono essere DIRETTAMENTE ad essa correlabili, probabilmente alla fine NON LO SONO AFFATTO!

Volevo soltanto una rassicurazione o al contrario la conferma di una non "correlazione"!

Cordiali saluti.

[#21] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Penso che, onde non ingenerare equivoci,
avrebbe dovuto correttamente scrivere
<<diagnosi fatta e scritta dal gastroenterologo>>
... anzichè <<ho letto di gastropatie Nerd>>.

Quanto ai SUOI SINTOMI descritti nella richiesta di consulto

<<disturbi più o meno accentuati all'apparato digerente, come digestione a volte prolungata, pirosi, eruttazioni frequenti e ultimo della serie, un sintomo che mi ha fatto precipitare dal medico di base: una sensazione di muco nella gola che non andava nè su , nè giù ed un aumento esponenziale della salivazione>>

non mi è sembrato di essere evasivo quando ho esordito in replica #1 dicendole

"Penso davvero che si tratti di reflusso gastroesofageo,"
===>CORRELATO ALLA NERD NEL SUO CASO.

Cordiali saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#22] dopo  
Utente 270XXX

Gentilissimo dottor Quatraro,

quando si arriva a scrivere o meglio ad iscriversi in questo utilissimo ed apprezzatissimo spazio , nel 99% dei casi è pèrchè , si hanno problemi seri o comunque reputati e ritenuti tali.

Continuo a ringraziarla per le risposte professionali che mi ha reso, attestandole che effettivamente sin da subito , dopo il mio primo post, Lei aveva parlato esplicitamente di reflusso, correlandone la sintomatologia riferita!

Nell'ultimo post, mi riferivo, non ai sintomi classici del reflusso che, debbo dire (e non so, se per mia fortuna o meno, visto che la NERD, a differenza della GERD, sembra più fastidiosa) nel mio caso non sono accentuati e se si eccettua il nodo in gola, ora pressochè assenti, ma a quelli ...................." r e s p i r a t o r i "!

E' probabile pure che avendo generato detto post, dopo una notte praticamente insonne, si è perso giocoforza un poco di lucidità e si può aver stimolato involontari fraintendimenti.

Il link qui subito sotto è quello dove ho letto dei sintomi notturni che la NERD , potrebbe propinare :http://www.italiasalute.it/forum/forum_posts.asp?TID=6619;

I miei sintomi , in una parola, ora ( sarà perchè uso i procinetici, gli antiacidi, anche se non ancora un farmaco propriamente curativo, in attesa dei test di provocazione orale) "sono essenzialmente respiratori" , se si eccettua la sensazione del nodo in gola, che è ancora più o meno nei giorni presente!

Ecco perchè Le chiedevo, probabilmente per un inconscio e disperato bisogno di rassicurazione, se detti miei "sintomi respiratori" potevano essere correlabili alla NERD, avendo poi letto pure che essa può in un certo senso esacerbarsi in "notturna"!

Lei è sempre molto gentile ed apprezzato, ci tengo a sottolinearlo!

Saluti cordiali!

[#23] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
La ringrazio per i complimenti fatti,
più che al sottoscritto, a MedicItalia che,
lo dico convintamente,
li merita tutti!

Mi dispiace per la sua notte insonne,
posso però dirle che ho letto i 9 consulti (questo compreso) da lei richiesti nel periodo 02/10-02/11, incentrati sui vari aspetti di comorbilità da lei riassunti in questa richiesta di consulto.

Ho letto degli esiti negativi della sua spirometria e delle valutazioni pneumologiche oltre che dei medici e, se non ho male inteso, anche psicoterapeuti, e comprendo il suo disagio a fronte di questi disturbi respiratori.

Voglio pertanto riassumerle i sintomi "atipici" di carattere respiratorio che possono essere legati al reflusso:
Asma,Tosse cronica, Polmonite da aspirazione, Apnea del sonno.

Pertanto limitatamente a questi sintomi descritti:

<<non riuscendo a completare bene il respiro lungo>>
<<sembra non mi "ossigeni" a sufficienza , che la respirazione non sia profonda , ma al contrario superficiale, oltre a permanere il classico nodo alla gola con relativa sintomatologia!>>

non ritengo vi sia alcuna correlazione con la NERD.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#24] dopo  
Utente 270XXX

Grazie per la risposta!

I complimenti sono tutti meritati, MEDICITALIA inclusa!

Effettivamente in questo spazio, un medico pneumologo, un'altro stesso suo collega di specializzazione, e due altre diverse dottoresse , nell'ambito della psichiatria- psicologia hanno messo in relazione i miei disturbi, non con una causa organica, ma ansiosa!

E visto che Lei stesso non li correla alla NERD, deduco quindi che li ascriva parimenti a questa ........................."Benedetta Ansia"!

E' cosi?

Ricambio cordialmente i suoi saluti!

[#25] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
E' cosi.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#26] dopo  
Utente 270XXX

Beh,
io spero di risentirLA, non fosse altro per dirle come andrà la cura per la NERD!

E si, ho proprio bisogno di Auguri sostanziosi, come tutti quegli altri utenti che al mio pari, quando non peggio, cercano disperatamente conforto, ristoro, pareri, opinioni chiedendo consulti medico - specialistici!

Un caro saluto!

[#27] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Allora ... a presto!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#28] dopo  
Utente 270XXX

Buongiorno,

gentilissimo dottor Quatraro, ho iniziato su consiglio del gastroenterologo la cura , in seguito a diagnosi , come nei post precedenti e qui susseguitisi!

Ranitidina 150 , la sera prima di coricarsi e procinetici!

Ho sempre preso la ranitidina dopo cena e quindi a stomaco pieno e non mi ha dato fastidio alcuno;

sempre su consiglio del gastroenterologo ho iniziato ad assumerla anche la mattina sempre da 150 mg;

chiedo:

ho assunto il farmaco a stomaco vuoto dopo aver bevuto un caffè ed un caffelatte e dopo mezzora ho iniziato ad avvertire un certo fastidio gastrico, una sensazione dolorosa, tipo mal di stomaco, che mi sembra paradossale avendo assunto un antisecretivo!

Secondo Lei dovrei assumere la ranitidina a stomaco pieno la mattina, come faccio la sera?

O non è in relazione l'assunzione della ranitidina , senza cibo , con questi miei sintomi!?

In attesa di eventuale risposta, porgoLe distinti saluti!

[#29] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
In genere si consiglia di assumere il prodotto a stomaco pieno
oppure con acqua oppure con latte,
per ridurre l’incidenza di irritazione gastrica.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#30] dopo  
Utente 270XXX

Se si consiglia di assumere con acqua o latte, vuol dire a stomaco vuoto, o non necessariamente pieno?

Ho inteso male!?

Ho letto anche io in rete che si consiglia di assumere così come da Lei scritto , questo farmaco!

Ma un antisecretivo, chiedo, non dovrebbe, non dare irritazione gastrica a prescindere!?

Mi potrebbe chiarire?

Saluti cordiali!

[#31] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
L'assunzione da lei citata di sostanze che stimolano la secrezione acida (caffè) può non essere adeguatamente controbilanciata dall'effetto dell'antisecretivo, pertanto, per ottenere un effetto antiacido più marcato si può ricorrere a quanto le ho scritto in replica #29.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#32] dopo  
Utente 270XXX

Questo che le vado a descrivere è l'approccio terapeutico scelto dal gastroenterologo per la mia diagnosi, da egli formulata a seguito di esofagogastroduodenoscopia:

Ranitidina 150 mg 1 cp la sera x 20gg;

su mio interessamento (l'ho chiamato per il nodo in gola che era nel frattempo ritornato) mi ha dato da prendere per una settimana una compressa addizionale di ranitidina 150 anche la mattina;

Prima dei pasti sempre il procinetico!

Chiedo un suo illustre e professionale parere sull'approccio scelto, visto che , a quanto si legge, pensavo che la terapia con l'antisecretivo dovesse essere ragionevolmente più lunga!

Grazie per la risposta che mi vorrà eventualmente rendere!

[#33] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
La ringrazio per la considerazione,
per quanto attiene la risposta richiesta credo che il suo specialista voglia fare un punto a breve della sua risposta alla terapia.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#34] dopo  
Utente 270XXX

Grazie per la risposta!

La terrò informata, qualora lo volesse, sull'evoluzione dell'approccio terapeutico!

Cordialmente!








[#35] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Non ci sono problemi.

Considerata l'esaustività dell'attuale consulto (oltre che la sua lunghezza),
la pregherei di formularne, quando ne ravviserà la necessità, uno nuovo.

Libero, naturalmente, di rivolgersi in maniera individuale o corale ai medici della nostra community.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#36] dopo  
Utente 270XXX

Ho inteso!

Grazie ancora!

Molti cordiali saluti!

[#37] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Auguroni a lei.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#38] dopo  
Utente 270XXX

Molte grazie Dottor Quatraro, molto, molto sinceramente!

[#39] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
:-)
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it