Utente
Buongiorno vorrei capire come mai soffro di scialorrea ogni volta che prendo il raffreddore. Ho questi sintomi: salivazione eccessiva, mal di stomaco e senso di vuoto nello stomaco, eruttazione; non avverto proprio dei bruciori ma una sensazione di calore allo stomaco. La salivazione è così eccessiva che il mal di stomaco aumenta se continuo a mandarla giù per cui la faccio defluire all'esterno; la maggior parte delle volte rimetto, ma solo ed esclusivamente la saliva che ho mandato giù, non il cibo che ho mangiato.
Tengo a specificare che in questi momenti non ho difficoltà digestive, infatti non mi torna sù il cibo, al contrario il mio impulso è a mangiare per eliminare il senso di vuoto.

La saliva è molto filamentosa.

Mangiare allieva i sintomi per 30 minuti, max 1 ora.

Non so che rimedi adottare e non so perchè questa sintomatologia si accompagni al raffreddore (la febbre può andare dai 37 ai 38,5 gradi). La salivazione eccessiva può perdurare fino a 3 giorni e mi impedisce di dormire la notte e riposare il giorno.
Le medicine che prendo per il raffreddore e la febbre, in genere paracetamolo, raramente acido acetilsalicilico, non hanno alcun effetto sulla sintomatologia sopra riportata.

Grazie per il vostro consulto.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Stati infiammatori del cavo orale (causati da virus o batteri) possono indurre scialorrea,
inoltre poichè dice
<<mal di stomaco e senso di vuoto nello stomaco, eruttazione>>
le suggerisco di valutare un'altra causa possibile come la malattia da reflusso gastroesofageo.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto per il consulto, la cosa che non mi è chiara è come mai la scialorrea e gli altri sintomi compaiano solo ed esclusivamente quando sono raffreddata, mai in altre occasioni.

Grazie ancora

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Come le ho scritto,
queste virosi inducono flogosi del cavo orofaringeo
e quindi stimolo alla scialorrea.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta.
Se posso avere ancora qualche delucidazione, le chiedo:
come posso individuare il virus o batterio che causa questa flogosi del cavo orofaringeo?
Quali sono i più comuni fattori patogeni in questo caso?
Quali sono i rimedi?

Grazie per la sua cortesia

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
I microorganismi sono davvero tanti,
in genere è frequente il rhinovirus (fra i virus), e lo streptococco fra i batteri.
il suo curante dovrà valutare la reale necessità di ricorrere all'isolamento (nei secreti del cavo orale) del microorganismo.

I rimedi sono quelli noti per il raffreddore
ovvero riposo e sintomatici.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie per la sua gentilezza.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Distinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it