Utente
Salve,
circa due settimane fa accusai delle fitte all'altezza del rene destro,le quali furono discontinue e non numerose nell'arco della giornata e durarono circa 3 giorni. Subito dopo iniziai ad avere bruciori di stomaco alla mattina e alla sera e dolore dello stesso dopo i pasti. Mi stò curando con esomeprazolo e il bruciore ed il dolore per fortuna non c'è più. Da circa 7 giorni, però, avverto un fastidioso dolore addominale lato destro, che dapprima sembrava localizzasi nella fossa iliaca destra, mentre da 3 giorni circa lo avverto sempre a destra ma poco più in là dell'ombelico. Tale dolore addominale va e viene, soprattutto di notte e dopo pranzo o colazione. Ho provato così a mangiare in bianco ed a prendere enterogerm. ((anche se non ho diarrea) e ne ho trovato leggero giovamento, ma essendo già un pò sottopeso se mangio sempre in bianco poi mi sento stanca ed affaticata e mi mancano le forze per badare ai figli. Preciso che ho anche che a tutto ciò si associa un elevato meteorismo. Da circa due giorni, invece, avverto un forte mal di schiena in basso sempre nella parte destra e non so se ciò possa essere messo in relazione con quanto su esposto. Inoltre stamattina ho avvertito anche come delle fitte al lato sinistro dell'addome sempre in basso.
Il dolore addominale a destra in basso va e viene e ancora è presente, il dolore alla schiena in basso a destra invece è continuo, non intermittente.
Preciso che conduco vita sana con alimentazione sana e con tanta frutta e verdura e poca carne, niente insaccati, caffè ecc. ecc.
Vi prego aiutatemi, comincio a spaventarmi
GRAZIE

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Quanto descrive è connotato da un discreto disturbo d'ansia, mentre i dolori addominali sembrano legati al meteorismo (gas) da lei citato, che crea iperdistensione gassosa dell'intestino e quindi fastidio addominale.

Non si spaventi, ma si rechi a visita gastroenterologica per farsi correttamente inquadrare.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe trattarsi di un colon irritabile con meteorismo che è la causa del dolore . Ne parli con un gastroenterologo. Ad ogni modo nulla di preoccupante e nel frattempo può assumere dei prodotti a base di simeticone.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
Grazie Dottor Quatraro e grazie Dottor Cosentino. Infinitamente grazie per aver risposto e grazie di mettere a disposizione i vostri studi e conoscenze professionali per aiutare il prossimo. Grazie di avermi tranquillizzata. Faro' la visita gastroenterologica come da voi consigliato. Nel frattempo vi chiedo se devo continuare a mangiare in bianco o posso ritornare ad una alimentazione normale. Grazie e ancora grazie

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla, si figuri.

Nel frattempo può anche mangiare "non in bianco", ma si attenga alle norme di un'alimentazione per ridurre il meteorismo come da schema al link:


http://www.endoscopiadigestiva.it/spaw2/uploads/files/Meteorismo%20addominale.pdf

( ... meno 'nduja, ovviamente !)

Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Grazie Dottor Quatraro e grazie Dottor Cosentino. Infinitamente grazie per aver risposto e grazie di mettere a disposizione i vostri studi e conoscenze professionali per aiutare il prossimo. Grazie di avermi tranquillizzata. Faro' la visita gastroenterologica come da voi consigliato. Nel frattempo vi chiedo se devo continuare a mangiare in bianco o posso ritornare ad una alimentazione normale. Grazie e ancora grazie

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Di nulla,
lieti di esserle stati d'aiuto.


Auguri
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it