x

x

Sazietà: mi sta davvero rovinando?

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buongiorno. Sono una ragazza di 21 anni. Scrivo per avere un vostro parere sulla mia situazione. Fino all'età di 18 anni il mio peso oscillava tra i 54 e 57 kg, con altezza di 1.61. Ho fatto parecchie volte dieta ma della durata di un mese , e perdevo sempre 2 o 3 kg per poi riprenderli in fretta. L'anno scorso ho smesso con questa vita e ho deciso di fare esercizio fisico, corsa e allenamento generale, che è durato per 3 mesi. Ho così perso i kg necessari e sono scesa a 53 kg. Un peso eccellente, stavo proprio bene. Dopo quel periodo ho SMESSO di correre e pian piano nel tempo la gente diceva che ero troppo magra, che stavo scomparendo. Per me erano tutte cose esagerate e in parte ancora lo penso. Sta di fatto che, dopo un anno di abbandono della corsa e di qualsiasi dieta il mio peso è sceso fino a 49 kg. Mi SAZIO subito, mi basta qualche boccone di pasta , due fette di pizza o un panino , oppure mangiando poco ma alimenti molto vari a cena (pomodoro mozzarella pane tonno o carne e frutta tutti i giorni) per essere pienissima e sazissima, e se provo sotto spinta dei miei genitori e del mio ragazzo a mangiare ancora ho un senso fortissimo di nausea o pesantezza nel masticare, come se il mio corpo non volesse altro cibo perchè non ce la fa più. Ho paura che questa condizione sia negativa e non solamente fisiologica...voi cosa ne pensate? Sono davvero così messa male? Mi infastidiscono tanto le critiche degli altri, mi fanno sentire malata. Aggiungo che sono 8 mesi che assumo la pillola anticoncezionale che, al contrario, dovrebbe proprio far ingrassare, non dimagrire! Posso stare tranquilla che la pillola non sia la causa?
Grazie a chi mi risponderà...
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Sembra trattarsi di un calo ponderale da ridotto apporto,
verosimilmente su base psicogena.
Ne parli con il suo curante

Cordiali Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi, csa vuol dire "a base psicogena"? Calo ponderale di ridotto apporto suppongo significhi che pian piano ho assimilato meno calorie ...può spiegarsi meglio? Il mio medico per adesso è irrintracciabile, vorrei almeno sapere se è una situazione rischiosa o meno..
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Ridotto apporto = introdurre meno cibo di quanto ne occorrerebbe.

Su base psicogena = per cause psicologiche.

Cordialità

Tutto su dieta e benessere: educazione alimentare, buone e cattive abitudini, alimenti e integratori, diete per dimagrire, stare meglio e vivere più a lungo.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio