Utente
Gentili dottori a primavera, più o meno aprile, ho iniziato ad accusare una stanchezza e un astenia inspiegabili, con debolezza muscolare molto invalidante, mancanza di desiderio sessuale, sensazione di svenimento quando mi alzavo da steso o seduto. Inizialmente andava e veniva di settimana in settimana, nel senso che magari dieci giorni non mi reggevo in piedi e poi la settimana dopo stavo bene. Da agosto in poi la fiacca si è aggravata e si sono aggiunti vari disturbi di tipo gastro intestinale: mancanza di appetito, sensazione di gonfiore addominale nella parte destra dell'addome soprattutto dopo i pasti, ogni tanto nausea, ogni tanto diarrea. Da quando sono tornato dalle vacanze il calvario è ulteriormente peggiorato. C'è stato un vistoso calo ponderale: pesavo quasi 65 kg prima a luglio e ora peso 60 kg mantenuti a fatica. Più che la massa grassa (sono sempre stato magro) sono i muscoli che sono molto diminuiti. I quadricipiti delle gambe si sono dimezzati e chiunque incontro per strada e non mi vede da un pò mi chiede perchè sono dimagrito così tanto. Ora ho ricominciato a mangiare con ottimo appetito ma riesco a malapena a mentenere il peso, non certo a riprendere peso e tono. Vado al bagno di solito 2 volte al giorno ma ho sempre uno stimolo costante soprattutto dopo i pasti. Ma la cosa peggiore è che da circa un mese quel gonfiore all'addome destro è diventato un dolore cronico che dalla parte destra dell'addome si muove in varie direzioni, sempre a destra, e spesso gira fino alla schiena. Alcune volte è in basso quasi all'altezza del fianco, altre in alto quasi sotto i polmoni. E' mobile. Ultimamente però si è acuita l'irradiazione alla schiena, ogni tanto lombare, spesso più su.
Ho fatto molti controlli:
esami del sangue perfetti sia a luglio che una settimana fa: (esami fegato, amilasi, lipasi, bilirubina, enzimi muscolari, tiroide, elettroliti, azotemia, emocromo, intolleranze al glutine, al latte ec, ves, pcr ecc).
Esami feci che hanno escluso sangue occulto, grassi, helicobacter e quant'altro. Esame della regione appendicolare negativo.
Due ecografie che hanno evidenziato la prima assolutamente nulla e pancreas non visualizzabile e la seconda, dopo un mese, una colecisti dismorfica che, come mi hanno detto, non spiega quei dolori e una leggera infiammazione dell'ultima ansa del colon con due linfonodi reattivi nella zona intestinale.
Una tac addome (SENZA CONTRASTO) che segnalava fegato di dimensioni ingrossate senza alterazioni focali apprezzabili con metodicae formazioni diverticolari nel colon sigmodeo. Mi consigliavano tac con contrasto.
Una lastra addome che segnalava distensioni gassosa del colon.
A questo punto io non so veramente più che pesci prendere. La mia vita è un incubo, non riesco a fare nulla e inizio a temere il peggio.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile amico, è stato visitato da un gastroenterologo?
Da quello che riporta sembra che tutti gli esami siano ok!
L' "ultima ansa del colon" è a sinistra mentre lei accusa dolori a destra!
Il calo ponderale è avvenuto a seguito del fatto che ha limitato l'alimentazione?
Resto a sua disposizione!
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
L' impressione è che nonostante i numerosi accertamenti qualcosa sfugga.
Io considererei una colonscopia.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#3] dopo  
Utente
Gentili Dottori secondo il gastroenterologo il problema è il colon. Però anche io appunto non capisco per quale motivo i problemi al colon sono nella parte sinistra e invece io ho dolori soprattutto in alto a destra che girano sulla schiena fino alla colonna. La stessa ecografista mi ha detto che questi dolori non sono giustificati da una leggera infiammazione del colon da lei riscontrati.
Poi onestamente non credo che il colon possa ridurre una persona come sono ridotto io: fiacca muscolare mostruosa, no desiderio sessuale, dolori soprattutto in alto nell'addome destro spesso fino all'ascella destra. Non mi sembra roba da seplice colon irritabile.
Il gastroenterologo mi ha dato solo antispastici che non hanno sortito alcun effetto.
Il calo ponderale è stato abbastanza brusco e da quello che posso aver notato è correlato solo parzialmente all'alimentazione più scarsa (che, tra le altre cose non è più tale da due settimane buone, visto che sto rimangiando parecchio, ma non riprendo affatto peso).
Io vi dico la sincera verità, comincio a temere che sia il pancreas. So che dà proprio questo tipo di sintomi e che è aspecifico nelle analisi del sangue e che, soprattutto sfugge a moltissime ecografie.

[#4]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile amico, se ci fosse una patologia pancreatica tale da determinare maldigestione/malassorbimento, lei osserverebbe un aumento della quantità giornaliera di feci ed un incremento del contenuto di grassi nelle feci stesse (da escludere ( <<Esami feci che hanno escluso sangue occulto, grassi, helicobacter e quant'altro. >> ).
Le consiglierei di far rivalutare il suo quadro clinico completo al Gastroenterologo che la segue!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Io farei la colonscopia.Poi si vedra'.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente
Signori Dottori vi ringrazio per la tempestività. Domani andrò dal gastroenterologo. Sentiamo che dice. Vi aggiorno e grazie ancora.

[#7] dopo  
Utente
Gentili Dottori lo specialista mi ha prescritto una tac con contrasto e studio della regione pancreatica. Lunedì mattina ho l'esame. Sono davvero terrorizzato perchè i miei sintomi, astenia, calo ponderale e quei dolori così in alto davanti e dietro fanno pensare a quello. Non so cos'altro potrebbe essere dopo tutti quei controlli negativi.
Speriamo bene, so che un tumore al pancreas è come una condanna a morte.
Normalmente avrei paura del contrasto ma questa volta l'unica paura che ho è il referto.

[#8]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Va bene. Ci aggiorni, se desidera.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#9] dopo  
Utente
Dottori ma onestamente visti i miei sintomi e visto quello che già ho escluso potrebbe essere anche qualcos'altro?
Perchè io da profano non ho trovato molte altre spiegazioni

[#10]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Alla sua eta' qualsiasi tumore per fortuna è molto raro, in particolare il tumore al pancreas.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#11] dopo  
Utente
Gentili Dottori ho effettuato la Tac addome e pelvi con mdc. Vi riporto il referto.

IL FEGATO, DI FORMA E DIMENSIONI NORMALI, MOSTRA DENSITA' PARENCHIMALE REGOLARE, ESENTE DA ALTERAZIONI FOCALI. LA VENA PORTA APPARE DI CALIBRO REGOLARE. LA COLECISTI, NORMODISTESA, CON PARETI REGOLARI, E' PRIVA CI CONCREZIONI LITIASICHE CALCIFICHE.

IL PANCREAS PRESENTA FORMA, DIMENSIONI E DENSITA' GHIANDOLARE NELLA NORMA. IL DOTTO DI WIRSUNG NON E' DILATATO. NON SI OSSERVANO ALTERAZIONI FOCALI IN FASE ARTERIOSA E VENOSA.

LA MILZA APPARE DI DIMENSIONI NEI LIMITI DELLA NORMA.

AMBEDUE I RENI SONO DI DIMENSIONE E E MORFOLOGIA NORMALI CON REGOLARE SPESSORE CORTICO MIDOLLARE. NON ALTERAZIONI DELLA PARENCHIMA RENALE. LE VIE ESCRETRICI NON SONO DILATATE NE' SI APPREZZANO IMMAGINI RIFERIBILI A CALCOLI.
AORTA ADDOMINALE DI CALIBRO E DECORSO REGOLARI
NON VERSAMENTO LIBERO PERITONEALE.

(parte intestinale)

L'ULTIMA ANSA ILEALE PER QUANTO APPREZZABILE PRESENTA DECORSO NORMALE E SPESSORE PARIETALE NELLA NORMA. NORMALE LA REGIONE ILEO CECALE. NEI LIMITI L'APPENDICE CECALE.

PRESENZA DI UNO DUE LINFONODI REATTIVI ILEOCECALI

REGOLARI IL CALIBRO E IL DECORSO DELLA ANSE DIGIUNO ILEALI.

MINIMA RAREFAZIONE DEL RILIEVO PILICALE IN SEDE DIGIUNALE DISTALE ED ILEALE.

SI SEGNALA LA PRESENZA DI MULTIPLI PICCOLI LINFONODI DI ASPETTO REATTIVO IN SEDE MESENTERICA SUL VERSANTE DIGIUNO ILEALE.

STOMACO NORMODISTESO A PARETI REGOLARI PER QUANTO APPREZZABILE.

SIGMA CARATTERIZZATO DA MODESTO ISPESSIMENTO PARIETALE DIFFUSO COME CONDIZIONE DI PRE DIVERTICOLOSI SENZA SEGNI DI FLOGOSI IN ATTO.


p.s. A proposito di linfonodi gentili dottori vi segnalo che stamattina mi si sono gonfiati e indolensiti i linfonodi nella parte bassa del collo. Non ho febbre, mal di gola e ho la V.E.S. a 2...quindi non credo sia infiammazioni.


A questo punto cosa posso fare secondo voi?

Grazie anticipatamente.

[#12]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene, Torni dal collega che ha richiesto l'esame e mostri l' esito.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#13] dopo  
Utente
Lo farò Dottore. Ma secondo Lei da questo referto si può capire qualcosa?

[#14]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No, direi che è piuttosto aspecifico.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#15] dopo  
Utente
Ho parlato con il dottore. Mi ha detto che che non sa più come aiutarmi e che, essendo lui primariamente un chirurgo, mi vuole mandare da un gastroenterolgo più specializzato che magari mi farà ricoverare. Io nel frattempo sto sempre peggio, E' un incubo

[#16]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Io farei la colonscopia
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#17] dopo  
Utente
Capisco. Ma secondo lei dopo questa tac almeno i tumori della zona alta tipo fegato, pancreas, colecisti si possono escludere totalmente??

Perchè quello che mi spaventa davvero tanto è il dimagrimento progressivo.

[#18] dopo  
Utente
Dottori sono stato da un "affermato" gastro enterologo e dopo aver visto tutti gli esami mi ha dato da fare la Calprotectina.

Nel frattempo la mia situazione non si risolve.

Oltre ai linfonodi intestinali notati dalla tac ho gonfi anche entrame i linfonodi sovraclaveari e il lobo destro della tiroide.

[#19]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Cosa le ha detto riguardo alla colonscopia?
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it