Attivo dal 2014 al 2015
Salve,
poco tempo fa mentre ero in vacanza in sudamerica sentii un fastidio all altezza dell ano ed ero in costume seduto su un prato; a distanza di pochi giorni dopo aver defecato ho notato nel water un insetto molto simile ad uno scarafaggio di piccole dimensioni nel wc, cosa mai successa prima in quanto il bagno viene spesso pulito e igienizzato e si trova al quarto piano; allora mi sono chiesto se magari un insetto possa sopravvivere all interno dell intestino ma la vedo dura in quanto l intestino è un ambiente semi-anaerobico; però il fatto che io sono aerofago può cambiare qualcosa in questa deduzione?
spero in una risposta da parte di qualche gentilissimo professionista, e scusate il disturbo della mia stupida domanda ma sono un tipo un po ansioso :):)

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Credo che l'ambiente sia davvero ostile per far svolazzare degli insetti!

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2014 al 2015
Grazie mille della sua risposta dottore,
un ultima domanda poi le tolgo il disturbo, ma per ambiente ostile cosa si intende scientificamente parlando?
Grazie ancora per la sua disponibilità

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ostile per la sopravvivenza,... naturalmente!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Attivo dal 2014 al 2015
Si mi scusi non mi sono espresso bene nella domanda di prima; avevo capito che lei intendeva ostile per la sopravvivenza :):) ma per ostile per la sopravvivenza cosa si intende scientificamente parlando?
La ringrazio ulteriormente per la disponibilità

[#5] dopo  
Attivo dal 2014 al 2015
La prego dottore sto cadendo in paranoia per questa cosa all apparenza stupida, potrebbe fornirmi una motivazione logica per cui l'ambiente sarebbe ostile per la sopravvivenza?
La ringrazio vivamente

[#6]  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
8% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Ambiente ostile per la sopravvivenza di una particolare forma vivente significa che in quel determinato ambiente quella forma sopravvive poco o nulla. Il clostridio del tetano sopravvive in ambiente anaerobico, mentre muore in presenza di ossigeno, mentre il micobatterio della tubercolosi ha bisogno di ossigeno.

Nel suo caso specifico, è inverosimile che un insetto sia entrato nel suo intestino, si risalito un bel po' e sia stato espulso dopo due giorni. Molto più probabile che sia risalito attraverso le tubature. Quando ero bambina abitavo in una casa dove lottavamo contro gli scarafaggi che risalivano (al terzo piano) appunto lungo gli scarichi dei lavandini e dei water; e le assicuro che l' igiene era curatissima. Quando finalmente abbiamo scoperto la tana da cui partivano ce ne siamo liberati.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#7] dopo  
Attivo dal 2014 al 2015
La ringrazio per la sua risposta e per la sua disponibilità dottore,
ma io sto cercando una certezza non una probabilità molto alta. La mia domanda ai vostri occhi sicuramente è molto stupida e me ne rendo conto, ma nessuno ancora è riuscito a darmi una risposta chiara e scientificamente valida. Molti tipi di scarafaggi sono coprofagi quindi possono ricavare nutrimento dalle feci quindi ipoteticamente parlando potrebbero nutrirsi di feci umane anche all interno dell intestino stesso; però all interno dell intestino transitano gas intestinali che dovrebbero danneggiare le vie aeree di uno scarafaggio; ma la domanda che mi pongo (anche se indubbiamente stupida) è se dato che io soffro di aerofagia e in passato ho fatto anche esami e siamo arrivati alla conclusione che prevalentemente il mio tipo di aerofagia produce azoto e in piccola parte ossigeno che non viene ingerito dai tessuti intestinali, se un insetto come uno scarafaggio possa vivere all interno di un ambiente simile; se no perchè?
grazie ancora

[#8]  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
8% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
"La mia domanda ai vostri occhi sicuramente è molto stupida e me ne rendo conto,"

Appunto!
le vorrei far notare che tutti noi forniamo un servizio gratuito per aiutare persone in difficoltà per problemi medici.

Le abbiamo risposto (nonostante la domanda fosse abbastanza bizzarra) perché sembrava preoccupato; e le abbiamo detto che può stare tranquillo, ma lei insiste con le domande.
Se si tratta di una sua reale preoccupazione, le consiglio di cercare una consulenza psicologica per valutare PERCHE' una cosa del genere la preoccupa tanto.

Se invece vuole solo soddisfare una sua curiosità oziosa, cerchi su internet ma non venga a chiedere a noi di perdere tempo per stupidaggini. Grazie.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#9] dopo  
Attivo dal 2014 al 2015
Lei mi ha risposto che non mi dovrei preoccupare e ha affermato che la mia domanda è stupida ai vostri occhi, e io le sto solo chiedendo se per favore mi potrebbe dare una brevissima giustificazione per cui ciò è impossibile; se è cosi stupida come domanda vuol dire che ha anche una risposta molto semplice e io le chiedo se gentilmente potrebbe darmi questa semplice risposta a questa stupida domanda tutto qui.
Grazie per la disponibilità

[#10]  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
8% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
non ho detto che è impossibile.

Ho detto: CHISSENEFREGA! Cosa cambia nella vita sapere se è possibile o no che uno scarafaggio sopravviva nell' intestino?

Ci sta prendendo in giro?
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#11] dopo  
Attivo dal 2014 al 2015
No no giuro che non sto prendendo in giro nessuno. Però se uno scarafaggio potesse vivere all interno del mio intestino mi preoccuperei perchè magari potrebbe recare dei danni alla parete intestinale tutto qui. E niente io sto solo cercando una risposta valida per il mio caso che mi consenta di abbandonare una volta per tutte questa ipotesi.
Mi perdoni se le sono sembrato arrogante, ma sono solo in cerca di una risposta
Grazie mille già solo per il tempo che mi sta dedicando

[#12]  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
8% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
RIPETO IL SUGGERIMENTO: SI RIVOLGA A UNO PSICOLOGO PER CAPIRE PERCHE' HA PREOCCUPAZIONI COSI' STUPIDE.

Infatti il problema non è se uno scarafaggio possa sopravvivere nell' intestino, ma perché mai dovrebbe entrarci e come, visto che c'è uno sfintere.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)