Utente
Gentili Dottori, ho 23 anni. A settembre ho scoperto di avere una lieve gastrite cronica dovuta a un lieve reflusso di bile (a tal proposito vi chiedo anch'esso é cronico o si può stoppare?) perché per tutto agosto non riuscivo a digerire, peso e dolore al petto, difficoltà a respirare e acidità. Tutto è dovuto a un forte periodo di stress, nervosismo e ansia protratto. Pensavo inizialmente che stando più tranquilla la gastrite sarebbe passata, ma nulla. Ho preso per una settimana maloox che mi aiutava a lenire l'acidità. Poi sono andata a gennaio (tempi di attesa ssn) dal gastroenterologo e mi ha prescritto come cura per due mesi esomeprazolo 20 mg. Inizialmente l'ho preso per un 20 giorni e eruttazioni e acidità erano diminuite, poi ho smesso perché pensavo di essere guarita, e tutto é ricominciato. Da allora anche a riprovare a fare per due mesi la cura non riesco più perché ormai il farmaco mi fa venire gli effetti collaterali. E arrivo a oggi. Ho l'impressione che la gastrite sia peggiorata, e che ogni volta che smetto di prendere l'eso il corpo si sia talmente abituato che i sintomi peggiorano, inoltre la gastrite mi provoca extrasistoli e tachicardia. Cosa devo fare per favore? E soprattutto si può guarire o sarò costretta a pagare il periodo di stress a farmaci a vita? (Che credo che non facciano così bene). Grazie

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Stia tranquilla si può guarire ...... Potrebbe riportare la descrizione della gastroscopia ?

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Certo e grazie per la rapida risposta.

Settembre 2014
motivo: dispepsia
esame condotto sino alla seconda porzione duodenale:
esofago di calibro regolare con linea z a cm 41
ernia: no
esofagite: no
stomaco con lago mucoso limpido commisto a modesta quantità di bile, pareti facilmente distendibili e mucosa normale (biopsia)
piloro: pervio
bulbo duodenale e secondo duodeno normali
conclusioni: reflusso biliare duodenogastrico
si consiglia: procinetici e ritiro istologico

biopsia endoscopica (sede unica)
antro gastrico
diagnosi istopatologica:
gastrite cronica di grado lieve della mucosa di transizione antro-corplale
negativa la ricerca di microorganismi del tipo helicobacter pylori

Oggi ho avuto forte acidità, dolore al petto nausea e rigurgito.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nulla di rilevante e si faccia prescrivere un nuovo antisecretivo dal suo medico.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie. Allora va bene come cura l'antisecretivo? Ad ogni modo sentirò il medico per farmene dare un altro che non dia effetti collaterali. La cura secondo lei va fatta per due mesi? Lo chiedo perché con l'eso finiva che se provavo a prenderlo per una settimana, poi sospeso stavo peggio, figurarsi dopo due mesi..e una volta finita sarà definitiva? Grazie.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Deve andare avanti con la terapia per un paio di mesi a dose piena e poi per un mese a dose ridotta. Poi sospendere, ma se il disturbo si ripresenta va ripresa la terapia dose ridotta. E' difficile dire per quanto tempo dovrà prendere la terapia ......





Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie. Praticamente non è sicuro che si possa guarire :(

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il reflusso é solitamente cronico ed il suo controllo con i farmaci dipende dalla gravità della patologia. A priori non é possibile prevedere la durata della terapia.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Ho capito, é soggettivo! Beh a questo punto bisogna trovare un antisecretivo che non dia grossi problemi, a parte l'esomeprazolo quale potrebbe non dare effetti collaterali ?

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non esiste l'IPP più sicuro. Tutti sono sulla stessa linea.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Buonasera Dottore. Le scrivo per dirle che é da una settimana che assumo esomeprazolo e l'aciditá va meglio. A volte ho flatulenza e diarrea però nella norma. Oggi comunque é stata una giornata infernale: sará che avevo un esame ed ero tesa ma giá da ieri sera era un continuo di extrasistoli che capivo dipendevano dallo stomaco perché dopo un po' eruttavo. Così tante mai avute. Sará perché oggi causa esame durato a lungo non ho avuto modo di mangiare e avevo troppa aria? Grazie.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente. Ansia, digiuno, areofagia ....

si tranquillizzi.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Grazie della sua risposta Dottore. Va bene, allora adesso quando mi vengono cerco di stare più tranquilla anche se il problema è che sono veramente fastidiose. Ieri sera è stato poi un continuo di dissenteria, non capisco se ho sfogato lo stress accumulato nella giornata o se è l'esomeprazolo. Stamattina ho avuto ancora un po' di extrasistoli, sento sempre come qualcosa in gola, cioè la sensazione di voler eruttare ma che non viene fuori. E poi mi scusi, ma perché quando rido o parlo animatamente o comunque quando faccio quelle azioni in cui contraggo la pancia mi partono le extrasistoli?

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sono riflessi Gastro-cardiaci, innocenti ma fastidiosi.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
Si è vero. Grazie per le sue risposte. Io sto continuando la cura con esomeprazolo 20 mg tutto bene tranne che purtroppo mi crea dissenteria ma sopportabile. É però da due giorni che ho sempre sensazione di fame. Immagino faccia parte del pacchetto gastrite! Come posso attutirla?

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Provi con qualche antiacido ....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Alla fine non ho più mangiato niente (perché continuavo a riempirmi per tamponare la fame) ed é passato da se! Purtroppo però oggi a seguito del ciclo sono stata male e avevo programmato di andare a prendere l'esomeprazolo in farmacia perché l'ho finito! Ma stando male non avevo la forza! Cosi l'ho saltato oggi dopo una cura di 14 giorni (devo farla per due mesi) é grave? Domani anche se sto male vado in farmacia a prenderlo. Inoltre non so neppure che prendere per il dolore mestruale avendo la gastrite. Mi sento un po' demoralizzata.

[#17] dopo  
Utente
Un'altra cosa Dottore: stamattina stavo ancora poco bene per il ciclo e avevo fame, così ho fatto colazione e poi sono andata in farmacia a prendere l'esomeprazolo, posso prenderlo ora? Perché in teoria dovrei prenderlo prima di colazione. Grazie

[#18]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Va preso 20 min prima di colazione...


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it