Utente 341XXX
Salve a tutti, vi scrivo per un piccolo consulto. Due giorni fa ho iniziato ad avere feci molto liquide e febbre tra 38 e 38,5. Era domenica per cui essendo la farmacia chiusa e il medico irrintracciabile ho preso tachipirina 1000. Ne ho prese tre a distanza di quasi 5 ore, per contrastare soprattutto dei brividi di freddo ed un mal di schiena fortissimo. La febbre così è sparita ma le feci continuino ad essere praticamente liquide. Ho chiamato la guardia medica e mi ha consigliato normix, due compresse ogni 12 ore. Ho iniziato ieri mattina, e poi stanotte dopo aver preso le altre due non ho più chiuso occhio a causa di forti crampi, che finora non avevo avuto. Stamattina mi è stata consigliata da medico una fiala di spasmex, ma i crampi anche se più leggeri non sono passati e a tratti mi lasciano senza fiato, soprattutto se bevo anche un po' d'acqua. Le feci continuano ad essere liquide. Quello che volevo chiedervi è se può il normix avere peggiorato la situazione. O se mi conviene continuare la cura. In alternativa potrei usare imodium. Vi ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
16% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Può continuare con il normix anche se avrei fatto un esame delle feci per i crampi se continuano consulti il suo medico di famiglia
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 341XXX

La ringrazio per la celere risposta. In effetti ho notato che non è una buona abitudine seguita da tutti quella di effettuare una coprocoltura con antibiogramma. Lo scorso anno ho dovuto chiederla io al mio medico, per debellare una gastroenterite che mi affliggeva da settimane, poi scopertasi batterica. Spero che questa volta sia solo una banale influenza

[#3] dopo  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
16% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Ok aspettiamo gli esami
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 341XXX

Scusi se la disturbo ancora, le volevo chiedere, perché ho dimenticato di chiederlo al medico che me lo ha prescritto, per quanti giorni devo assumere il normix? Sempre due compresse due volte al giorno o devo diminuire la dose se va meglio?
Grazie ancora per la disponibilità

[#5] dopo  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
16% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
La cura va eseguita per 7 giorni
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org

[#6] dopo  
Utente 341XXX

Salve dottore, la aggiorno sulla situazione. Ho parlato con il mio medico chiedendogli una coprocoltura, ma mi ha detto che al momento non è il caso e di continuare con normix e fermenti (lacteol) fino a domenica. La mia paura è che appena completo il ciclo con il normix la diarrea ricominci, visto che le feci dopo quasi 5 giorni non sono ancora formate e si presentano con muco, anticipati da aria e crampi addominali. Lei cosa ne pensa? È un normale decorso? Io intanto continuo a mangiare leggero. Te, riso, pasta con olio, pollo o patate lesse. Ho notato che però principalmente i crampi si presentano la notte, quando forse sono a digiuno da più tempo

[#7] dopo  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
16% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Segua i consigli del suo mEdico magari però lunedì oltre la copro cultura eseguirei anche una calprotectina fecale.
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org

[#8] dopo  
Utente 341XXX

La ringrazio di cuore. È stato gentilissimo. Non appena rientro in città parlerò con il mio medico anche per effettuare una visita gastroenterologica. Visto che soffro spesso di problemi allo stomaco. Non so se è questo il luogo giusto, ma saprebbe consigliarmi un gastroenterologo a cui rivolgermi a Catania? Grazie ancora

[#9] dopo  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
16% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Grazie x le sue parole. Comunque a Catania ce ne siamo tanti e abbastanza preparati quindi veda un po' non posso fare nomi precisi in questo contesto
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org