x

x

Respiro corto & gonfiore

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Salve, è da circa 1 anno e mezzo che ho problemi di digestione accompagnati da respiro corto e Pancia super Gonfia, continua sensazione di sazietà e aerofagia talvoltà anche alito cattivo !
Su consiglio del mio medico curante, feci i primi esami che evidenziarono l'intolleranza al lattosio e ai lieviti. Premetto che sono una ragazza di 28 anni che già di mio conduco una sana alimentazione, mastico lentamente non bevo durante i pasti, mangio molta frutta e verdura , non consumo alcool nè caffè. Sono stata seguita da un nutrizionista per una dieta che prevedeva prima l'esclusione degli alimenti e poi gradualmente il reintegro che però nel mio caso è stato parziale perchè il mio organismo proprio non riesce ad accettarlo. Dopo un periodo di finta- stabilità, i sintomi si sono ripresentati e hanno ipotizzato fosse gastroenterite, l'hanno curata come tale ma niente...mi sono rivolta di nuovo al mio medico di base che sin dall'inizio s'è mostrato diffidente nei confronti delle intolleranze sostenendo che questi disturbi fossero legati ad un periodo di forte stress e ansia (che però non sto attraversando -.-) e/o intestino irritabile , somministrandomi SIMEFLOR ma fatto stà che in quest'ultima settimana i sintomi sono diventati ancora più acuti, ieri mi sono ritrovata a cena con una fortissima difficoltà a respirare e persino a deglutire, pancia gonfia come se fossi al quarto mese di gravidanza che è peggiorata durante l'assunzione di cibo. Ho assunto 2 compresse di carbone vegetale che sembravano non fare più effetto e ovviamente converrà con me che l'ansia a quel punto insorge inevitabilmente.
Chiedo disperatamente un ipotesi, una diagnosi e un consiglio sul percorso medico da seguire , oltre ad essere un disturbo ormai sta diventando un handicap, un disagio...
La ringrazio in anticipo per il tempo dedicatomi
Saluti
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Concordo con il suo medico di base.

Le occorre semplicemente una idonea terapia
da parte di un bravo gastroenterologo

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Conoscere il suo parere mi tranquillizza :) non perchè non abbia fiducia nel mio medico curante ma a volte ho la sensazione che prenda tutto troppo alla leggera ed è sempre bene sentire voci diverse ...mi farò indirizzare da un buon gastroenterologo.
Grazie