Utente
Buongiorno,
soffro fin da bambino di colite,soprattutto nei casi di forte stress,una cosa con la quale però sono riuscito a convivere serenamente fino a poco fa. Ho notato negli ultimi 2 anni qualche "influenza intestinale" di troppo e parecchio gonfiore intestinale. Solo il mese scorso però mi sono svegliato con la necessità di andare al bagno e subito dopo ho avvertito forti fitte e dolori direi localizzabili sotto l'ombelico. Mi sono recato al Pronto Soccorso che è riuscito a calmarmi con del Toradol. Da allora ho quasi saltato 1 mese di lavoro perchè i gonfiori, dolorini e un episodio simile (5 giorni dopo il primo) mi hanno attanagliato. Mi sono recato da uno specialista gastroenterologo che mi ha somministrato 3 compresse al giorno di PENTACOL 800 abbinato ad ALFOSPAS. Subito non ho notato grandi effetti poi dopo 15 giorni tutto è pian piano migliorato, anche se non ho la certezza che sia per merito di questa cura o per un normale decorso. Mi ha così fatto fare una TAC completa all'addone con doppio contrasto e questo è il risultato del referto:
NON VERSAMENTO PLEURICO, NE PERICARDICO.FEGATO DI DIMENSIONI E CONTORNI REGOLARI, NON LESIONI FOCALI SOSPETTE.VENE SOVRAEPATICHE E PORTA PERVIE. NON DILATATE LE VIE BILIARI INTRA ED EXTRAEPATICHE. COLECISTI SENZA ANOMALIE. SURRENI, RENI, MILZA E PANCREAS SENZA ANOMALIE. CANALIZZAZIONE RETROGRADA CONSERVATA DAL RETTO AL CIECO; NON EVIDENTI LESIONI DI PARETE PROTRUDENTI/STENOSANTI A CARICO DEL RETTO E DEI DIVERSI SEGMENTI COLICI ESAMINATI. LUNGA APPENDICE VERMIFORME A DECORSO MEDIALE, CARATTERIZZATA DA PICCOLO COPROLITA E DA BOLLA AEREA ENDOLUMINALI; COESISTONO MOLTEPLICI PICCOLE ADENOPATIE ROTONDEGGIANTI PERICECALI. REGOLARE IL REPERTO DELLA VALVOLA ILEOCECALE E DELL'ULTIMA ANSA ILEALE; SI SEGNALA SCARSA DISTENSIONE FOCALE DI ALCUNE ANSE DEL TENUE PRETERMINALE CON IPEREMIA RELATIVA IN FOSSA ILIACA DESTRA, SENZA ADENOPATIE PERIFERICHE, REPERTO POSSIBILE EXPRESSIONE DI SPASMO. NON MASSE NEOFORMATE A SEDE PELVICA, OVE LA VESCICA PRESENTA PARETI REGOLARI. LINFONODI DI DIMENSIONI AUMENTATE E DI MORFOLOGIA OVALARE A SEDE MESENTERIALE. NON VERSAMENTE INTRAPERITONEALE. ASPETTO TC RIFERIBILE A SACRO-ILEITE BILATERALE.NON EVIDENTI LESIONI OSSE SOSPETTE.

Dopo questo esame mi è stato chiesto di fare anche RM ADDOME INFERIORE e questo il referto:

ESEGUITE SCANSIONI SUI PIANI ASSIALI E CORONALI CON SEQUENZE T1 PRIMA E DOPO MDC ANCHE FAT-SET.BUONA LA PARETE INTESTINALE.DIFFUSA IPEREMIA PARIETALE CONCENTRICA A LIVELLO DELLA REGIONE ILEALE TERMINALE DI ASPETTO SEGMENTATO CON ESTENSIONE DI CIRCA 7CM, POSSIBILE ESPRESSIONE DI PATOLOGIA CRONICA FLOGISTICA INTESTINALE (CROHN).NON EVIDENTI ISPESSIMENTO NE FLOGOSI DEL MESENTERE. PICCOLE LINDOADENOPATIE SUB-CENTIMETRICHE DI NATURA FLOGISTICA.NELLA NORMA I RESTANTI REPERTI.

Ora il mio medico che aveva escluso (o quasi) il Crohn dalla TAC non è più convinto e vorrebbe procedere con Colonscopia. Per favore dottore può darmi un suo parere in merito? Davvero può essere Crohn?

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Condiviso . Farei la colonscopia. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Buonasera, la ringrazio.
Possibile però non avere mai avuto sintomi quali febbre, sangue nelle feci, nausea, ecc?

Ringrazio

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Possibile.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottori

purtroppo dopo 3 o 4 giorni senza riuscire ad andare di corpo ieri mattina ho iniziato ad andare in bagno 3 volte nel giro di mezz'ora con qualche dolorino ma poi sembrava tutto rientrato. Purtroppo ieri sera prima di andare a dormire invece mi si sono ripresentati dopo più di mese dolori molto forti simili alle coliche precedenti per le quali sono stato costretto a rimanere in bagno diverso tempo passando da feci formate, a feci molli ed infine a diarrea. Purtroppo come per le volte precedenti il dolore non si è mai fermato e sono riuscito ad addormentarmi solo per stanchezza buttandomi a letto a pancia in giù senza assumere qualche goccia di Toradol. La notte è passata serena ma come nelle settimane scorse al mio risveglio la stanchezza è molta e soprattutto i dolori addominali (con forti rumori) non cessano e mi reco diverse volte, seppure per breve tempo, al bagno. Ora dopo alcune ore invece il dolore sembra passato ma sento borborigmi e molto gas intestinale. Non credo sia un problema di dieta in questo caso perché ho sospeso da circa 2 settimane l'assunzione di prodotti con glutine e tutto quello che mi hanno elencato, ho mangiato solo un po' di carne, riso e pesce. Probabilmente anche il fatto di non andare in bagno nei 3/4 giorni precedenti non ha giovato, almeno credo. Ci tenevo ad aggiornarla, purtroppo ho sperato forse troppo presto di essere "tornato" a posto.
L'attuale cura è di 4 Pentacol 800 al giorno + fermenti lattici + 1 pastiglia di Berocca.

Oltre alla Colonscopia già prenotata avreste qualche consiglio da darmi? Il morale dopo questo ultimo e inaspettato episodio non è proprio dei migliori.

Grazie e Buona giornata

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno, sarebbe possibile avere un'opinione anche dal Dott. Quatraro e da altri specialisti? Vi ringrazio molto anticipatamente.

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno, sono stato sottoposto venerdì scorso a gastroscopia+colonscopia con sedazione e questi i risultati delle varie biopsie:

GASTROSCOPIA

MATERIALE: 1) biopsie duodenali 2) biopsie gastriche dell'antro
NOTIZIE CLINICHE EGDS: esame condotto sino al duodeno discendente che presenta morfologia regolare. Pattern mucoso regolare. Lieve iperemia della mucosa bulbare.Cavità gastrica normale, mucosa di aspetto normale. Quadro endoscopico compatibile con piccola ernia trans iatale. Linea giunzionale sfrangiata per minimi spike non meritevole al momento di controllo istologico; utile follow up. Esofago indenne.
MACROSCOPIA: 1) tre frammenti 2) tre frammenti
MICROSCOPIA: 1) campioni di mucosa duodenale indenni da lesioni, in particolare normale il trofismo dei villi ed il numero dei linfociti intraepiteliali. 2) un campione di mucosa gastrica di tipo antrale e due campioni di mucosa di tipo giunzionale-ossintico indenni da significative lesioni infiammatorie e strutturali. Assenza di H. Pylori.

[#7] dopo  
Utente
COLONSCOPIA

MATERIALE: 1) biopsia dell'ileo 2) biopsie del cieco 3) biopsia colon traverso 4) biopsia colon discendente 5) biopsia del sigma 6) biopsia del retto

NOTIZIE CLINICHE: si perviene sino all'ileo distale esplorato per circa 30 cm con evidenza di lieve iperemia. I segmenti colici presentano pareti elastiche, pattern mucoso regolare, mucosa a tratti iperemica. A livello del sigma si rimuove un imprecisabile residuo alimentare solido al di sotto piccolo polipo non congesto, verosimilmente iperplastico (recupero ostacolato dalle feci)

MACROSCOPIA: 1) un frammento 2) due frammenti 3) un frammento 4) un frammento 5) tre frammenti 6) due frammenti

MICROSCOPIA: 1) il campione di mucosa ileale indenne da significative lesioni infiammatorie e strutturali 2-3-4-5-6) campioni di mucosa retto-colica indenni da significative lesioni infiammatorie e strutturali, con discreto edema interstiziali ed occasionali piccoli aggregati linfoidi intramucosi. In particolare non lesioni compatibili con malattia infiammatoria cronica idiopatica ne con colite microscopica (colite linfocitaria/collagenosica).

[#8] dopo  
Utente
Ringrazio i gentilissimi dottori in caso di vs. cortesi repliche. Purtroppo il mio medico curante è in viaggio fino a metà della prossima settimana e volevo sapere nel frattempo se c'è qualche cosa che possa far"intravedere" la causa di questi miei problemi. Grazie ancora.

[#9]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene,verosimilmente colon irritabile.Prego
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Favara e grazie per la sua risposta. Ho sempre la convinzione di formare molto gas intestinale che ho grossa difficoltà ad espellere, spesso e volentieri questo mi causa fortissimi dolori. Secondo lei questo problema va più ricercato nell'intestino o crede che sia un problema derivante più dallo stomaco? Credo davvero che questa "aria" sia il mio problema maggiore, proprio in queste circostanze infatti sento oltre ai dolori grosso fastidio nella zona pubica e quella circostante, proprio come se dovessi fare dell'aria che poi invece non esce per giorni e giorni. C'è qualcosa dai referti che possa spiegare o giustificare questo problema? Grazie ancora.

[#11]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Colon irritabile direi.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno Dottori, dopo la colonscopia/gastroscopia dello scorso Marzo ho fatto 7-8 mesi apparentemente sereni dove ho avuto solo qualche crisi di colite (quella l'ho sempre avuta, spesso dovuta dal contrasto caldo/freddo) ora da 10 giorni ho di nuovo avuto molta aria e successivamente dolori all'intestino che mi hanno portato diarrea (in media 2 volte al giorno). Ho così ricontattato il gastroenterologo che mi ha prescritto esame Sangue Occulto e Calprotectina fecale risultati entrambi positivi (l'ultimo con valore 800!).
Inutile dire che sono nuovamente spaventato, pensavo con la colonscopia di aver escluso cose di una certa gravità e invece mi sento di nuovo da capo. Ora dopo 4-5 giorni di Pentacol 800 mi sembra che i dolori stiano pian piano sparendo.
Secondo voi anche se il livello della calprotectina è così alto si può escludere un Chron o similari? Da cosa potrebbe dipendere un valore così alto? Di rifare una Colonscopia dopo nemmeno 1 anno non me la sento proprio.
Grazie

[#13]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Puo' essere un falso positivo. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#14] dopo  
Utente
Buongiorno, ora sto facendo cura con Pentacol + Ciproxin.
Dopo quanto mi conviene rieffettuare il test? Da cosa può essere falsato il valore della calprotectina? FANS?

Grazie mille

[#15]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
L'eventuale ripetizione dell' esame, qualora indicata, va prescritta dal medio che la segue, cosi' come le terapie. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#16] dopo  
Utente
Certo, infatti la terapia mi è stata prescritta da mio GE ovviamente, ma mi chiedevo cosa potesse creare falsi positivi, anche perchè il valore è davvero molto alto. Grazie

[#17] dopo  
Utente
Buonasera, il mio GE mi ha detto di aver detto al naturopatologo di riesamiare le biopsie fatte a marzo alla luce degli ultimi eventi, c'è da preoccuparsi?
Io nel frattempo ho fatto qualche giorno stando meglio ma molto gonfio (non sono riuscito ad andare in bagno per 5 giorni), una volta andato in bagno 3 giorni fa con più continuità ho iniziato ad avvertire un certo fastidio intestinale seppur senza fitte. Mi sembra di essere stato preso a pugni per intendere. Sto assumento Pentacol 4 cp + Ciproxin 2 cp al giorno.

[#18]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No,non credo.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#19] dopo  
Utente
Ma è possibile riesaminare un pezzo di tessuto di una colon fatta 8 mesi fa?? Si tiene per così tanto tempo? Grazie

[#20]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Dipende.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#21] dopo  
Utente
ultimi aggiornamenti, questa la mail della anatomopatologa che ha riesaminato i vetrini:

facendo fare ulteriori sezioni a più livelli, e devo dire che, seppure non si evidenzino alterazioni strutturali nè processi infiammatori cronici, ho riscontrato un eccesso di eosinofili che, prevalentemente in corrispondenza del colon discendente e, in minor misura, trasverso e sigma, compatibile con una colite eosinofila (allergica? da farmaci?).

Nel frattempo ho ripetuto la calprotectina in un altro laboratorio e magia.... da 800 siamo passati a 17 Mg/kg.
Non se essere più sollevato o arrabbiato.
Dubito che un paio di settimane di Pentacol abbiano abbassato così tanto questo valore non crede?

A questo punto cosa mi consiglia di fare per la presenza di questi eosinofili?

Grazie

[#22]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
E' possibile, ma consulti il gastronterologo per un'eventuale modifica di terapia. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it