Utente
Buongiorno,
Dopo un po' di tempo da quando ho bevuto un caffè inizio a sentirmi male. Mi tremano le mani e mi sento debole, non nel senso di stanca, ma come se avessi un calo di zuccheri. A volte sento il cuore battere più forte e più velocemente e mi sento anche un po' intontita, come leggere vertigini. Questo mi accade da un anno a questa parte, ma non sempre… a volte mi sento così, altre volte invece non mi succede assolutamente nulla.
Cosa può essere?
Grazie del consulto.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non c'è motivo per cui una tazzina di caffè debba generare i sintomi da lei descritti (sopratutto considerando che ciò, come dice Lei; non accade sempre)!
Il caffè, contrariamente a quanto si pensi, non modifica la pressione arteriosa ma può solo incrementare leggermente la frequenza cardiaca per qualche minuto dopo l'assunzione.
La sua descrizione mi fa pensare più ad una origine ansiosa del problema!
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore,
grazie mille per la veloce risposta.
Le dico la verità, nei mesi scorsi ho fatto tutta una serie di esami perché avevo dei sintomi quali sensazione di testa confusa, sensazione di svenimento, tachicardia, a volte debolezza come da calo di zuccheri, sensazione di distacco dalla realtà ecc ecc… ho fatto esami come risonanza magnetica encefalo, orecchio interno e rachide cervicale, colonscopia, esami del sangue vari compresi quelli della tiroide, visite dal neurologo, dal gastroenterologo, dall'otorino…tutte risultate negative… non sono riuscita a trovare nessuna motivazione valida ai miei disturbi e ne ho quindi dedotto che fossero dati da ansia o lievi attacchi di panico… Lei pensa che questa cosa del caffè possa essere collegata?!
L'otorino, guardandomi la gola mi aveva detto che quasi sicuramente soffro di reflusso, ma quando il mio medico mi ha dato il pantoprazolo da prendere, questo mi ha causato mal di stomaco e ho dovuto smettere…come mai?
Secondo lei è il caso che faccia una gastroscopia?
Grazie mille.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Esistono altre molecole da provare al posto del panyoprazolo!
Alla sua età per i sintomi descritti faccia prima la terapia e in caso essa non porti beneficio si penserà ad una gastroscopia.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore,
lei pensa che la diagnosi fatta dall'otorino, solo guardandomi la gola, possa essere attendibile?!
Inoltre le chiedo... Il reflusso può causare giramenti di testa appena dopo aver mangiato o, addirittura, durante i pasti?! È una cosa che mi succede frequentemente da un po' di tempo, ma non riesco a capire come mai..!
Grazie ancora.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) Sì

2) no
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia