Utente
Buonasera,

Vi scrivo dopo aver consultato a lungo questo sito e non essere riuscito a trovare una risposta definitiva ai miei disturbi.

Sono un ragazzo di 22 anni e vi scrivo dall'inghilterra, qua la sanità non è un granche.

Dopo 6 mesi di vertigini, giramenti di testa entrambi associati a fortissimo senso di nausea, dopo aver effettuato tutti i controlli suggeriti dai medici (risonanza magnetica, raggi torace visite da tutti gli specialisti) cio che mi han trovato, come unica spiegazio e era un cardias incontinente ed una esofagite livello A.

Non sdraiandomi dopo i pasti ho avuto tanti miglioramenti ma spesso ho ancora dei giramenti di testa inspiegabili che rovinano le giornate e non fan mai sentir tranquilli. Ho appena iniziato la cura di esomeprazolo 40g x due mesi.

Ciò che vorrei sapere è:

1) la cura e la causa dei miei sintomi è giustificata? (Nonostante il cardias incontinente non ho mai avuto senso di acidita, mal di stomaco o senso di reflusso)

2) il cardias incontinente non è per nulla ripristinabile al suo originale funzionamento? Neanche con cure speciali che non riguardano i farmaci? (Riflessologia, kinesiologia o agopuntura?)

3) Da quanto ho capito il cardias incompetente non dovrebbe comportare una vita rovinata, dovrebbe essere una cosa semplicemente fastidiosa x lo stomaco e il reflusso. È associabile all'ernia iatale di cui soffrono molte persone. Qual'è la piu grave delle due pero? Da quello che ho capito il cardias incontinente dovrebbe essere un male minore all'ernia iatale, in quanto oltre al reflusso l'ernia prevede una malformazio e dello stomaco che risalenell'esofago. Non dovrebbe il cardias incontinente essere più innocuo di un ernia iatale?

Grazie a chiunque si prendera cura del mio caso.
Buona serata

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Le vertigini non hanno rapporto con l'incontinenza cardiale/reflusso.

La terapia é indicata in quanto ha un'esofagite

Non ha senso parlare di incontinenza/ernia (alterazioni anatomiche modificabili solo chirugicamente) quello che conta é la presenza di reflusso che ci può essere indipendentemente dalla presenza di incontinenza/ernia.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dottore,

Grazie per la cordiale risposta.

Come da Lei giustamente detto la causa di tutto è il reflusso.

Ciò che vorrei sapere è, ci son rimedi naturali per convivere con un incontinenza cardiale senza dover ricorrere a farmaci? Non mi piace proprio per niente l'idea di dover convivere x il resto della mia vita prendendo delle medicine sempre.

Inoltre mi conferma che l'incontinenza è piu leggera come malattia/malformazione rispetto ad un ernia iatale?

Ed infine, nemmeno l'esofagite secondo lei potrebbe avermi dato giramenti di testa e vertigini? In quanto questo è tutto cio che il mio medico di base ha saputo trovare.

La ringrazio in anticipo per l'aiuto e le auguro una buona serata.

Cordialmente,
Nicola

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
1) nessun rimedio naturale, ma solo farmaci

2) un paz. con incontinenza potrebbe avere un reflusso anche più grave..

3) l'esofagite non da vertigini.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Buonasera dottore,

La ringrazio tanto per la risposta e mi scuso per il ritardo, mi dispiace disturbarla, ma ho ancora bisogno di Lei.

Oramai è un mese che ho iniziato una cura con esomeprazolo, sembrava andare tutto bene fino che ieri ho avuto una tremenda ricaduta. Vertigini e vomito iniziate dopo cena e che mi son continuate fino ad ora...

Una sensazione veramente terribile, oltre alle vertigini mi sento la testa piena, è una sensazione strana da descrivere.

Volevo dunque chiederle, ho visto che ha risposto a consulti di pazienti con problemi simili e incontinenza/ernia. C'è nulla che il reflusso possa causare x portare a questi sintomi? Esempio, infiammazio e del nervo vago o altro.

In secondo luogo ho bisogno di chiederle, i pazienti che manifestano incontinenza, stanno sempre cosi male? Perchè vi sono persone che soffrono di ernia iatale che non han mai accusato alcun sintomo. Cosa riportano solitamente i pazienti con incontinenza cardiale?

Ho davvero bisogno del suo parere e aiuto in quanto vivendo all'estero la situazione è molto difficile ed i dottori qui continuano a ripetermi che è un virus... nonostante io abbia questi sintomi da 9 mesi ormai.

La ringrazio tanto in anticipo.

Buona serata.

Distinti Saluti,
Nicola

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non ha senso parlare di incontinenza o di ernia. Quello che conta è la presenza o meno di reflusso.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it