Utente
Salve! Vi scrivo per mio padre (63 anni). Mi scuso se mi dilungherò ma la situazione è un po' ingarbugliata.
Circa 5 anni fa a mio padre è stato asportato un polipo benigno dal colon. Nel 2014, per tenersi controllato, ha fatto la ricerca del sangue occulto su più campioni e la metà è risultato positivo. Inoltre gli esami del sangue evidenziavano un livello di ferritina poco sotto alla norma, ma emocromo e ferro erano normali. Ha effettuato una colonscopia a fine 2014 e non è stato trovato nulla, nonostante la positività del sangue occulto, eccezion fatta per numerosi diverticoli.

Il 30 giugno 2015 gli hanno fatto l'emocromo in quanto doveva subire un'operazione di chirurgia vascolare, e l'esame era nella norma. Subito dopo l'operazione gli è stata prescritta la cardioaspirina più il gastroprotettore (pantoprazolo). Pochi giorni dopo l'operazione gli hanno rifatto l'emocromo e risultava anemico. Nei due mesi successivi l'emoglobina è risalita un po', ma senza mai arrivare a livelli normali, poi è scesa fino ad arrivare a 10, 2 e lì è rimasta. Il medico gli ha fatto fare gli esami di ferro e ferritina che risultavano molto bassi. Il medico ha escluso problemi al colon, dato che da poco aveva fatto la colonscopia. Tuttavia già prima della colonscopia, come ho detto, c'era del sangue occulto nelle feci, ma all'esame non è stato rilevato nulla. Inoltre ci è stato detto che l'esame in questione non rileva il sangue proveniente dallo stomaco.

Il medico di base ha prescritto Ferrograd per 40 giorni (una capsula al giorno). E' stato ripetuto emocromo, ferro e ferrtina ma erano saliti praticamente di quasi nulla. Il ferro lo prendeva la mattina, circa 5 ore dopo il pantoprazolo. Ha continuato a prendere il ferro per oltre un mese, però di sera questa volta e provando anche marche diverse, più nuove ci hanno detto, e il ferro è salito ma ci hanno detto che è ancora molto basso.

Sinceramente ho paura si possa trattare di un tumore, quindi vorrei farvi alcune domande.
Se fosse stato un tumore, a distanza di ben 10 mesi dall'inizio di questa anemia, non si sarebbe manifestato?
Può il pantoprazolo inibire l'assorbimento del ferro causando anemia sideropenica?
Dato che dal 2013 mio padre aveva la ferritina leggermente bassa e poi è stato scoperto un sanguinamento intermittente con il test del sangue occulto nelle feci, ma la colonscopia ha evidenziato solo molti diverticoli, si può ipotizzare che la cardioaspirina abbia aggravato un microsanguinamento intermittente esistente da qualche anno? In questo caso, essendo il microsanguinamento presente almeno dal 2013, è poco probabile si tratti di un tumore o è comunque possibile?

Aggiungo che mio padre è diabetico e fumatore. Acido folico e vitamina B sono nella norma. Ci è stato chiesto dal medico di base se è dimagrito e gli abbiamo risposto di no. Solo nell'ultimo periodo ha perso un kg, però mangia un po' meno. Appena gli avevano prescritto il depakin per l'epilessia si ingozzava, ora questa "smania" di mangiare e passata e mangia come mangiava una volta. L'unica cosa che abbiamo notato negli ultimi 20 giorni è che fa più fatica a mangiare la carne. Cioè, se c'è la mangia senza grossi problemi, però dice che non gli fa voglia come una volta (ne andava ghiotto) e certi odori gli fanno venire una leggera nausea. Non so se c'entra ma dal 24 marzo prende il citalopram per la depressione, ha aumentato la dose piano piano fino ad arrivare a 8 gocce al giorno, quindi lo prende a dose piena dal 12 aprile circa e abbiamo visto che ha perso un po' di appetito dopo circa un mese che lo prendeva. Effettivamente il bugiardino parla di nausee e perdita di appetito.

Mi preoccupa un po' il fatto che fa più fatica a mangiare carne, però tipo ieri sera le costiccine le ha mangiate volentieri, ma una bistecca dice che fa fatica a finirla, invece ora mangerebbe sempre formaggio. Comunque non si sente gonfio e non è dimagrito.

Vi avevo già chiesto un consulto sull'anemia sideropenica mesi fa e mi avete consigliato la gastroscopia ma lui non vuole farla e si sente forte del fatto che il medico di base gli ha detto che questa anemia dipende in genere da perdite lente dal colon e lui la colonscopia l'ha fatta, inoltre non prenseta melena, inoltre secondo il medico se fosse stato un tumore si sarebbe già fatto sentire in 11 mesi di anemia.
Grazie in anticipo a chi risponderà e mi darà delucidazioni.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ovviamente non penserei al colon e prima di pensare al tumore ci sono tante altre cause responsabili di sanguinamento.

Ha eseguito una gastroscopia ?

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta dottore!
La gastroscopia non l'ha fatta prima di tutto perché portarlo da un medico è già un'impresa, figuriamoci fargli fare una gastroscopia! E poi perché il medico di base non la ritiene attualmente necessaria.

La cosa che mi preme sapere è SE FOSSE un tumore allo stomaco in 10/11 mesi senza alcuna cura non avrebbe già fatto il "suo corso"?
Inoltre ci preoccupa questa cosa che fa fatica a mangiare carne da circa 15 giorni. Non è che la rifiuta proprio ma comunque fa fatica a mangiare le bistecche ai ferri, ad esempio, cosa di cui andava ghiotto. Ho letto che il rifiuto della carne può essere legato al tumore dello stomaco... è così o possono esserci altre cause? Il citalopram può essere una causa? Ho letto da qualche parte che anche la carenza di ferro in sé può causare questo sintomo... è vero? Poi ha delle nausee quando sente odori forti di cibo...

Lei dice che ci sono tante altre cause di sanguinamento dallo stomaco, ma il pantoprazolo non dovrebbe "guarire" le ulcere e le ferite sanguinanti nello stomaco (a parte i tumori)?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
>> E poi perché il medico di base non la ritiene attualmente necessaria. <<

La gastroscopia non solo è necessaria, ma è indispensabile (...rifiuto della carne..).



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Per l'appunto questo rifiuto (non assoluto) della carne secondo è da imputare ad un tumore? Perché se leggo su Google si legge solo questo.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' un segno di allarme (assieme alla perdita cronica di sangue....)


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Noi abbiamo sentito da poco un'amica dottoressa. Lei diceva, ancora mesi fa, che la gastroscopia e la colonscopia sono il normale iter in caso di anemia sideropenica. Ora le abbiamo detto questa cosa della carne e, a suo parere, senza altri sintomi non fa pensare al tumore gastrico. Lei dice che potrebbe essere colpa del citalopram (che ora stiamo gradualmente togliendo). Fra l'altro, da quando prende questo farmaco, non mangia più mele (prima ne mangiava anche 3 al giorno) e mangia meno pane e da una quindicina di giorni è arrivato il rifiuto per la carne e le nausee lievi con i forti odori di cibo... Non so se possa significare qualcosa.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non cosa dirle..... Gastroscopia e colonscopie fanno parte dell'iter nell'anemia sideropenica dell'anziano ( ..e non solo).

Non ho altri suggerimenti


Auguroni

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Si lo so che è così.
Posso solo sapere se un leggero rifiuto per la carne è sempre causato da un tumore o anche da farmaci o altre patologie benigne?
Le copio ciò che ha scritto una dottoressa su un altro sito di medicina dove si possono fare domande come qui: "Spesso tale sintomo (rifiuto per la carne) può essere correlato ad una carenza di ferro ma anche a patologie gastriche". E' vero che può essere sintomo di carenza di ferro o è una bufala?

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Le dico solo una cosa ( e poi chiudo).

Fosse mio padre lo porterei subito a fare una gastroscopia. Il sospetto di tumore è alto.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Grazie della disponibilità dottore!
Cordiali saluti

[#11] dopo  
Utente
Salve dottore!
Volevo dirle che mio padre ha fatto la gastroscopia e gli hanno trovato un'ernia iatale e una gastrite non erosiva.
Ora dovrà sottoporsi alla colonscopia, nonostante l'abbia fatta nel 2014 e il prossimo controllo avrebbe dovuto averlo nel 2019, ma ci hanno detto che è molto difficile che si tratti di tumori al colon e che quasi sicuramente siamo di fronte a cose benigne.

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene e auguroni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente
Grazie dottore!
Cordiali saluti

[#14] dopo  
Utente
Dottore la disturbo ancora!
Mio padre ha fatto sia la colonscopia che l'ecografia completa dell'addome e nessuno dei due esami ha rilevato alterazioni...
Ieri però mia madre mi ha detto che quando hanno fatto la gastroscopia hanno anche prelevato dei campioni per la biopsia (aveva chiesto espressamente questo il medico di base sull'impegnativa) e mia madre ha letto che il medico, su un foglio riguardante i campioni da esaminare, ha scritto a penna in grande "CELIACHIA??"... Potrebbe c'entrare qualcosa con l'anemia, dato che anche la colonscopia è a posto?

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Evidentemente sono state eseguite delle biopsie nel sospetto di una celiachia (che potrebbe anche giustificare l'anemia).

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Ma quindi, dottore, già dalle immagini che vede il medico che esegue la gastroscopia si può sospettare una celiachia, che poi va confermata con la biopsia?
Mio padre è mesi che prende il ferro per bocca, eppure l'emoglobina si è alzata di poco o niente, ora si è alzata un po' di più prechè prende il ferro assieme all'acido folico... può essere questa celiachia la causa di questa carenza di ferro quindi? Però le altre vitamine (B12, folati) sono nella norma.

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non sempre c'è una chiara evidenza endoscopica.

La celiachia può portare a carenza di ferro.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Capito dottore! Ora aspetteremo gli esiti della biopsia, ma comunque siamo molto più tranquilli data la negatività della gastroscopia e della colonscopia riguardo ai tumori.
Grazie ancora!
Cari saluti

[#19]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene ed auguroni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it