Utente
Salve dottori. Sono una ragazza di 16 anni ma sono iscritta con i dati di mia mamma. Sono alta 1.65 m e peso 46 kg. Circa un mesetto fa ho avuto un periodo di stitichezza che coincideva con la fine della scuola e dell'attività sportiva ( danza classica). Non ho mai sofferto di stitichezza per così a lungo se non solo quando vado in vacanza o sporadicamente. Così sono andata a leggere su internet e non avrei potuto fare cosa peggiore perché ho letto che la stitichezza potrebbe essere sintomo si tumore al colon o retto. Poi questo periodo è passato e adesso è da circa un mese che vado in bagno tutti i giorni ( a volte di più a volte di meno) senza l'uso di lassativi. Il problema è che adesso controllo sempre le mie feci. Oggi sono andata in bagno 2 volte ed entrambe le volte le feci avevano una buona consistenza e un colore marrone come le ho sempre avute. La cosa chè mi preoccupa è che ho notato dei piccolissimi pezzettini rossi chiaro. Con una pinzetta li ho presi e li ho depositati sulla carta igienica e alcuni di essi macchiavano la carta. Erano come dei piccolissimi filamenti solidi. Vorrei sapere se può essere sangue e se devo andare dal medico di famiglia a farmi scrivere un esame delle feci. Ho eseguito un esame del sangue 4 mesi fa ( emocromo) che è risultato a posto. Sono preoccupata nonostante la mia giovane età che i pezzetti trovati siano sangue. Secondo lei dalla descrizione che le fornisco ... si può trattare di sangue o semplicemente di residui alimentari?? Ieri non ho mangiato pomodori ma ho mangiato costine di maiale e salsiccia
grazie in anticipo per la risposta.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Son solo residui alimentari, ma quello che preoccupa e che a 16 anni inizi a parlare di tumore al colon.

Non ci pensi, si tranquillizzi, non controlli le feci e non navighi su internet per farsi un'auto diagnosi.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta! Si è preoccupante ma c'è un motivo per cui faccio queste domande. Mio zio ( non di sangue) è morto di questo e quindi sono sempre stata un po' angosciata da questa cosa. Poi dopo aver visto questi piccoli filamenti nelle feci mi sono preoccupata forse più del dovuto.
Grazie ancora

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Lo zio, non di sangue, non le comporta alcun rischio aggiuntivo di cancro del colon.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it