Utente
Salve mio figlio di 3 anni domenica sera quindi 2 gg fa mi ha riferito di aver ingoiato un corpo estraneo ovvero quel rametto che si trova sulla pera. Credo sia almeno 1cm e mezzo se non di più, di forma più o meno cilindrica, un po duretto. Ricapitolando la storia è iniziata già 2 o 3 gg prima che lui mi dicesse di aver ingoiato questo oggetto. Praticamente circa da giovedi venerdi non ricordo esattamente capitava durante il giorno che si metteva tutta la mano in bocca come per indurre il vomito. A me sembrava strano visto che non l'aveva mai fatto prima, gli davo dell'acqua e finiva lì. Sabato sera dopo il latte di nuovo mano in bocca un po di vomito e passò poi domenica sera dopo ancora una volta l'induzione al vomito, mi riferì di aver mangiato quel rametto e che gli pungeva la gola, gli faceva male. Cominciò il mio incubo. Corsa in ospedale di notte, mi dissero di ritornare il giorno dopo perché doveva guardarlo l'otorino. Ieri mattina in ospedale l'otorino disse che fin dove lui arrivava con l'abbassa lingua, non vedeva nulla, il chirurgo invece disse che dal momento in cui secondo lui non dava problemi l'oggetto ingerito e che l'acqua riusciva a scendere, non vedeva la necessità di un'endoscopia e che se continuavano i sintomi a limite gli avrei potuto fare una RX collo e torace. Tornati a casa continuava a mettere le mani in gola e a riferire fastidio cosi decisi di fargli la RX. I risultati sono: normale distribuzione del meteorismo intestinale; non si apprezzano immagini radiopache. Mio figlio mangia già poco di suo comunque nonostante tutto sta mangiando latte e biscotti omogeneizzati hamburger. A volte sembra avere fastidio altre no. Sono molto confusa e spaventata. Non so cosa pensare. È che ho la fissa che questa cosa gli sia rimasta incastrata. Non ha problemi di respirazione, solo che ancora stamattina mentre mangiava qualcosa si bloccava e si metteva le mani in gola come per togliersi qualcosa. È possibile secondo voi che questo oggetto sia rimasto incastrato? Devo fare qualcos altro per accertarmene? Sto male al pensiero che possa avere qualcosa in gola che lo infastidisce e non faccio nulla per aiutarlo. Spero rispondiate al piu presto. Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tranquillizzi. Anatomicamente non è possibile che il corpo estraneo possa essere rimasto a livello del faringe. Probabile invece una piccola escoriazione, transitoria, da passaggio del corpo estraneo.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Dott.re la ringrazio molto per la RAPIDISSIMA risposta. È sempre molto gentile. Come le avevo detto la mia paura era che questo rametto si fosse fermato nell'esofago. Quindi posso stare tranquilla, secondo lei i sintomi che mi riferisce il piccolo sn dovuti ad una graffiatura perche se invece fosse rimasto lì avrebbe dovuto avere sintomi piu marcati no?magari anche respiratori? Sono praticamente morta in questi giorni, si sente di bambini che nonostante controlli, rx, ecc ecc. avevano il corpo estraneo rimasto in gola e nessuno se ne accorgeva e mi terrorizza vederlo conficcarsi in gola la mano come per togliersi qualcosa. Io gli sto controllando anche le feci ma nn so se essendo una cosa organica viene espulsa o l'acido gastrico la scioglie. La ringrazio ancora. Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nelle feci non troverà nulla (il corpo estraneo viene digerito) e reputo che il piccolo oggetto non possa essersi fermato in faringe o esofago in quanto avrebbe avuto una sintomatologia intravedente.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Dott.re mi scusi se la disturbo ancora ma io davvero non so che fare. Mio figlio continua a rifiutare di mangiare le cose che ha sempre mangiato volentieri tipo i vasetti di frutta. Appena voglio dargli qualcosa da mangiare, si mette la mano in bocca, si fa venire i conati di vomito, o prende quello che gli offro (pane, biscotti) e lo butta tutto un pezzo in bocca x farmi capire che sta soffocando rischiando davvero di soffocare. Non posso più lasciarlo da solo con nulla in mano da quando è successa questa cosa. Anche se non gli offro cibo, all improvviso si mette questa mano in bocca. Intanto continua a ripetermi la storia della pera e dice che ha ingoiato il rametto, che tralaltro ho misurato la lunghezza su altri che ho in casa e misura circa 2 cm e mezzo di lunghezza. Mi sta facendo impazzire. Non so cosa pensare. Sono preoccupata e spaventata. Intanto non evacua da 3 gg (mai successo, al massimo un giorno si e uno no). Dottore mi indirizzi sul da farsi la prego. Non posso neanche parlarne con la sua pediatra perché è in ferie. Sono molto in ansia. Cordialità

[#5] dopo  
Utente
Gentile Dott.
siccome non ha risposto all'ultimo messaggio che ho mandato, ho dedotto che secondi lei i sintomi che le ho descritto non erano importanti. Ho cercato di tranquillizzarmi con il passare dei giorni però dopo una decina di gg dall'accaduto, mio figlio mi riferisce ancora fastidi che non riesco ad inquadrare. Ieri mi ha chiesto di dargli dello sciroppo perché sente male alla gola, e tutti i giorni continua a riferire che ha mal di gola, che gli punge e si mette le dita in gola. Ora io mi chiedo se questo oggetto l'avrà pure escoriato la gola dopo 10 o 12 gg non dovrebbe essere passato? Perche secondo lei continua a dirmi che ha fastidi?È un bambino, non riesce a farmi capire bene e io non so cosa fare. Spero di non disturbarla con la mia insistenza. Cordiali Saluti

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A questi punto se il fastidio permane eseguirei una visita gastroenterologo per valutare la possibilita di una esplorazione endoscopica.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it