Utente
Salve è circa un mese che ho un dolore al fianco destro in basso vicino all'inguine, cosi a sinistra e poi dietro la schiena. Il tutto è iniziato con gonfiore addominale blocco intestinale che mi ha portato ad una notte con cistite con sangue. Il giorno dopo avevo vomito e dolori e un po di febbre. Poi passato. Il dolore però non è scomparso e mi sono bloccata altre due volte. Ho fatto una ecografia e mi hanno detto che non c'era nulla e di rivolgermi ad un gastroenterologo. Venerdì ci sono andata e dopo una visita fatta di palpazione e auscultazione mi ha detto di avere il colon fermo senza peristalsi. Da quattro giorni prendo un lassativo e fermenti e attendo i risultati di analisi del sangue tiroide celiachia emocromo. I dolori ci sono tranne quando dormo la mia domanda è se è normale...o se ho appendicite o qualche infezione ginecologica. Sono stata dalla ginecologa a marzo fatto eco interna e tamponi anche test per clamidia l unica cosa scoperta era la candida che si suppone provenga da questi disturbi intestinali. Sono molto spaventata il dottore non avrebbe dovuto dirmi se sospettava infezioni o altro? I risultati arrivano fra sei giorni e sono molto ansiosa e spaventata Grazie mille

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Quello che ci racconta è un pò poco e confuso per poter fare un'ipotesi.
Non credo lei abbia avuto un blocco intestinale (patologia per cui, in genere, necessita ricovero.
Non ci dice come va abitualmente in bagno.
Se l'ecografia è negativa non penserei ad una appendicite.
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Salve grazie per la risposta. Da quando ero ragazzina avvertivo un dolore al fianco destro localizzato come se dovesse essere appendicite..mai tolta perché ogni volta che andavo in ospedale dalle analisi non risultava...spesso nell'arco dell anno mi sono bloccata nell'andare in bagno...e ho fatto uso di clisteri e siringhe di buscopan perché ero gonfia e non facevo aria...da una visita da un gastroenterologo anni fa mi fu detto colon irritabile. Niente di più...l anno scorso a settembre ho avuto la cosiddetta influenza stagionale con crampi addominali...blocco nell andare in bagno durata per lo più giorni e dopo ho fatto eco addominale e visita ginecologica perché mi portò candida e cistite...mi fu detto che era normale perché essendo l intestino vicino alla vagina si trasmette...anche perché ero debilitata. A marzo di quest anno ho fatto una eco interna dalla ginecologa più tamponi e test clamidia cosi per stare tranquilla...la dott ha detto che stavo bene e che avevo la candida e di tornare da lei a dicembre...la seconda settimana di agosto mi sono gonfiata come un palloncino non riuscivo ad andare in bagno anche avendo lo stimolo ...intendo feci...da li una notte di cistite..il giorno dopo ancora gonfia ma con vomito...poi più nulla ma solo dolori addominali a destra e sinistra bassi e dietro la schiena e nei fianchi...ho fatto un'altra eco addome e mi é stato consigliato di vedere un gastroenterologo perché mi ero nuovamente bloccata...avevo lo stimolo ma.non andavo in bagno...altro clistere...la terza volta mi sono ribloccata e sono andata in bagno dopo 2 giorni e mezzo tre. Dalla visita dello specialista fatta con palpazione e auscultazione mi é stato detto che il colon era fermo. Assenza di peristalsi...mi sono stati dati fermenti...e un lassativo...analisi del sangue emocromo e fattori tiroidei e in più tutte le Ig per vedere suppongo celiachia...ora quando vado in bagno...grazie al lassativo noto del muco intestinale...cosi come lo notavo dopo i clisteri o dopo lunghi giorni di agonia attendendo che mi liberassi...la mia paura é...la diagnosi del dottore é giusta? É il colon? Lui mi ha dato anche una mini dieta nel senso fare tanto sport e bere 1 l e mezzo di acqua e mangiare kiwi ogni giorni. Se avesse avuto il sospetto di qualche infezione me lo avrebbe detto? Essendo in età fertile ho paura..avrò preso qualche infezione ginecologica? O semplicemente il mio colon davvero ha bisogno di mettersi in moto dinuovo e per quello ho ancora dolori addominali al fianco destro e sinistro bassi e dietro la schiena? Nell emocromo si vedrebbe una possibile infezione? Scusate per le innumerevoli domande...non é che non mi fida del dottore ma sono molto molto agitata..e questo suppongo peggiori le cose...negli anni per andare in bagno utilizzavo metodi come acqua calda e limone al mattino...e ultimamente ho abusato di tisane sgonfianti e alle erbe comprate al supermercato la prima cosa che mi é stata tolta dal dottore é proprio la tisana...in sostituzione al te o alla orzo...attendo risposta grazie mille...

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il suo problema (per quello che si può capire a distanza e senza visita) è la stipsi.
I sintomi descritti sono caratteristici dell'alvo stitico.
Non pensi ad infezioni o ad altre patologie strane.
Per prima cosa deve risolvere la sua stitichezza.
Si affidi ad un gastroenterologo.
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille...quindi i dolori localizzati in quei punti e ancora presenti sono normali? Spariranno prima o poi? Mi scusi se la disturbo ancora...e grazie davvero

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
occorre curare la stipsi per appurarlo!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Grazie mille...buon lavoro

[#7] dopo  
Utente
Salve dottore mi scusi ancora...avrei una domanda. Ieri sono tornata in ospedale...per via dei dolori...mi ha visitato un dottore di chirurgia generale...e ha detto che la muscolatura del colon é molto contratta e per lui avevo un'altra colica in atto...si vedeva anche dal fatto che con il lassativo preso la sera la mattina andavo una sola volta in bagno e quasi normale non molto morbido...mi ha prescritto valpinex due volte al giorno per 15 giorni...leggendo il bugiardino mi sono fermata a riflettere per via del diazepam...fa cosi male? É pericoloso? Ieri sono andata nel lab analisi per farmi vedere solo l emocromo pronto...ferro buono...ves a 20 ma globuli Bianchi normali...scongiurata un'infezione? Ormai la diagnosi colon irritabile la sto confermando anche da sola per via della presenza di muco nelle feci...bisogna capire perché soffro di questo...e perché va avanti da un mese...grazie mille

[#8]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Perché soffre di intestino irritabile?
Non c'è risposta!
Il diazepam a quei dosaggi non crea alcun problema.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia