Utente
Salve,ho 57 anni ed ho effettuato delle analisi:
Tempo di protombina 20.0 sec.
Attività protombinica 34.0 %
*I.N.R. 1.9 Intervallo terapeutico: 2.5-4.5 0.0-1.5
Tempo di tromboplastina (PTT) 28 sec. Val di riferimento: 25ʺ-40ʺ
Antitrombina III 32.90 mg/dl Val di riferimento: 22.00-40.00
Fibrinogeno 389 mg/ml Val di riferimento: 200 -400
D-Dimero 268.39 ng/ml Val di riferimento: ≤ 500
Proteina S attiva 96 % Val di riferimento: ≥ 95
Proteina C attiva 102 % Val di riferimento: ≥ 70
E qualche mese prima avevo effettuato anche le analisi per la funzionalità epatica:
Got: 43 U/I (14-60)
GPT/ALT 23 U/I (10-65)
GAMMA GT 20 U/I (8-78)
BILIRUBINA TOTALE 0.7 mg/dl (0.2-1.3)
BILIRUBINA INDIRETTA 0.2 mg7dl (0.0-1.1)
AMAILASI 59 U/I (30-110)
AMILASI PANCREATICA 26 U/I (8-53)
LIPASI 95 U/I (23-300)
Le lipasi nelle analisi precedenti a queste erano uscite alterate: 76 U/l (13-60)
L’ultima ecografia all’addome risale a piu’ di un anno fa: Fegato modicamente aumentato di dimensioni con eco struttura normoecogena.Colecisti con pareti regolari,alitiasica.Non dilatazione della VBP.Asse spleno-portale e VP nella norma. Non alterazioni morfo-volumetriche ed eco strutturali a carico di pancreas,milza e reni.Spots iperecogeni litiasici e microliatiasi endorenali bilateralmente.Aorta addominale con calibro, decorso e valori flussimetrici nella norma.Non lesioni parieto vescicali.Modesta cistoptosi.
Io a parte ematomi che mi faccio subito appena sbatto da qualche parte(è stato sempre così) ho difficoltà digestive, eruttazione,dolore alla bocca dello stomaco e un dolore alla parte del fianco destro che si dirama dietro la schiena (dolore non trafittivo).
Vorrei avere maggiori informazioni riguardanti l’INR che potrebbe essere un indice di malfunzionamento epatico.Dovrei fare degli esami piu’ specifici?Devo preoccuparmi per questo valore alterato?puo’significare epatite,cirrosi o tumore?Grazie per la risposta.

[#1]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signore in assenza di una malattia epatica, l'alterazione dei fattori coagulativi e di conseguenza la facilità al sanguinamento, potrebbe essere legata ad un deficit di vitamina K (o per mancata assunzione nella dieta o per alterato assorbimento). Sarebbe opportuno che si rivolgesse ad un ematologo per approfondire il problema. In ogni modo l'indicatore più sensibile di una carenza di vitamina K è la presenza della des-g-carbossiprotrombina (DCP) nel plasma. La DCP, conosciuta anche come PIVKA (Protein Induced in Vitamin K Absence or Antagonism), può essere misurata con gli appropriati anticorpi. È assente nel plasma delle persone in buona salute.In ogni modo giusto per capire in fretta può provare a prendere del Konakion (tre iniezioni intramuscolo alla settimana) e non in gocce o pastiglie perchè se è presente un malassorbimento la vitamina assunta per bocca non verrebbe assorbita. dopo sei iniezioni può ripetere il dosaggio per vedere se si è normalizzato. Se si, ha fatto la diagnosi, se no bisogna indagare ancora. Cari saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta.Questi esami sono di 7 mesi fa, ma nessuno prima di qualche giorno fa mi aveva detto che l'INR poteva avere significato di danno epatico.Prima di prendere il konakion sarebbe opportuno ripeterli per verificare se c'e' stato o meno un errore nel dosaggio o se l'INR si e' normalizzato?In questo caso ripetere:
Tempo di protombina
Attività protombinica
I.N.R. 1.9
PTT
Antitrombina III
Fibrinogeno
D-Dimero
Proteina S attiva
Proteina C attiva
e anche gli esami epatici come:
Got
GPT
GAMMA GT
LDH
AMINOTRASFERASI
BILIRUBINA TOTALE
BILIRUBINA INDIRETTA
AMAILASI
AMILASI PANCREATICA
LIPASI
PROTEINA C reattiva
TRACCIATO ELETTROFORETICO PROTEINE PLASMATICHE
PROTEINEMIA TOTALE
ALFA FETOPROTEINA
Dovrei fare anche antigeni e anticorpi per epatite A,B,C ??
E chiaramente farei anche anticorpi della DCP.
Per favore le chiedo gentilmente di consigliarmi su quali ripere o meno e su cosa fare,perché il mio medico di base mi ha detto che l INR e' apposto, ma non credo proprio sia così e quindi non ho nessuno a cui fare riferimento e chiedere un consiglio.

[#3]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signore l'INR è fortemente patologico e quindi sicuramente è ragionevole rifare tutti gli esami della coagulazione (INR, Tempo di Protrombina e DCP) e del fegato (transaminasi, bilirubina e GGT), e i marcatori di epatite B e C se sono vecchi.
quindi se ha piacere mi faccia sapere. cari saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio. Devo anche fare il dosaggio della VITAMINA K? e dei Fattori della coagulazione dipendenti da vitamina k?
L' INR è fortemente patologico significa che devo pensare a qualche malattia grave? So' che devo rifare tutte le analisi e che in base ai dati non si possono fare diagnosi, ma in base alla sua esperienza vedendo questi valori mi devo aspettare sicuramente qualcosa di brutto tipo epatite,cirrosi o tumore?o qualche patologia ematica brutta tipo leucemia, linfoma?

[#5]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signore gli esami del fegato sono normali quindi è possibile che vi siano delle problematiche di assorbimento della vitamina K. Non vedo tumori o altro. Intanto rifaccia gli esami per confermare o no quelle alterazioni. Cari saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente per le delucidazioni. Le farò sapere.

Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signore aspetto sue notizia. Cordiali saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#8] dopo  
Utente
Salve Dott.Gerunda, le scrivo in merito a dei valori alterati che qualche settimana fa mi ha consigliato di ripetere.I valori alterati erano L’INR 1.9 e attività protrombinica 34%.Lei mi aveva consigliato di rifare tutti gli esami della coagulazione (INR, Tempo di Protrombina e DCP) e del fegato (transaminasi, bilirubina e GGT), e i marcatori di epatite B e C.Il mio medico mi ha voluto prescrivere solo queste anche perché all’ospedale dove ho fatto le analisi non sapevano neanche cosa fosse la DCP.
Emocromo che risulta nella norma tranne due valori MPV 12.20 Fl- P-LCR 44.00%.
GLOBULI ROSSI 4.43- HGB 12.30- PLT 228.00- GLOBULI BIANCHI 4.28- VIT D 103.00- OMOCISTEINA 13.17- AST 31.00- ALT 29.00- COLESTEROLO 184- HDL 56- LDL 118- TRIGLICERIDI 50.
Sono rientrati anche TEMPO DI PROTOMBINA 10.60 sec- Attività 99.00% e INR 1.01-
TEMPO DI TROMBOPLASTINA PARZ 27.20 sec- RATIO 0.97- FIBRINOGENO 366 mg/dL
FATTORE V 129.00%- FATTORE VII 107%- FATTORE X 107%- VELENO DI VIPERA RUSSEL 0.85 ratio-SILICA CLOTTING TIME 0.89 ratio
I valori che non risultano nella norma sono VES: 35.00- INDICE DI EMOLISI 15.00 e dovrebbe essere < 15-
INDICE DI TORBIDITA’ 20.00 e dovrebbe essere < 20- INDICE DI ITTERO 2 e dovrebbe essere < 2.
Per quanto riguarda l’elettroforesi delle proteine risultano nella norma: PROTEINE TOTALI: 7.50- RAPPORTO A/G 1.17 e risultano nella norma anche albumine, globuline ecc tranne le GAMMA 1.57 g/dL (ma non c’è il valore di riferimento) le % invece sono nella norma 20.90% (12-22.5).
Le gamma erano risultate alterate anche nelle analisi del 2015: Gamma globuline 1.43 g/dl val.di riferimento 0.60-1.10 g/dl
Sono state eseguite le analisi delle proteine di bence jones prima erano risultate 0.001. Le catene risultavano: IMMUNOGLOBULINE CATENE KAPPA 3.62 g/l (1.38-3.75) e le IMMUNOGLOBULINE CATENE LAMBDA 2.58 g/l (0.93-2.42). Poi in seguito ho rifatto le proteine di bence jones nelle urine e sono risultate negative.
Volevo capire visto che l’INR è rientrato dovrei fare altri esami? Vorrei capire anche se Indice di emolisi,di torbidità e di ittero indicano una patologia o devono essere considerati nella norma. Per ultimo, sono un po’ preoccupata per le gamma globuline che risultano già da tempo sfasate.Cosa potrebbe significare questo valore sempre alterato?
Non assumo nessun farmaco, solo vit d per una carenza risultata dalle analisi precedenti.
Soffro di tiroidite di hashimoto,ernie e una lieve insufficienza mitralica e tricuspidale.Può aiutarmi a capire?La ringrazio anticipatamente per la risposta.


[#9]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signore per qualche motivo c'era un errore nel dosaggio dei fattori della coagulazione. Per questo quando delle analisi risultano alterate per la prima volta, conviene per prima cosa rifarle. Per le gamma globuline lievemente aumentate come la VES. Probabilmente è presente un lieve stato infiammatorio di cui non si rende conto (dal raffreddore al mal di denti o altro) oppure la microcalcolosi renale. Penso che tra una decina di giorni le convenga rifare la VES e la PCR ed un esame delle urine, per vedere se lo stato infiammatorio si è risolto. Gli altri esami sono normali anche se in alcuni casi sono ai limiti, ma sempre normali. Penso che possa stare tranquillo. Cordiali saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#10] dopo  
Utente
Gent.mo Dottore grazie per la risposta.
Le gamma globuline e la Ves sono alterate già da maggio 2015 (non so se erano elevate anche in precedenza perché prima di maggio 2015 non facevo analisi del sangue da tanto tempo).Per quanto riguarda la Ves il medico mi aveva detto che poteva essere sempre cosi elevata per via della tiroidite. Potrebbe essere vero? E quindi anche le gamma globuline potrebbero risultare elevate per la tiroidite? Ho anche dei noduli alla tiroide. Forse sto dicendo una sciocchezza ma non so se PCR e proteina C attiva sono la stessa cosa, se cosi fosse quest'ultima era nella norma da analisi fatte all'inizio dell'anno.Le analisi delle urine fatte un anno fa erano nella norma. Mentre per quanto riguarda i reni, attraverso un ecografia, più di un anno fa, mi avevo detto che potevo avere un idronefrosi ma a distanza di poco tempo un altro dottore sempre attraverso un altra ecografia mi ha detto che non c'era nulla di tutto questo ma solo della renella. Ho sempre un dolore al fianco destro ma non so se potrebbe essere associato ai reni.

[#11]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signora la VES e la PCR sono esami aspecifici che esprimono la presenza di uno stato infiammatorio (come anche per altri versi le gammglobuline), ma non dicono dove. Quando identifica il processo infiammatorio può verificare se vi sono miglioramenti o no nella sua evoluzione. La presenza di una tiroidite e di renella a carico del rene destro (con associato dolore) può essere segno di processi infiammatori che determinano un aumento di quei due indicatori. Se le due situazioni migliorano è altamente probabile che anche i due esami tenderanno a normalizzarsi. Di più è difficile dire. cari saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#12] dopo  
Utente
La ringrazio. Oltre a VES,PCR ed esame delle urine per le gamma globuline dovrei fare degli altri esami per indagare in particolar modo su questo valore aumentato? In caso,quali?

[#13]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile signora se non li ha già fatti sarebbe utile eseguire il dosaggio degli anticorpi anti-tireoperossidasi che hanno la sigla AbTPO e degli anticorpi anti-Tireoglobulina (AbTg), oltre al T3, T4, TSH. Per il rene una ecografia e bere molta acqua per ridurre la renella. Altro non saprei consigliarle. cari saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#14] dopo  
Utente
Ho eseguito le analisi della tiroide ed erano risultati elevati solo gli anticorpi antitireoglobulina mentre il resto dei valori era nel range, da qui poi mi hanno diagnosticato la tiroidite.Seguirò i suoi consigli.La ringrazio ancora tantissimo.

Cordiali saluti

[#15]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Auguri. Cordiali saluti
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia