Biopsia fegato

Partecipa al sondaggio
Buongiorno,
Causa aumento sostenuto dei valori delle transaminasi epatiche da diversi mesi (circa 1000), dopo aver escluso infezioni di origine virale, malattie rare a carico del fegato attraverso esami del sangue, aver effettuato ecografia addome e rx torace con esiti negativi, la scorsa settimana eseguo biopsia del fegato ancora in fase di refertazione. In seguito alla procedura avverto fortissimi dolori al fianco destro nella zona del prelievo epatico che perdurano incessantemente fino ad oggi. Sabato ho eseguito rx torace ed ecografia addominale di controllo. Sembrerebbe essere tutto apposto, evidenziato solo piccolo versamento pelvico e pleurico. Purtroppo il dolore è molto forte e si placa solo con farmaci oppiacei. Consigliate di eseguire altri esami specifici? Quali potrebbero essere le possibili complicanze non evidenziate dagli accertamenti fin'ora effettuati? (perforazione intestinale/danni alle vie biliari?) Oggi evacuato feci di normale consistenza e colore, ma con presenza di muco.
Grazie
[#1]
Dr. Giorgio Enrico Gerunda Chirurgo generale, Chirurgo toracico 2k 96
Gentile signore verosimilmente ha avuto uno piccolo stravaso ematico in coincidenza con la biopsia epatica. Se il dolore non le passa le consiglio di tornare dal medico che le ha fatto la biopsia per una ecografia di controllo. Generlamentre la situazione si esaurisce in alcuni giorni, ma se persiste è bene effettuare un controllo. cari saluti

Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia