Cirrosi epatica

Partecipa al sondaggio
Mia madre soffre da anni di problemi al fegato. Non beve, non fuma e nell'ultimo esame che le è stato eseguito è riportato come esito: Aumento ammoniemia, negativa dei markers epatite, deficit coagulativo.
Sapevo che la cirrosi epatica è lo stadio terminale della compromissione anatomo-funzionale del fegato ed è causata principalmente da abuso di alcol o da epatiti croniche. Mi domando se è vero o se mi manca qualche informazione, perché mi viene il dubbio che magari l'origine del suo problema non è la cirrosi.
Il referto in questione si conclude con la diagnosi: Cirrosi epatica scompensata con ipertensione portale e splenomegalia deficit coagulativo.
Terapia: Konakion F una F ogni 10g, pantoprazolo 20mg al mattino a digiuno, diuresix cpr una al di a giorni alterni.
Vorrei un consulto ed eventuali esami o strutture dove poter avere un secondo riscontro.
Eventualmente info sulle cure che vengono descritte in tv e su internet come risolutive per il fegato che costano poco in India, ma praticamente non mutuate in Italia.
Eventuali altri indicazioni su come migliorare la condizione di mia madre.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.3k 1.1k 12
La cirrosi non è solo di origine virale o alcolica!
La terapia risolutiva a cui fa riferimento è relativa solo a cirrosi da virus C.
Le informazioni che ci da sono troppo limitate per dare consigli.
Si rivolga ad un reparto ospedaliero di Gastroenterologia o di medicina interna.
Resto a sua disposizione! Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia