x

x

Il colon irritabile, diagnosticato

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buongiorno dottori, mi trovo ad affrontare un problema piuttosto fastidioso. Convivo da 7 anni con il colon irritabile, diagnosticato da due specialisti gastroenterologi dopo vari esami strumentali. Mi trovo ad essere in sovrappeso pesando 76 kg su 1.72 di altezza di conseguenza mi sono fatto fare una dieta da una dietologa. Tutte le volte che provo a mangiare un po’ meno per più di due o tre giorni comincio ad avere dei forti fastidi alla pancia, mi sento come vuoto, anche se la dieta non è particolarmente restrittiva. Nei periodi in cui riesco a seguirla tollerando il fastidio effettivamente calo di peso ma quei periodi sono rari. Di solito mi sveglio di notte sentendomi proprio agitato e con questo senso di vuoto e fastidio nella pancia. Frutta e verdura non aiutano. Il fastidio e l’agitazione passano mangiando qualcosa di zuccherino come biscotti, pane, dolci cioccolato ecc oppure di grasso come parmigiano reggiano. Ovviamente questo mi impedisce di calare nel lungo periodo.
Esistono integratori, cibi specifici, farmici o qualunque cosa che possa essere di aiuto? Ho provato con tecniche di rilassamento ma peggiora solo la situazione perché prendo più contatto con il dolore.

Grazie
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 25,7k 986 12
Dovrebbe controllare la glicemia (con il glucometro portatile per diabetici) nel momento del disturbo: i sintomi descritti fanno pensate ad una ipoglicemia.
Non no pare in sovrappeso.......
Resto a sua disposizione.
Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore, grazie per la risposta. Interessante, non ci avevo pensato. Proverò e se possibile le farò sapere.

Grazie
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 25,7k 986 12
Bene! Mi aggiorni se le fa piacere!

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio