Utente 448XXX
Questo è il referto della colonscopia fatta a maggio scorso, una settimana prima della diagnosi di celiachia

"Il colonscopio viene inserito sino al fondo cecale e nell'ileo terminale (esplorato per circa 10 cm).
L'ileo esplorato è rivestito da una mucosa con iperplasia follicolare linfatica (3 biopsie).
I segmenti colici esplorati ed il retto non mostrano aspetti endoscopici patologici ( 6 biopsie sul colon e 3 sul retto). Lieve congestione del plesso emorroidario interno."

Esame istologico:
1) ileo
2) colon
3) retto

1) Frammenti di mucosa ileale comprendenti placche di Peyer.
2-3) Frammenti multipli di mucosa colo-rettale con lieve iperplasia linfatica e focale area di fibrosi pericriptica."

Ora, la domanda che rivolgo ai gentilissimi dottori, comprendendo le difficoltà di un approccio telematico, è questa:
dato il persistere, nonostante la dieta fatta correttamente (dimostrata dagli antitrasglutaminasi rientrati nei limiti), di dolori addominali,da quello che ho mostrato si può sospettare una malattia infiammatoria?
grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Direi di no.
Resto a sua disposizione.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 448XXX

grazie per la risposta. inoltre volevo chiederle se fosse il caso, a suo giudizio, visto il perdurare della sintomatologia intestinale con dolori addominali continui concentrati a soprattutto destra dell'addome, alvo alterno quotidiano (feci però per la maggior parte poco formate e poltacee) ripetere questo esame per valutare l'insorgenza di qualche malattina infiammatoria.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Direi di no.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 448XXX

Grazie per la risposta. approfitto della sua disponibilità per rivolgerle un'altra domanda. Insieme ai dolori accade una volta ogni 1/2 mesi (è accaduto stamattina ad esempio) di avere perdite di sangue visibili nelle feci. piccole striature rosse frammiste alle feci, non solo il superficie ma anche all'interno. nessun segno presente sulla carta. questi "segni di sangue" li trovo sempre nella prime feci espulse nella seconda defecazione a poco tempo di distanza da una prima abbondante e violenta. il mio medico curante, data la negatività della colon, dice che sono fenomeni normali e che possono accadere se la prima defecazione violenta ha "raschiato" le pareti del retto. può essere una giustificazione plausibile? inoltre ho appena fatto un'ecografia addominale in cui è risultato tutto nella norma tranne una eccessiva presenza di meteorismo intestinale, soprattutto concentrato nella parte destra dell'addome, ovvero dove accuso il dolore in maniera più intensa. Può essere davvero solo questa la causa dei miei fastidi? come le ho detto nel primo post sono da un anno in dieta senza glutine perchè diagnosticato celiaco. e sono ossessionato dalla paura della celiachia refrattaria.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Stia sereno.
Ha ragione il suo curante.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 448XXX

ho eseguito inoltre una ecografia intestinale:
studio ecografico eseguito con sonda convex 3,5-5MHz e lineare 7.5-10 MHz previo ausilio di mezzo di contrasto orale Macro-P.
esaminati: stomaco, duodeno, digiuno, ileo e cornice colica
Normodistesa la cavità gastrica che presenta parete regolare con normale aspetto multistrato. modesti segni di ernia iatale
Duodeno digiuno e ileo normodistesi, pareti regolari;regolarmente rappresentate le pliche di Kerckring.
Nella norma il tempo di transito tenuale (60minuti=
Regolare rappresentata l'austratura colica; non esplorabile la regione rettale.
Assenti a carico del mesentere, immagini ultrasonografiche di significato patologico.
I.R. a mesenterica sup. 0.89 (nella norma)
Presenza di areocolia

cosa ne pensa?
come mai continuo ad avere alvo alterno?

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Intestino irritabile
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente 448XXX

per completare questo momento di indagini ho fatto anche analisi del sangue risultate tutte nella norma (compreso il colesterolo HDL che per la prima volta da 2 anni a questa parte è risultato maggiore del valore minimo) ma valori di bilirubina totale pari a 2.70 con indiretta 1.9 e diretta 0.8. Di solito ho sempre valori un pò più alti (si attestavano a 1.7 per la bilirubina totale) tanto da far dire ai medici che ho la sindrome di Gilbert, ma così alti mai. le ecografie mostrano un fegato perfetto in tutto. può consigliarmi qualcosa? grazie

[#9] dopo  
Utente 448XXX

A distanza di 3 anni e mezzo dalla COLONSCOPIA di cui sopra il referto continuo ad avere un'alternanza importante nella consistenza delle feci con periodi di feci molto dire e abbondante presenza di muco e periodi di feci morbide con presenza di dolore all addome basso destro. Spesso è presente sangue nelle feci e non sulla carta. Detto questo è il caso di ripetere la colonscopia?grazie

[#10]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
No.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia