x

x

Gastrite cronica non atrofica ediverti oli intestinali

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Vorrei avere delucidazioni sul significato ed eventuali accorgimenti per i referti che vi vado ad indicare.
1) gastroscopia....esofago regolare, cardias in sede ma incontinente, cavità gastrica normo espansibile con peristalsi poco rappresentata, non lesioni nel fondo, nel corpo gastrico prossimale la mucosa è percorsa da striature eritematose lungo la grande curvatura, nell'antro gastrico mucosa solo lievemente eritematosa, piloro centrale,non lesioni del bulbo e in seconda porzione duodenale, quadro di gastrite erosiva del corpo senza presenza di ulcerazioni.......esame istologico : mucosa duodenale con flogosi cronica villi normotrofici e normo rappresentati con sparsi occasionali linfociti intraepiteliali, reperto aspecifico, gastrite cronica non atrofica, negativa ricerca HP;
2)colonscopia virtuale.....regolare distensione dell'austratura colica e distensione di anse tenuali da incontinenza della valvola ileo cecale, decorso convoluto del colon pelvico ed angolato della giunzione discendente sigma, ptosico il III prossimale del colon trasverso, non evidenti restringimenti del lume viscerale né alterazioni di parete aggettanti di entità significativa (>5mm) ai livelli esplorabili, evidenza di alcune estroflessioni diverticolari sub centimetro, non falde ascitiche,non urostasi-renale, la colonscopia effettuata lo scorso anno aveva dato esito di colite cronica lievemente attiva senza specificità.
3) tutti gli esami ematici effettuati compresi gli anticorpi autoimmuni hanno dato valori nella norma.
È una situazione controllabile o devo preoccuparmi? Ci sono terapie specifiche da seguire? Può una gastrite come la mia degenerare? Cosa comportano incontinenza ileocecale e diverticoli? Possono i diverticoli intestinali o le striature eritematose gastriche essere la causa del sangue occulto nelle feci riscontrato un mese fa e a causa del quale ho fatto queste indagini? Esame del sangue occulto rifatto dopo assunzione di prodotti farmaceutici e fitoterapici lenitivi è risultato negativo.....insomma ditemi cortesemente in base a questi risultati la mia situazione clinica come appare ed eventuali terapie farmacologiche da seguire oltre assunzione di sucralfin e pentacol che già faccio. Grazie rimango in attesa di vostre risposte.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26,4k 1k 13
Nulla di grave.
Lieve gastrite e malattia diverticolare non in fase acuta.
Per la terapia deve, come è intuitivamente ovvio, farsi seguire da un gastroenterologo!
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio di cuore per la sollecitudine con la quale mi ha risposto. Chiederò ad un gastroenterologo di seguirmi avrei però voluto sapere da lei se con il sucralfin ed il pentacol potevo già stare abbastanza tranquilla mi e ' stato consigliato assunzione di Normix 5 giorni ogni mese per prevenire infezioni diverticolari !ei cosa ne pensa? Ritengo che il nulla di grave mi debba tranquillizzare. Una cosa le richiedo potrebbro la gastrite erosiva o i diverticoli infiammati assere causa del sangue occulto nelle feci? .....dal momento che a livello di tutte le analisi e ricerche anticorpi è tutto negativo? Grazie di nuovo...attendo sua risposta. La saluto
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26,4k 1k 13
Ripeto: per la terapia deve affidarsi ad un medico che possa visitarla e che possa vedere le immagini dei suoi esami.
In linea del tutto teorica potrei dirle di si ma a lei basta una ipotesi teorica di chi non l'ha mai vista?
Dopo la rifaximina ogni mese DEVE fare 10 giorni di probiotici.
Il sangue occulto potrebbe derivare da entrambe le patologie.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie......di tutto, mi era sfuggito di dirle che già assumo probiotici a cicli mensili assumo anche inulina. Mi tranquillizza anche il sapere che l' episodio ormai superato di sangue occulto possa dipendere da entrambe le patologie......sono in contatto con un suo collega professore in gastroenterologia che però vedrò a novembre al s.Orsola a Bologna......in attesa ho veramente apprezzato molto le sue risposte. La saluto
[#5]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26,4k 1k 13
Mi aggiorni se le fa piacere!
[#6]
dopo
Utente
Utente
Mi perdoni dottore la spontaneità con cui le chiedo......e me lo domanda??? Certo che mi fa piacere..... Intanto per alcuni mesi vado avanti con la minima terapia che le dicevo anche perché non posso ad esempio assumere ranitidina che ho assunto per anni poiché negli ultimi due anni mi ha causato eosinofilia costringendomi ad una marea di analisi ed indagini per poterne capire la causa......solo alla fine con il professore che mi segue da un po' abbiamo pensato che potesse essere intolleranza a molecola farmaceutica...... Mi scusi se ho deviato dal discorso iniziale ma la sua cortesia e spontaneità mi ha indotto a farlo. La ringrazio di nuovo a ben risentirci. Buona serata.