Utente
Vi spiego bene il mio problema. Io sono una ragazza di 24 anni affetta da artrite psoriasica e con una neoplasia intraduttorale pancreatica(ipmn). Negli ultimi due anni ho preso ciclosporina, metotrexate, humira, cimzia ..sempre senza risultati. Al momento non sto prendendo nulla, neanche fans.
Da circa due mesi ho iniziato ad avere problemi all'intestino, in particolare sangue nelle feci, calprotectina lievemente alterata (280) , stipsi importante,perdita di peso importante( 7 kg in due mesi, peso 52 kg per 169 cm di altezza).
Ho effettuato una colon con biopsia che ha evidenziato solo una diffusa iperplasia nodulare all'ileo terminale.
Mi sono accorta successivamente dell'importante presenza di cibo indigerito nelle feci.
Ho iniziato allora a mangiare moltissime zuppe e cibo frullato e da allora riesco ad andare in bagno più regolarmente e soprattutto ho ripreso 3 kg.
Manca ancora un mese alla visita il mio gastro e volevo capire quale poteva essere la causa di questa difficoltà digestiva e della calprotectina altina.
Mi sono un pò scocciata di mangiare cibo frullato.
l'esame delle feci non mostra alterazioni oltre alla calprotectina.
Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La calprotectina non è un esame sempre affidabile.
Il trovare pezzi di cibo nelle feci è segno di masticazione frettolosa e null'altro.
Non credo lei abbia una neoplasia pancreatica, altrimenti come può assumere immunosoppressori?
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore, le assicuro che la neoplasia c è, diagnosticata da ripetute risonanze con colangio. Come ho detto infatti, al momento NON sto prendendo alcun farmaco. Sono seguita al San Raffaele di Milano per il pancreas anche se per il momento è sufficiente tenere sotto controllo le dimensioni.
Capisco che la calprotectina non sia troppo affidabile ma nel mio caso è associata a sangue e perdita di peso importante.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ma la colon è negativa!!!!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Va bene caro dottore, probabilmente il sangue si è generato da solo già nelle feci, il peso è calato di 7 kg in due mesi perché sono stressata, la neoplasia non c è (d altronde al San Raffaele di Milano sono proprio incapaci). Smetterò di ingurgitare cibo come le oche senza masticare e sicuramente tutto passerà da solo.
Grazie per la sua disponibilità a sprecare tempo mandando consulti frettolosi e superflui.
Cordialmente

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non sia maleducata e mi faccia capire a 800 km di distanza!
Invece di comportarsi in modo screanzato ragioni.
Non ho detto che al S. Raffaele sono incapaci (me ne guardo bene!).
Lei ha colon negativa.
Dice di avere stipsi.
Cosa devo pensare?
Un calo ponderale può essere dato da malassorbimento: in questi casi c'è diarrea/steatorrea!!!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Sono sgarbata in risposta ad un commento frettoloso. se dice ad una persona già malata e in difficoltà " :non credo che abbia una neoplasia. Lei non mastica abbastanza.."Con una storia come la mia fatta di malattie croniche e visite continue secondo lei non sono in grado di giudicare un sintomo importante?
Le sembra normale che sia necessario mangiare cibo passato per poter prendere peso? A me no.

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si sta rispondendo da sola:
Se con il cibo passato va meglio, è La conferma che mastica poco e male.
D'altronde il cibo ben masticano NON si ricompone in pezzi più grandi!
Ho dubitato della neoplasia per il fatto che lei assumeva immunosoppressori che, notoriamente, favoriscono le neoplasie.
Ripeto: colon negativa e stipsi passano sopra alla calprotectina (che, tra l'altro, si può incrementare anche per farmaci come gli inibitori di pompa protonica! ).
Cara amica, io cerco di capire cosa lei abbia ragionando su scarsi dati a mia disposizione senza poterla visitare e senza vedere un immagine o un esame di laboratorio.
I medici che la seguono sono certamente più preparati di me ma hanno il vantaggio di poterla visitare!!!!
Non sono mai frettoloso con i miei pazienti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
L'assicuro che mastico benissimo. Proprio perchè ha scarsi dati avrebbe avuto senso porre qualche domanda invece che dare una risposta molto poco sensata. Anche perchè parliamo di 7 kg in una persona già molto magra e impossibilitata a fare movimento vista la mia patologia. Ha pensato che mi fossi diagnosticata una neoplasia intraduttorale autonomamente ? .
Inoltre la calprotectina può( ripeto) essere non affidabile, ma qui ci troviamo in presenza di sangue che, vista l assenza di ragadi,polipi ed emorroidi non può di certo essersi generato da solo.
Io sto basando la mia preoccupazione su un quadro generale di sintomi , associati ad una malattia autoimmune e all'assunzione di farmaci non molto leggeri.
Dico solo che associare questo periodo per me complesso alla frase " è un problema di mal masticazione " fa arrabbiare, e non poco.

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi spieghi, allora come cibo ben masticato si possa ricomporre in frammenti VISIBILI nelle feci.
Può arrabbiarsi quanto vuole ma è la realtà: qualsiasi medico mediamente preparato come me può confermarlo!
Da come lei descrive la colon questa è negativa non mostra, quindi, fonti di sanguinamento (altrimenti segnalate).
Che la risposta non sia sensata lo dice lei.
Si metta nei miei panni: preferirebbe tirassi ad indovinare ?
Se vuole inizio......
In ogni caso la ringrazio per le offese gratuite.
Come gratuito è il tempo che dedico a questi consulti e che fortunatamente per me , la stragrande maggioranza dei richiedenti consulto valuta in modo molto positivo.
Se vuole calmarsi e fornirmi più dati e, sopratutto, se vuole ragionare su quello che le dico in modo pacato sono e rimango a sua disposizione!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
Mi sta dicendo che lei quando mastica un boccone di carne o di pasta e al momento della deglutizione dovesse decidere di sputare in un tovagliolo quest ultimo sarebbe una crema liscia? O ci sarebbero normalissimi residui solidi che poi vengono finiti di lavorare dai succhi gastrici e dal processo digestivo?

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Una masticazione ben fatta riduce non in crema ma in poltiglia tale che non vi siano pezzi visibili.
Può non credere a me ma le assicuro che è così!
Quando Si trovano nelle feci frammenti di cibo riconoscibili è sempre, sempre, sempre segno di cattiva masticazione: che motivo avrei di mentirle??
Pensi che già i romani dicevano "prima digestio fit in ore" (la prima digestione avviene in bocca) intendendo dire che occorre masticare bene.
Io per abitudine mastico lentamente e non trovo mai pezzi di cibo nelle mie feci. Quando sono costretto dalle circostanze a mangiare in fretta, al contrario, li trovo.
Mi spiace che lei si sia offesa ed abbia interpretato la mia affermazione come una presa in giro ma non è così.
Potrebbe, per età, essere mia figlia .....
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente
Benissimo, allora adesso mi spieghi come il sangue e la perdita di peso così importante possono essere correlati ad una cattiva masticazione.

[#13]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Che le cose siano correlate io non l'ho detto! (Rilegga i post e vedrà Che non l'ho detto)

Sangue: da qualche parte deve uscire. Tuttavia la colon è negativa.
Se il sangue è rosso vivo ed in modesta quantità è di provenienza "bassa" quindi rettale.

Dimagrimento: se lei mangia adeguatamente, ciò che mangia può avere solo 2 destini:

1) mantenere il suo peso

2) non essere assorbito (con calo di peso) finendo nelle feci: in questo caso le feci aumentano di volume, e si ha diarrea, aumenta il contenuto di grassi nelle feci e si ha steatorrea con odore acido e rancido.

A distanza di più Non posso dire!

Quanto e cosa mangia?

Come sono i suoi indici nutrizionali?

Comunque, nonostante io stia qui a risponderle, noto sempre questo tono sarcastico.......
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#14] dopo  
Utente
Il sangue si è presentato più volte sia Vivo in grandi quantità (da far diventare l acqua molto rossa), sia in grumi scuri interni alle feci. Mangio in modo più equilibrato possibile cercando di seguire diete che non infiammino per non peggiorare i sintomi articolari (pochi latticini, no caffè, no fritto ecc). Lei percepisce il tono di una ragazza di 24 anni con le dita piegate, quasi impossibilitata a camminare normalmente, con una neoplasia al pancreas, emorragie intestinali e continuo dimagrimento.

[#15]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile amica, umanamente sono con lei.
Come già detto Potrebbe essere mia figlia.
Razionalmente è scientificamente devo cercare di ragionare in modo "asettico" e, forse per lei, crudo.
Lei si rivolge ad un sito per una sua grave problematica e cosa vorrebbe sentirsi dire?
In scienza e coscienza le ho detto quanto riesco a capire da quelle poche informazioni che è possibile avere via web.
In questi casi si cerca di ragionare per eliminazione: si eliminano i fattori che possono essere considerati, a distanza, secondari.
Nel suo caso la presenza di pezzi di cibo è secondaria rispetto al resto del quadro patologico.
Sarò frettoloso, come dice lei, ma sto ancora a dialogare con lei che sfoga la sua giusta rabbia su di me.
Faccia una nuova colonscopia.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia