Utente
Buongiorno. Sono Daniele, 28 anni.
Nel MARZO 2011 dopo 15 giorni di dolore addominale forte e diarrea eseguii una ecografia, che aveva evidenziato abbondante versamento liquido endoperitoneale. Tra i valori sballati, eosinofili erano 40.5 (eosinofili ass 4.09) Ige=153. Tac: riscontro di linfonodi tra le anse intestinali fino a 16 mm su verosimile base reattiva.
Eseguo sia colonscopia con biopsie (Lembi di mucosa intestino lievemente edematosa con rari aggregati linforeticolari iperplastici, helicobacter pylori negativo) che gastroscopia: reperto nella norma
Esami negativi: sof pcr parassitologici celiachia lsa alfafetoproteina enolasi ca19.9 alfafetoproteina antigenecarcinoembrionario igA calprotectina mantoux toxocara.
Risolvo i problemi fino a OTTOBRE, quando con gli stessi sintomi, svolgo ecoaddome: si rileva falda fluida endoperitoneale in sede periepatica, perisplenica e tra le anse intestinali nello scavo pelvico. Mi somministrano deltacortene..passa tutto (forse era meglio effettuare una biopsia sul liquido..ma non è stato fatto).
Visita ematologica: jak2 e Bcr/abl negativi.
Porfirine negativo.
Eseguo biopsia osteo midollare: fish e resto negativi. Lieve eccesso di elementi eosinofili in vari studi maturativi.
Allegie: grano graminacee cerealimix olivo... mi prescrivono dieta senza glutine.
Ige specifiche negative per grano mais glutine.
Inizio terapia con Rafton.
Esofinofili ok e nessun problema, a parte lievi mal di pancia.
Continuo così per anni e svolgo in totale altri 3 cicli di rafton tra il 2012 ad oggi.
Nella media son stato bene in questo periodo, ho avuto sbalzi degli eosinofili che arrivavano massimo a 20/25, seguiti da gastroenterologo.

Questo è il riassunto di 2 faldoni pieni di esami, io ho iniziato l'ultimo ciclo di rafton a gennaio 2017 per concluderlo 9 mesi dopo a scalare.
Oggi ancora sotto dieta senza glutine, ma effettuando una visita allergologica mi han fatto notare che le specifiche sul grano son negative, invitandomi a mangiare di nuovo farina di grano. Non me lo faccio dire 2 volte e mangio un pezzo minuscolo di pizza prima di dormire e alcolici dopo una festa. Mi sveglio e sento molto acido, gonfiore e dolore addominale(1/11). Sintomi che persistono 4 giornu, con dolore soprattutto notturno (sensazione di aria in stomaco, brontolio, dolore al tocco). Sento il gastroenterologo e mi consuglia Normix per 7 giorni.
Passa il dolore addominale alla digitazione, ma resta il dolore forte notturno, quindi il gastroenterologo mi consiglia ancora 3 giorni di normix, poi fermenti lattici. Nel frattempo sento anche semsazione di calore in gola e rigurgito. Mi consiglia Marial Gel e soprattutto il rigurgito passa. Però di notte resta il forte dolore, che non passa da 14 giorni.
Mi piacerebbe avere un Vostro consulto sia sulla condizione generale, che sulla attuale.
Ringrazio in anticipo

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) non comprendo perchè le è stato tolto il glutine!!!
2) Gastroenterite eosinofila con biopsie negative?????

Penserei ad una mesenterite (infiammazione del mesentere).

Le è stata mai prescritta mesalazina?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Buonasera, La ringrazio per la risposta.
Guardi, inizialmente mi avevano sconsigliato la farina perché risultavo allergico a DERMATOPHAGOIDES FARINAE(Acari della polvere) e per svarione di qualcuno andò così..in secondo luogo dopo il prick test, risultando allergico al grano, mi hanno prescritto tale dieta. Per sfizio sono andato in un'altra città e mi han riferito che avendo le ige specifiche negative, posso assumere grano.

Mesalazina mai stata prescritta. Mi è stato curato il problema solamente con budesonide
Esiti biopsie:
Gastroscopia: Mononucleati++ , lembi di mucosa antrale e corpale con gastrite cronica lieve non attiva. Helicobacter pylori negativo, lembi di mucosa duodenale.
Colonscopia: lembi di mucosa ileale, lembi di mucosa di grosso intestino lievemente edematosa, con rari aggregati linforeticolari iperplastici.

Come è possibile diagnosticare mesenterite? Mi consiglia qualche esame?

Il forte dolore notturno che sento ultimamente può essere collegato a quello? Come combatterlo?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Risonanza magnetica per la diagnosi.
Il dolore notturno sembrerebbe di origine gastrica.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Esito RM 28 /04/2011
Esame condotto in particolare su intestino tenue sia in condiz basali che dopo somministraz e.v. di mdc paramagnetico, previa somministrazione orale di una soluzione acquisa a base di Polietilenglicole.
Si apprezza regolare opacizzazione delle anse del piccolo intestino denza evidenza di tratti stenotici né dilatazioni segmentarie. A carico dell'intestino tenue non si documentano, inoltre, ispessimenti parietali patologici né sono apprezzabili alterazioni del normale enhancenent di parete. Non su rileva versamento libero endiaddominale. Si segnala la presenza di alcuni piccoli linfonodu in sede mesenterale, con diametro massimo di 15 mm

Questo il referto, può essere utile continuare con la Sua ipotesi, dati i linfonodi in sede mesenterale?
Grazie

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Potrebbe essere.
La cosa migliore sarebbe quella di rivolgersi ad un reparto di gastroenterologia universitario.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio.
Guardi, notizia di giornata, ho eseguito gli esami del sangue, ed oltre ad avere sempre dolore addominale e reflusso, ho di nuovo gli esinofili alti:

Globuli bianchi 12.44
Emoglobina 17.2
Eosinofili 30.50
Eosinofili ass 3.79
Pcr 0.6
Contenuto emoglobinico corp.medio 31.6
Concentraz emoglobinica media 36.6

Tutto questo mi fa pensare che abbia di nuovo (come nel 2011 del liquido endoaddominale)... ho quindi prenotato una ecografia per lunedi, visita da gastroenterologo.

Ha delle raccomandazioni da farmi o qualche consiglio?
Grazie