Utente
Salve, negli ultimi giorni sto notando del "pus" nella zona anale ma non so assolutamente cosa possa essere. 2 mesi fa ho subito un intervento per ragadi anali e una settimana fa sono stato in ospedale per una gastroenterite con vomito e diarrea. Ho ancora dolori di stomaco e diarrea ma non so se questo "pus" puo essere una conseguenza dei miei malori. Spero che possiate aiutarmi a capire di cosa si tratta.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il pus è segno di una infezione grave, è necessario capire da dove viene (ascesso perianale fistolizzato?).
E' necessaria una visita con una certa urgenza.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Se fosse un ascesso anale fistolizzato crede che devo aspettarmi un intervento chirurgico? A cosa pptrebbe essere dovuta questa infezione ?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Un ascesso perianale dal quale geme pus si trasforma quasi sempre in una fistola, questa richiederà un trattamento chirurgico.
Al momento e senza averla visitata non posso dirle altro. Aspettiamo la diagnosi definitiva.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Mi è stato diagnosticato un ascesso perianale dal mio medico curante. In attesa della visita dal proctologo vorrei sapere se c'è un modo per evitare l' operazione perché come gia scritto vedo il pus che esce dall' ascesso. Vorrei poter evitare l' intervento per motivi di lavoro avendo un titolare molto contrario alle festivita per riposo da malattie.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Al momento deve solo aspettare che si svuoti la cavità ascessuale,se dalla apertura fuoriesce bene il pus non sarà necessario allargare il "buco".
L'intervento sarà necessario solo se residuerà un fistola, questa trasformazione di ascesso in fistola richiederà del tempo.
Solo con una visita diretta potrei darle ulteriori informazioni sulla situazione attuale.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente
Salve, oggi sono stato dal proctologo e ha deciso di farmi nella settimana seguente una anoscopia per capire meglio di cosa si tratta. Oggi pero non ho piu notato pus. Se il pus cessa di uscire dall' ascesso cosa puo significare ?

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Che probabilmente si è svuotato.
L'anoscopia, se la sintomatologia dolorosa non è eccessiva, è un esame che si fa contestualmente alla visita . A distanza di una settimana potrà dire meno rispetto ad oggi.
Cordiali saluti
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com