Utente
Mi scuso se sto inviando il consulto anche qui, la sezione in cui avevo scritto forse non è molto attiva e sto così male che avrei bisogno di un consiglio da parte vostra. Purtroppo ho cambiato di recente il mio medico curante e quello nuovo mi sembra poco preparato, per cui dovrò trovarne un altro. Non so a chi rivolgermi.
Qui ( https://www.medicitalia.it/consulti/colonproctologia/611052-stitichezza-cronica-e-peggioramento-improvviso-in-concomitanza-di-un-ciclo-irregolare.html ) trovate la spiegazione per esteso del problema, intanto mi limito ad aggiungere che il mio intestino mi sembra più immobile di ieri, nell'ultimo mese lo stimolo è sparito drasticamente. Erano dieci anni che non mi capitava una situazione così, dato che avevo risolto assumendo dei supplementi di fibre la sera prima di cena. Di solito prendevo una compressa, due la settimana prima del ciclo. In questi giorni ne ho presi tre con risultati scarsissimi (sento un leggerissimo movimento che sparisce subito e non è abbastanza per andare al bagno) e non so se passare a quattro. Da un mese vado avanti a mini-clisteri. Non so più che fare, sembra che il mio intestino abbia smesso di funzionare all'improvviso, dopo un ciclo che ha ritardato di tre giorni. Mentalmente mi sento confusa, stanca, intossicata.

Faccio un riassunto di quello che ho scritto nell'altro consulto:
- dalla colonscopia che ho effettuato molti anni fa, risulta che ho il colon allungato e il retto più grande
- il mio primo episodio di stitichezza, con annesso blocco intestinale, è avvenuto a seguito del menarca
- da allora e fino a 20 anni ho avuto una dozzina di blocchi intestinali e anche quando andavo al bagno non succedeva più di una volta a settimana
- il problema non sono le feci dure (anche se è chiaro che, quando restano per molto tempo, si induriscono), è che non ho peristalsi, mai, nemmeno con la diarrea
- sono vegetariana da quasi dieci anni, la mia dieta prevede moltissime fibre, bevo più di 2 l d'acqua al giorno e adesso sono sedentaria, ma quando non lo ero la situazione era la stessa
- a 20 anni ho iniziato ad assumere un supplemento di fibre, grazie al quale finalmente sono riuscita a regolarizzare il transito, abituandomi ad andare al bagno tutti i giorni, con rare (sofferte) eccezioni solo prima del ciclo
- questi supplementi a quanto pare stimolano meccanicamente la peristalsi, non hanno il compito di ammorbidire le feci (anzi), solo di farle scorrere
- il ciclo mi causa le più svariate anomalie intestinali: nei giorni precedenti la stitichezza si aggrava, ma quando mi viene ho diarrea
- a seguito di un intervento chirurgico molti anni fa non ho avuto il ciclo per quasi un anno e durante quel periodo di grazia sono andata al bagno autonomamente, senza l'aiuto delle fibre
- da tempo ho un ciclo regolare di 25 giorni, ma il mese scorso ha ritardato di 3

Più o meno, questo. A chi mi devo rivolgere? Serve un gastroenterologo/colonproctologo o un ginecologo?

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Visita gastroenterologica necessaria per comprendere i motivi della stipsi.
Resto a sua disposizione.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio, dott. Bacosi. In passato mi era stato detto che la causa della stipsi era il dolicocolon e il transito rallentato, per cui mi avevano consigliato l'uso di questi supplementi di fibre, effettivamente efficaci.

Secondo lei, in attesa della visita, posso/devo continuare con i microclismi (uso quelli naturali) per non andare in blocco?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Sarebbe meglio un prodotto a base di macrogol sotto controllo medico.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Ho paura di prendere farmaci perché temo di assuefarmi subito e che poi le cure naturali non funzionino più, ma ne discuterò col medico di presenza.

Però ho letto che il macrogol ha al funzione di rendere le feci più molli. Ecco, il mio problema principale non sono le feci dure, il problema è che non riesco a espellere neanche quelle molli perché il mio intestino è fermo. Stamattina ad esempio erano morbide, ma il mio retto anche se è pieno se ne frega, non si innesca il meccanismo dell'evacuazione. Ho fatto un microclima e pochi secondi dopo (senza neanche aspettare l'effetto di ammorbidimento) sono andata in bagno perché la momentanea irritazione fa sì che mi venga lo stimolo. Se aspettassi un quarto d'ora mi passerebbe.

Per la sua esperienza, questo quadro sintomatologico ha speranza di essere curato?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Per il macrogol faccia come crede.
Per il resto la dovrei visitare.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Ho visto ora che lei è di Roma. Io non abito più lì.

Lunedì vedrò il mio medico. Intanto non so cosa fare. Tanto per capire, quali possono essere le cause di un'IMPROVVISA totale assenza di stimolo e peristalsi?
Prendere fermenti lattici potrebbe servire a qualcosa?

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Occorre comprendere le cause della stipsi ( possono essere varie) con esami appropriati.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Gentili dottori, sono ancora qui, il problema persiste. Purtroppo non ho ancora parlato col mio medico perché è andato in ferie.

Avrei bisogno sia di rassicurazioni che di un consiglio.

Ho scoperto che la sorella di mio nonno è morta di cancro al colon alla mia età (28 anni). Ovviamente adesso me la sto facendo sotto, purtroppo solo in senso metaforico (ridiamoci su).

Mi confermate che ci sono altre cause più probabili, data la situazione che ho descritto? I miei movimenti intestinali sono cambiati drasticamente da gennaio, nel senso che da allora mi è impossibile andare di corpo senza ricorrere a un quantitativo smodato di supplementi di fibre e microclismi (ma anche così, spesso non ci vado). Le feci sono spesso sottilissime, però non ci sono tracce di sangue. Il problema principale è la totale assenza di stimolo.
Ho nausea e senso di stanchezza, ma lo attribuisco al fatto che mangio tantissimo e quindi non andare al bagno anche un singolo giorno mi dà senso di pesantezza e "schiacciamento".
Il problema peggiora in prossimità del ciclo.
A circa 22 anni ho fatto un clismaopaco (nel primo messaggio ho scritto colonscopia, mi sono confusa) e non è risultato niente di preoccupante a parte il colon allungato.


È un quadro molto preoccupante o posso razionalizzare e stare tranquilla fino a quando avrò il parere del mio medico?


E in ultimo, un consiglio. L'unica cosa che mi fa andare di corpo sono i supplementi di fibre. Sulla scatola si consiglia di prenderne 1 o 2 compresse, però io so che prendendone 4 andrei in bagno senza ricorrere ai microclismi. Secondo voi posso farlo, una volta sola, per sbloccarmi, dato che ora sono giorni che non vado?

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se può farlo deve chiedere a chi può visitarla.
In alcuni tipi di stipsi un alto carico di fibre può essere dannoso!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
In quali casi non è consigliato assumere supplementi di fibre, se posso chiedere?

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nel sospetto di blocco intestinale.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia