Utente 492XXX
Salve Dottori,

Vi scrivo in quanto recentemente, dopo una donazione di sangue effettuata il 24 marzo mi è stata respinta per valore di Transaminasi ALT lievemente alte 80 (0-72).

Il 7 aprile mi ricontattano per rifare le analisi e, nulla, ancora alte e decidono così di rinviarmi al curante.

Prima di andare dal curante, ho avuto una febbre a 38 (sono un soggetto molto delicato per le tonsille sin da piccolo).

Mi reco così dal curante che mi prescrive un antibiotico e nel frattempo spiego della situazione che mi è stata riportata dai dottori dell’AVIS con le analisi in mano.

Il mio medico di base quindi, mi consiglia di effettuare delle analisi del sangue più approfondite, cercando di indagare sulle AST e sulla mononucleosi per quella febbre che avevo, ma mi chiede di effettuare tali analisi a distanza da circa 10 giorni dal termine dell’antibiotico.

Termino l’antibiotico, passano 10 giorni, effettuo delle analisi più approfondite:
GOT-AST Transaminasi
GAMMA GT
GPT-ALT Transaminasi
VCA IgM
VCA IgG
EMOCROMO


Tutti i risultati sono buoni ad eccezione della TRANSAMINASI ALT che risulta 66 (0-55)
Segnalo inoltre che le AST sono a 31
E che le gamma GT sono a 34

Segnalo inoltre che VCA IgG è a 39,12 ma
VCA IgM è a 0.05.

Mi reco quindi dal mio medico di base che dichiara che se proprio volessi stare tranquillo di fare una eco grafia, ma che comunque secondo lui non poteva essere necessaria per questo lieve aumento e che poteva essere dovuto ad un discorso di stress muscolare e mi consigliava di stare attento con l’alimentazione al massimo..

Ci tengo a precisare che si vado in palestra 3 volte alla settimana e che lavoro bene sui muscoli, ma non credo di essere stressato poiché è già da un anno che frequento.
Inoltre sono seguito da una dietologa/nutrizionista la cui mi ha dato una dieta gia da qualche mese abbastanza ricca di proteine per l’attivita fisica in palestra.
La dietologa, tuttavia, esclude un problema legato all’alimentazione ma che se desiderassi essere più tranquillo, avrebbe potuto darmi meno proteine in dieta.

Secondo voi è davvero necessario non approfondire la cosa, o dovrei effettuare ulteriori esami?

Scusate il prolisso..

P.S. da quando ho avuto la febbre mi capita spesso di avere del muco nasale abbastanza ambrato e di tanto in tanto avverto dei brividi di freddo alla schiena. Inoltre ho avuto recentemente delle situazioni di rettoragia rosso vivo e muco (sono abbastanza stitico e dovrei bere di più di quanto bevo).. ho inoltre da moltissimo tempo la zona dell’appendice che tende a gonfiarsi leggermente e quando approfondii sulla cosa, e con un ecografia mi dissero si trattava di una tumefazione e di utilizzare un antibiotico per dei giorni evitando di mangiare schifezze bere alcol o bevande gassate.. non so se tutto questo sia inerente comunque ho preferito scrivere per far si che abbiate un quadro più completo di me.

Vi ringrazio anticipatamente!

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Un lieve rialzo della sola ALT è, quasi sempre, di origine metabolica.
Ha parenti diabetici?
Quanti carboidrati (pane, pasta, riso, patate, dolci, farinacei....) assume al giorno?
Resto a sua disposizione.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 492XXX

Buongiorno Dottore, grazie per la sua pronta risposta.

La mia dieta generalmente consiste in:
Una tazza di latte la mattina con cereali frumento All brain
Una barretta di cereali e mirtilli rossi per lo spuntino
A pranzo 120 grammi di pane con o 200 g di pesce o 140 g di carne o 160 g di legumi e sempre della verdura abbondante.
Allo spuntino della frutta e, nel caso in cui dovessi andare in palestra quel giorno, due ore prima un panino da 60g con 60g di bresaola.
Per la cena 100 grammi di pasta, e il secondo come per il pranzo a scelta e sempre verdura abbondante.
Dopo cena ho 150 grammi di yogurt greco, un cucchiaino di marmellata e due noci.

Dovrei bere 3,5lt d’acqua al giorno, ma ultimamente faccio molta fatica bevo meno, a stento riesco 2lt d’acqua al giorno.

Grazie mille.
Non ho parenti diabetici

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi sembra che lei mangi un po' troppi carboidrati....
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 492XXX

Grazie Dottore,
quindi per lei, il problema delle transaminasi è dovuto dai troppi carboidrati? O è una constatazione assestante

Grazie mille!

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Quasi sicuramente la ALT mossa è dovuta ai troppi carboidrati.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 492XXX

Ho appena parlato con la dietologa che esclude l’alimentazione.
Non so che pesci prendere..

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Rimango della mia idea
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente 492XXX

Grazie mille dottore, da adesso allora starò più attento ai carboidrati, riduco pasta a 80 e 100 il pane..

Eventualmente tra quanto mi consiglierebbe di rifare gli esami del sangue per capire se abbassando i carboidrati ci saranno delle modifiche?

Grazie ancora davvero!

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
2 mesi
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente 492XXX

Buongiorno Dottore, vista l’attuale situazione e l’ansia che non mi fa stare tranquillo, sono andato a rifare gli esami ieri.
Il risultato è questo:

Gamma GT: 25 (inferiore ai 55, quindi ok)
AST (GOT): 78
ALT (GPT): 73

Si sono alzate pure le AST.

Devo procedere con un’ecografia?
Potrebbe essere l’allenamento fisico?

Grazie nuovamente,
Saluti.

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le avevo detto 2 mesi......
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente 492XXX

Si, ha ragione, ma riducendo proteine, riducendo carboidrati è impossibile che in 20 giorni ci siano incrementi su due valori anziché riduzioni.

Se aspetto un altro mese per rifare gli esami, sono quasi certo che a questo punto i valori o sono aumentati o sono lievemente diminuiti.

Sto mangiando e bevendo alla perfezione, mai uno sgarro. L’unica costante è la palestra. O interrompo la palestra per fare questo ultimo test e vededere cosa succede. O prima effettuo un’ecografia addominale per togliermi ogni dubbio e se tutto fosse perfetto faccio il test sulla palestra.. non so sinceramente come procedere e cosa pensare soprattutto!

[#13]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Faccia come crede.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#14] dopo  
Utente 492XXX

Va bene Dottore, seguo il suo consiglio, aspetto un altro mese e ci riaggiorniamo con i nuovi risultati.

Grazie di nuovo!