x

x

Fitte alla pancia

Salve, avrei bisogno per cortesia di un consulto per mio marito. So che in questo periodo sto chiedendo consulti un pò per tutta la famiglia, ma purtroppo chi più chi meno soffre di qualche disturbo. Quindi chiedo scusa anticipatamente.
Dunque, è già la terza volta nel giro di 7 mesi che mio marito (34 anni, normopeso, non ha problemi particolari di salute, professione insegnante) avverte dei disturbi all'altezza della pancia. Sono come delle fitte che partono dal lato destro della pancia, più o meno sulla stessa linea dell'ombelico e attraversano la pancia. Durano pochissimo, vanno e vengono. Va regolarmente in bagno, non ha diarrea, nè stipsi. L'ultima volta, gli sono comparse venerdì scorso, quindi sono 3 giorni. Le aveva avute verso novembre e il medico gli aveva dato delle pillole:dei disinfettanti intestinali. Dopo un pò di gg. gli erano passate, ma non so se per effetto delle pillole o perchè sono andate via da sole. Poi, prima di Natale, di nuovo. Questa volta c'era la sotituta del dottore che gli aveva prescritto un 'eco addominale completa da cui non era però emerso nulla. Ma l'ecografista gli aveva detto anche che da quell'esame non si visualizzava l'intestino. Non ha un'alimentazione scorretta, anzi stiamo attenti nel mangiare. Ha avuto una settimana stressante al lavoro quello sì. Ma, dato che la prima volta che gli si son presentate queste fitte è stato ad agosto dello scorso anno, non era stressato, visto che eravamo in vacanza. Alimentazione in vacanza?Ma non saprei che pensare. Qualcuno mi potrebbe aiutare per favore?

Grazie mille. 

[#1]
Dr. Roberto Mangiarotti Gastroenterologo, Medico internista 898 15
gentile Utente, i sintomi che descrive sono troppo vaghi per permettere una ipotesi diagnostica. Potrebbe trattarsi solo di un "colon irritabile" ma tale diagnosi va posta dovo aver escluso altre patologie. Ritengo indispensabile una ricerca del sangue occulto nelle feci e analisi di sangue che indichino l'eventuale presenza di infiammazioni. Una visita specialistica potrà comunque inquadrare meglio il problema.
Cordiali saluti

Dott. Roberto Mangiarotti

[#2]
dopo
Utente
Utente

Gentile Dott. Mangiarotti la ringrazio per la cortese risposta. Oggi siamo andati dal nostro medico di famiglia che ha prescritto a mio marito l'esame per la ricerca di sangue occulto nelle feci e, nel frattempo gli ha dato da prendere per due volte al giorno delle pillole di Normix 200mg. Le farò sapere.
Cordailmente

[#3]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott. Mangiarotti, le chiedo scusa ma mio marito domani dovrebbe consegnare le provette per l'esame per la ricerca del sangue occulto nelle feci. Ieri le ha raccolte, ma oggi non è riuscito ad evacuare e domani dovrebbe essere il terzo giorno. Si può fare comunque saltando oggi e raccogliendole domani e dopodomani?
Insomma se non ci si riesce per tre giorni consecutivi si deve ricominciare daccapo?
Molte grazie
[#4]
Dr. Roberto Mangiarotti Gastroenterologo, Medico internista 898 15
Non ha importanza se la raccolta non avviene in giorni consecutivi

Mangiare in modo sano e corretto, alimenti, bevande e calorie, vitamine, integratori e valori nutrizionali: tutto quello che c'è da sapere sull'alimentazione.

Leggi tutto

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio