Utente 567XXX
Buongiorno dottore,
Descrivo brevemente il mio problema.
Ad inizio anno ho cominciato a lamentare bruciore della mucosa linguale (problema presente anche oggi).
La diagnosi dell’otorinolaringoiatra dopo una settimana di lavaggi e refalgin senza risultati è stata rimandata ad un gastroenterologo.
Nel volgere di qualche settimana cioè a Marzo sono iniziati i primi disturbi gastrici (crampi allo stomaco, qualche fitta al petto).
Eseguo su consiglio una gastroscopia i cui esiti sono nella norma, i tre frammenti prelevati indicano: frammenti di mucosa antro-fundica con evidenza di congestione capillare ed iperplasia foveolare, hp: assenti.
Dato che i sintomi continuiamo mi viene consigliata una impedenziometria ph delle 24 ore che evidenzia nulla di patologico.
Mi viene consigliato di prendere un Maalox alla bisogna
Dopo l’estate e le vacanze i sintomi riprendono quasi quotidianamente.
Da oltre un mese prendo Esomeprazolo 20 tutti i giorni e a giorni alterni per le prossime 3 settimane ma non sento alcun beneficio, anzi.
Premesso che gli ultimi 12 mesi sono stati oltremodo pesanti a livello emotivo anche per la perdita del lavoro chiedo un consiglio poiché la qualità della vita con questi disturbi ormai quotidiani mi sta prostrando oltremodo sebbene parallelamente continui ad avere appetito e condurre una vita cercando di non farmi condizionare.
Cerco di calmare questi crampi con cracker o amenità del genere ma non è sufficiente.
Solo alla sera non sento disturbi e nemmeno di notte.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Per poter dare una risposta più ragionata, vorrei che mi mandasse i due reperti completi, della gastroscopia e della pH-impedenzometria. Grazie
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente 567XXX

Referto esofagogastroduodenoscopia:
Esofago: regolare per calibro e decorso, mucosa normale, stria Z regolare
Stomaco: mucosa di aspetto normale ; pliche regolari, pareti elastiche.
Piloro eucinetico
Duodeno: bulbo e seconda porzione normali
Materiale in antro per biopsie (3 frammenti).
Diagnosi: Frammenti di mucosa antro-fundica con evidenza di congestione capillare ed iperplasia foveolare.
H.p. : assenti
Ph-impedenziometria delle 24 ore
La durata degli episodi di reflusso gastro-esofageo di tipo acido è risultata nei limiti di norma sia in ortostatismo che in clinostatismo.
La capacità di clearing esofageo è risultata presente ed efficace.
Il numero di reflusso registrati mediante impedenziometria è risultato non patologico
Il numero di reflussi che hanno raggiunto l’estensione prossimale è risultato nei limiti di norma.
Conclusione
Reflussività acida e impedenziometrica non patologica.
Concludo solo dicendole che da oltre un mese prendo esimeprazolo 20 mg. tutti i giorni e da una settimana circa a giorni alterni senza risultati apprezzabili.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
In effetti, gli esami sono nei limiti della norma. Tuttavia, se - per ipotesi - vi fosse un reflusso minimo, gli esami potrebbero non rivelarlo, mentre la mucosa della lingua, così sensibile, lo avverte. Proseguirei con preparati antiacidi, soprattutto quelli a base di alginato. Da valutare con il suo medico L ' eventuale aggiunta di un preparato procinetico , per migliorar la digestione.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente 567XXX

In sostanza Dottore mi consiglia di continuare con esomeprazolo affiancando questi preparati procinetici (non conosco questi prodotti, anzi approfitto per chiederle un suggerimento su quale potrebbe essere consigliabile).
Premetto che la mia gastroenterologa su mia insistenza mi ha suggerito una compressa di maalox a metà mattina e pomeriggio quando ho sintomi ...
Essendo questi sintomi ormai quotidiani il mio approccio tenderebbe perlopiù a cercare di evitare che gli stessi si manifestino piuttosto che andare a tamponarli dopo che si sono verificati ...
Leggo che molte persone convivono per anni con questi disturbi che parallelamente si associano anche a momenti della vita particolari associati a stati d’ansia e problematiche personali in cui mi ritrovo anch’io.
Non si spiegherebbe altrimenti il fatto di avere esami pressoché perfetti ma disturbi continui.

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Sì, vedo che anche lei è della stessa opinione. Forse è superflua l assunzione dei farmaci inibitori di pompa, mentre darei la preferenza a quelli a base di arginato. Confermo anche la possibile utilità dei procinetici, ma questi glieli deve prescrivere il suo medico, se è d accordo
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente 567XXX

La ringrazio.
Porterò a termine per le residue due settimane di esomeprazolo indicate dalla gastroenterologa e comincerò a prendere informazioni sui medicinali da lei suggeriti sperando in una inversione di tendenza.