Utente 397XXX
Buonasera. Vorrei portarvi a conoscenza del mio disturbo, che mi perseguita ormai da quasi un mese. Premetto che sono un ragazzo di 25 anni. Tutto é cominciato con un lieve fastidio (una morsa) allo stomaco, che col passare dei giorni si é irradiato alla pancia ed era presente un po' ovunque, come un senso di pesantezza con una concentrazione del fastidio intorno all' ombelico. Da anni soffro di mal di stomaco, ma soprattutto dopo i pasti e dopo aver mangiato pesce fritto, in particolare crostacei. Eliminati dalla dieta, il problema sembrava risolto. Ma da tempo, la sintomatologia é cambiata e, non so quanto possa essere correlata a quest' utima. Ero stato dal medico, il quale sospettava una gastrite, visto che sono anche un fumatore. Ha optato per una cura con pantoprazolo ma il farmaco non mi ha dato alcun beneficio. Questo fastidio può diventare talvolta un dolore anche intenso, con una sintomatologia che può variare, così come anche la collocazione del dolore stesso. Per esempio tre notti fa ebbi un forte dolore in parte all' ombelico e stavo davvero molto male. Quest' oggi il dolore si é presentato più moderato ma era presente soprattutto tra la bocca dello stomaco e l'ombelico. Anche alla palpazione, sentivo un po' di fastidio. Come un peso interno, una corda, con annessa lieve e temporanea nausea. È piuttosto costante ma con fasi più acute ed altre un po' più leggere. Dovrei tornare dal medico e lo farò venerdì. Ma sono davvero preoccupato perché ho paura che si possa trattare di qualcosa di grave. Da non dimenticare, durante le fasi più dolorose, un gorgoglio piuttosto intenso, come se mi scavassero per qualche secondo dall'interno. Inoltre le mie feci sono spesso giallognole ma non troppo molli. Avevo eseguito un paio di anni fa una colonscopia per altri problemi ma tutto era risultato nella norma. Credo di essere stato il più esaustivo possibile e spero che possiate darmi una mano a capire cosa potrei avere, in base anche ai sintomi da me elencati. Avevo pensato persino alla Celiachia, peró il dolore si presenta a volte anche lontano dai pasti. Vi chiedo cortesemente una Vostra risposta e Vi auguro buona serata.

[#1]  
Dr. Ida Fumagalli

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
SPILIMBERGO (PN)
FIUME VENETO (PN)
UDINE (UD)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Difficile senza un esame diretto e un colloquio approfondito affrontare il problema in modo esaustivo.
Intanto ritengo che una EGDS potrebbe dare utili informazioni unitamente a una ecografia addominale.
In occasione della EGDS eseguirei biopsia per segni di celiachia.
Eseguirei esami per funzionare epatica.
Non fumare. Mangia cibi freschi
Rivolgiti al tuo medico curante
Evita alcolici bibite cewingum....
Si può fare anche esame feci per calprotectina e h.pilori e sangue occulto
Parla col tuo medico
Dr. Ida Fumagalli