Utente 567XXX
Salve, da circa un anno soffro di colite persistente, non si capiscono le cause. Calcprotectina negativa, esame chimico fisico negativo, parassitologico negativo, PCR negativa, DQ2DQ8 positivi ma esami per celiachia negativi, no giardia, Helicobacter negativo, esami sangue negativi, esami tiroide negativi, risonanza magnetica negativa, ecografia negativa, esami sangue specifici per Chron e colite ulcerosa negativi, zonulina fecale negativa (no leaky gut sindrome). No febbre, no muco, no sangue, no allergie alimentari, esami pancreas perfetti (pancreas è divisum), provato a togliere il glutine non cambia niente, eliminare il lattosio riduce il gonfiore ma cambia poco, gastroscopia rileva gastrite cronica antrale lieve e aspecifica con ectasie vascolari, colonscopia rileva iperplasia de tessuto linfoide associato alla mucosa e eritema aspecifico nel colon destro.

Sintomi: Diarrea intermittente, la prima evacuazione della giornata è formata da feci di diverse scale Bristol partendo dalla 2 fino alla 7 (la prima parte della defecazione è formata da feci dure che via via diventano liquide), talvolta quella è l’unica evacuazione della giornata, talvolta invece le scariche arrivano fino a 5 al giorno, le evacuazioni successive alla prima sono sempre scala 6 o 7 bristol. Nel 99% dei casi un odore sulfureo di uova marce e una notevole flatulenza precedono gli episodi diarroici.

Talvolta anche se raramente (dato che vengono ripetuti ogni mese circa) gli esami vengono ormai ripetuti ogni mese, è stata trovata la positività al sangue occulto (probabilità dovuto a emorroidi e ragadi).

Una volta è stata rilevata positività a Pseudomonas aureginosa nelle feci poi autonegativizzata, una volta dopo una diarrea grave a seguito di una singola compressa di Augumentin è stata rilevata positività a TOSSINA B del CLOSTRIDIUM DIFFICILE ma con esame colturale negativo, 4 successive analisi delle tossine a e b in ospedale sono risultate negative (quindi probabile falso positivo dovuto al fatto che viene testato continuamente).

Terapia attuale: Probiotici (Vsl#3 + axiboulardii) numerosi integratori vitaminici, Ensure Plus per mantenere il peso, soluzioni reidratanti nelle fasi acute, alimentazione ipercalorica.



Terapie passate: Normix (non ha migliorato la situazione)


Vorrei sapere se c’è qualche altro esame utile che posso suggerire al medico di prescrivermi o se avete un altro probiotico più efficace da consigliarmi.

P. S Non voglio prendere palliativi tipo imodium, debrum, debridad, spasmomen etc. vorrei risolvere il problema non nasconderlo sotto il tappeto.. .

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ha fatto il test per la SIBO?
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 567XXX

Ho fatto direttamente la cura col Normix per la sibo l’anno scorso. Non è cambiato nulla, anzi forse la situazione è pure peggiorata.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Dosaggio e lunghezza terapia?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 567XXX

Una compressa ogni 8 ore per quasi 2 settimane, ma ripeto la situazione era peggiorata e ho dovuto sospendere il penultimo giorno perché la diarrea era ormai insopportabile...

In realtà quando ho fatto la terapia della SIBO avevo problemi di nausea (che poi si scoprì essere un ipercalcemia dovuta al fatto che assumevo chili di antiacido con calcio), non lo presi per la diarrea che a quel tempo non era così frequente...

Probabilmente il problema della diarrea è degenerato dopo la terapia col Normix, i dolori addominali nella parte alta del ventre sono iniziati dopo la colonscopia ( e sono identici al dolore che provavo durante le colonscopia). Paradossalmente mi sono ammalato curandomi

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La dose di normux per la SIBO è esattamente il doppio......
Evacua mai di notte?
Può mettere il referto delle biopsie del colon?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 567XXX

Ha ragione dottore, è successo oltre un anno fa e non mi ricordavo, comunque erano due compresse per volta quindi si, il dosaggio era effettivamente il doppio, la terapia era corretta.

Le riporto il referto delle Biopise:

COLONSCOPIA:
Materiale da esaminare:
Colon DX: eritema
escludere colite microscopica in paziente con diarrea.

Macroscopica.
N.3 biopsie endoscopiche la maggiore di cm0.3

Diagnosi
Mucosa del grosso intestino sede di lieve flogosi cronica ed iperplasia nodulare del tessuto linfoide associato alla mucosa. Non chiari caratteri di specificità.

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Rimangono o l'intolleranza a qualche alimento o l'intestino irritabile.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente 567XXX

Da quanto ne so i test delle intolleranze non sono affidabili( se non erro si usano le IGA per gli alimenti) quindi non saprei come individuare gli alimenti responsabili. Inoltre le uniche intolleranze scientificamente accettate sono Glutine e lattosio (che già non assumo), e togliendo il glutine la situazione non cambia o cambia molto poco.

Per l’IBS attualmente non esistono test specifici.

Dunque cosa faccio?

P.S ho letto che questa Iperplasia nodulare è una lesione predisponente al Linfoma Non Hodgkin, è vero?

Ho anche letto che se è nel colon può indicare una celiachia, ma decine di test ripetuti compresi quelli da deficit da IGA sono negativi anch’essi. Da cosa deriva questa lesione?

P.P.S: Per rispondere alla domanda sull’evacuazione nottruna: Se come notturna intende che mi sveglio la notte per andare al bagno no, se intende notturna che avviene la sera tardi si, anche perché io vado a dormire molto tardi l, e qualche volta capita che sopraggiunga dopo lo spuntino di mezzanotte (che avviene alle 2 del mattino), ma mai dopo che mi sono messo a letto.

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Allora intestino irritabile!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente 567XXX

Ok ma quella iperplasia cosa indica?

Non c’è modo di curarla? Magari dipende da quello.

Purtroppo con una diagnosi generica di IBS non posso risolvere il mio problema, IBS può essere SIBO, Leaky gut syndrome, malassorbimento degli acidi biliari, disbiosi. Ma sibo non può essere,leaky gut neanche perché la zonulina è negativa, acidi biliari forse (ma non sarebbe dovuto risultare qualcosa dalle analisi delle feci?), disbiosi più che prendere tonnellate di probiotici non posso fare...

Io non posso continuare così, voglio tornare a mangiare al Mc Donald, a mangiare pizza, bere un frappè, mangiarmi i cioccolatini , una pasta e fagioli senza poi dovermene pentire tutto il giorno... rivoglio la mia vita