Utente 567XXX
Salve, soffro da 4 anni di IBS, ma nell'ultimo mese sono peggiorati i sintomi. Stanchezza cronica. Una scarica giornaliera acquosa di mattina (verso le 5 del mattino). L esame feci ha dato negativita' al sangue e parassiti. Calprotectina 563 (max 200). Il mio gastroent. Mi ha prescitto colon ed eco anse intestino fatte oggi. Allego il referto dell'eco.
Lo studio delle anse intestinali ha mostrato, in ipogastrio, un lieve tratto di ansa ileale a pareti lievemente inspessite (fino a 3. 7 mm) con conservata stratificazione. Lievi
Ispessimenti parietali del colon destro (max 3. 5 mm) con conservata stratificazione, inoltre si segnalano lievi ispessimenti parietali del colon discendente (fino a 3. 9 mm) con conservata stratificazione e scarsi segnali vascolari al power Doppler.
Arteria mesenentrica si presenta con lume anecogeno, pareti regolari, pervia. Non evidenzia di alterazioni ecostrutturali dei seguenti segnenti esplorati: fessura epatica destra, colon traverso e fessura plenica sinistra. Il mesentere non e' ispessito. Peristalsi conservata. Non tumefazioni linfonodali peri-aortiche, peri-cavalli e mesenterici. Non sono evidenti raccolte fluide tra le anse. CONCLUSIONI: quadro ecografico suggestivo per una patologia infiammatoria attiva. Flogosi di grado lieve ileo.
Di cosa si puo' trattare? Chron o qualcosa di meno serio?
Grazie

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
È difficile stabilire se c ' è una infiammazione della mucosa intestinale con la sola ecografia. Deve mettere in programma la colonscopia. Poi, mi mandi il reperto.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente 567XXX

Gentile Prof Tittobello,
Oggi ho eseguito pancoloscopia, di seguito esito(mancano le biopsie):
Indagine condotta fino al fondo ciecale e lungo gli ultimi cm di ileo, che appare caratterizzato da mucosa lievemente ipotrofica, con distorsione vascolare(bx flac 1). Tiolette intestinale aseguata(BBPS 2+2+3). Lungo i tratti colici esplorabili mucosa rosea, con pattern vascolare normorappresentato ed austrature regolari. Biopsie in ascendente-traverso (flac 2), discendente-sigma(flac 3) e retto(flac 4).
In attesa delle bipsie che gliele alleghero' appena disponibili, secondo lei e' un quadro compatibile con una mici? Nell'attesa delle biopsie occorre iniziare qualche terapia?
Grazie mille

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Il quadro endoscopico non è caratteristico per un Crohn e questo è un dato positivo. Aspettiamo gli esami istologici
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente 567XXX

Gentile prof.
le allego i risultati delle biopsie:

Sede e Provenienza delle biopsie endoscopiche multiple:
1)Ileo Terminale.
2)Colon Ascendente.
3)Colon Discendente.
4)Retto.

Informazioni campione
1)Ileo,2)Colon ascendente-traverso,3)Colon discendente-sigma,4)Retto

Diagnosi
1. Frammenti di mucosa ileale ad architettura villo-ghiandolare sostanzialmente conservata con iperplasia
follicolare linfoide e eosinofilia della lamina propria(n. di granulociti eosinofili fino a 30 HPF)
2.Frammenti di mucosa colica ad architettura conservata con lieve edema e marcata eosinofilia della lamina propria(n di granulociti fino a circa 60 HPF)
3.Frammenti di mucosa colica ad architettura conservata con lieve edema, cumuli linfoidi e n. di granulociti fino a circa 15 HPF
4.Frammenti di mucosa colo-rettale ad architettura conservata con cumulo linfoide e aspetti iperplastici dell'epitelio ghiandolare

Inoltre dagli esami, è emersa infezione da Helycobapter Pylori(attualmente in cura con Pylera)
Da consulto medico, mi è stata detto che si tratta di colite eosinofila, scaturita da allergeni alimenti o inalanti.
Le IGE totali risultano essere basse(4,89). Mi è stato indicato di fare cura di 3 mesi con la budesonide(3 cp al gg e scalando man mano)
al termine con la cura dell'eradicazione del batterio.
Le pongo alcune domande:
1- Le torna questa diagnosi?
2- Questo problema è risolvibile o è cronico?(su internet leggo che si tratta di malattia rara)
3- Al termine della cura di budesonide, i sintomi potrebbero ritornare o addirittura peggiorare?

Al momento sto facendo un diario alimentare con dieta ed esclusione, ma noto solo piccoli benedici.
Grazie mille

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
E' possibile che si tratti di una colite eosinofila, considerando l' esame istologico. Non vi è nulla che faccia pensare al Crohn. Quindi sono d' accordo sulla terapia consigliata. Non è mai prevedibile l' esito di una terapia. La maggior parte di queste forme guarisce, anche modificando l' alimentazione. Ci aggiorniamo tra qualche mese. Auguri.
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente 567XXX

Buonasera Prof,
Grazie del consulto.
Ulteriore domanda: visto che la cura di eradicazione dell'Hp sta accentuando i sintomi diarroici, posso iniziare ad assumere la budesonide oppure i medicinali possono dare 'interferenze'?

Grazie

[#7] dopo  
Utente 567XXX

Buongiorno Prof,
Le scrivo per un consiglio. Ho iniziato ad assumere intesticort da 2 settimane circa. 1 capsula 3 volte al gg. Dal bugiardino leggo che per le casistiche diverse da Chron, occorre prenderle in una soluzione unica al mattino. Posso cambiare posologia? Il medico non mi aveva specificato come prenderle. Attualmente va meglio, ma qualche volta e' capitata una scarica. Grazie mille

[#8]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
È corretto iniziare con una dose un po' alta per poi scalare piano piano. Quindi, dopo le prime 3 o 4 settimane, ne prenderà 1+ 1 ( alle ore 8 e alle 15 ), poi dovrà decidere il suo medico, a seconda di come va.
Prof. alberto tittobello

[#9] dopo  
Utente 567XXX

Salve Prof.
Per monitorare l'andamento della cura dopo un mese con budesonide, ha senso misurare la calprotectina fecale per verificare se il valore dell'infiammazione e' diminuita?

Grazie mille