Utente 140XXX
Buongiorno Dottore,

seguo sempre i suoi utilissimi consigli che fornisce agli utenti così ho deciso di scriverle per avere se fosse possibile un suo parere.


Donna 43 anni in buona salute, assumo eutirox da circa 15 anni per Ipotiroidismo di Hascimoto.


Da settembre inizio ad avvertire dei disturbi gastrici: nausea, difficoltà digestive, dolori addominali e continue eruttazioni così eseguo in accordo con il curante una serie di esami (sangue, urine, feci-3campioni-calprotectina) tutti assolutamente nella norma.

I sintomi persistono e il curante mi consiglia una visita gastroenterologica, dove il medico che mi ha ricevuto mi ha consigliato di eseguire una gastroscopia.

In attesa dell'esame inizio ad assumere (fine settembre) pantoprazolo da 40.

Eseguo l'esame che rileva una gastrite di tipo antrale per la quale viene eseguito esame istologico: gastrite cronica di grado moderato, non attiva con atrofia di grado moderato per focolai di metaplasia intestinale.
Hp negativo.

Il gastroenterologo di riferimento mi consiglia di continuare con pantoprazolo 40 per 8 settimane e mi assegna una dieta (che cerco di seguire scrupolosamente).

Dopo circa 5 settimane dall'assunzione del farmaco comincio ad avvertire dolori diffusi sotto le costole destra e sinistra e all'altezza della bocca dello stomaco (anche se premo leggermente sulla parete addominale).

Torno dal curante che mi prescrive un eco addome completo, la eseguo con il primario di radiologia del mio centro di riferimento, donna che conosco e professionista preparata.

L'esame viene eseguito scrupolosamente poiché riferisco tutti i miei sintomi: conclusione il nulla assoluto.

Questa sintomatologia che non passa mi ha creato anche una situazione ansiosa per la quale assumo xanax 0, 25 1 compressa ogni mattina (svolgo un lavoro impegnativo e di responsabilità), se non assumo il farmaco resto fino a mezzogiorno con tachicardia e ansia a 1000.

Ora il dubbio è questo: non è che la mia sintomatologia è riferita ad effetti collaterali del pantoprazolo?
Ad oggi mi trovo con ansia (e lieve depressione - poca voglia di fare-) dolori addominali, nausea, a volte cefalea, disturbi del sonno.

Vorrei sospendere il farmaco.

Nella speranza di poter avere un suo parere.

Buona giornata.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Fosse una mia paziente sospenderei il pantoprazolo ( di cui non vedo l'utilità) e valutatorei una intolleranza al lattosio con il breath test.
L'Eutirox contiene lattosio e non è da escludere che la sua tollerabilità sia diminuita negli ultimi mesi


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 140XXX

Grazie dottore!

Sospendo il pantoprazolo e procederò con il test che mia suggerito.
Spero di trovare una soluzione quanto prima.

Se fosse possibile mi piacerebbe tenerla aggiornata.

Buona serata.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente, a risentirci
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it