Utente 492XXX
Salve a tutti il mio problema è iniziato più di un anno fa svegliandomi di notte con tachicardie vampate di calore e agitazione totale, peró sporadicamente mentre in seguito si son fatte sentire piu frequentemente quindi mi alzavo e cercavo di calmarmi uscendo a far 2 passi e alcune volte facendo la manovra di valsava che ha funzionato piu volte mentre una notte sono andato in pronto soccorso con fibrillazione atriale e da li ho iniziato a fare vari esami tra cui visite cardiologiche holter cardiogramma sotto sforzo ed esame elettrofisiologico creandomi loro tachicardie ma il tutto è risultato negativo cioè tutto in regola.
Dato che durante le mie passeggiate notturne notavo che dopo aver digerito o eruttato ritornava tutto normale quindi ho associato tutto alla cattiva alimentazione cambiando modo di mangiare e li ho iniziato a perdere peso ed a non avere piu tachicardie ma il senso di ansia agitazione e scalmanie si faceva sentire piu volte la notte quindi ho provato con gastroenterologo facendo gastroscopia ecografia addome e assumendo vari integratori per digestione consigliati da medici ma anche li tutto ok quindi il mio medico mi ha prescritto lexotan che sembrava funzionare ma poi ho smesso per non avere dipendenza.
Sento proprio che dopo aver mangiato durante la digestione mi vengono e dopo aver digerito mi calmo ma il mio quisito è sapere se ansia e stress mi causano problemi allo stomaco o se un potrei avere un problema allo stomaco che mi causa queste sensazioni specialmente se mi corico nel letto, ormai sono mesi che dormo seduto nel letto poi mi corico durante la notte.
A volte le crisi sono esagerate e con 2 pastiglie da 1, 5 mg di lexotan mi passa tutto e il giorno dopo si ricomincia a vote leggere a volte piu insistenti quindi vorrei anche capire a chi rivolgermi per avere una certezza anche perchè faccio l operaio ed ho già speso un capitale per visite ed esami privati per velocizzare le cose.
Durante questo anno son dimagrito 10kg non solo per aver cambiato modo di mangiare ma anche perchè ho perso appetito specialmente durante queste crisi che ultimamente sono giornaliere grazie in anticipo

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Non spenda ulteriori soldi per visite superflue. E' ben noto che uno stato d' ansia e/o stress può alterare la capacità digestiva e, a sua volta, il disagio provocato dalla digestione difficile può aumentare l' ansia. Mi dice che il farmaco tranquillante che prende risulta efficace. Lo prenda pure, non è tanto forte, non abbia paura.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente 492XXX

Quindi non mi consiglia una visita neurologica? Purtroppo sembrerebbe una cosa cronica e gia da una pastiglia son passato a 2 la mia paura è che quando non faranno piu effetto saró punto e a capo vorrei poter risolvere il problema definitivamente dato che ho 42 anni grazie

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Non è detto che un giorno non avranno più effetto. E poi certe situazioni possono regredire spontaneamente piano piano, nel tempo. Non disperi. C ' è tempo per altre soluzioni. Auguri
Prof. alberto tittobello