Utente 578XXX
Salve,

Durante il mio decorso post operatorio (rimozione di condilomi esterni e interni) ho notato una pallina esterna nella zona perianale.
Il medico che mi ha operato, dopo un controllo mi ha diagnosticato una emorroide reattiva confermandomi che si tratta di una normale complicanza post operatoria.
Mi ha prescritto Anadin, e Antrolin come pomate da mettere nella zona interessata due volte al giorno per ciascuna pomata.

Ho risolto i problemi di sanguinamento e difficoltà durante la defecazione ma il pallino esterno è rimasto tale e quale.
Premetto che non mi procura alcun fastidio ma sta compromettendo la mia vita sessuale in quanto sono passati circa due mesi e mezzo.
Secondo consiglio di una amica medico ho iniziato il trattamento con proctolyn.
Inizialmente sembravo aver risolto in quanto dopo ogni defecazione, a seguito di risciacqui con acqua tiepida e sapone neutro, e applicazione della pomata, notavo uno sgonfiarsi della emorroide, che però continua ad esserci, semplicemente meno gonfia.
Dopo ogni risciacquo sembra essere sempre uguale.
È come se la pomata riesce a contrarla nell immediato, una sorta di effetto lifting ma non curativo.
Stessa identica cosa con la preparazione h.
Adesso mi trovo a Londra e non ci sono gli stessi farmaci che potrei trovare in Italia, ma mi chiedo, è tutto normale?
Quanto tempo deve passare prima di poterla eliminare del tutto?
Ribadisco che non mi procura alcun fastidio fisico.

Ho modificato la mia alimentazione più ricca di fibre.


Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Potrebbe anche non eliminarsi del tutto.
Faccia una visita proctologica di controllo.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia