Utente 546XXX
Buongiorno a tutti.
Vi spiego il mio problema.


Circa un anno fa durante un viaggio, mi sono sentito male.
Dopo aver preso un caffè la mattina, mi sono comparsi subito questi sintomi.
Dolore alla bocca dello stomaco, che andava verso il braccio sinistro.
Colto dal panico mi recai subito dal mio dottore di famiglia che e anche un cardiologo.
Mi controllò e mi disse che il cuore stava bene, e che era gastrite nervosa.
E mi consiglia di fare una gastroscopia.
E mi prescrive raniben da 150 mg da prendere fino alla gastroscopia.
Faccio questa cura per circa 3 settimane ma non ho nessun miglioramento.
I sintomi sono sempre li stessi.
Nessun bruciore di stomaco, un po di dolore sopratutto la mattina al fianco sinistro poco sotto l'ultimo costola, che migliora subito dopo aver defecato, oppure dopo aver mangiato.
Ogni sera poco prima di cenare vengo preso da questo malessere generale, che sembra quasi sempre come se mi dovrebbe venire un infarto.
Cmq faccio la gastroscopia e mi viene diagnosticato
Ernia iatale con incontinenza cardiale gastropatia ipermica dell'antro HP correlata.

Dunque mi prescrive questa terapia
Pariet 20mg 1 Cp x 2 al giorno x 7 giorni
Zimox 1 Gr 1 Cp x 2 al giorno x 7 giorni
Veclam 500 mg 1 Cp x 2 al giorno x 7 giorni
Melaflor 2 cp al giorno x 7 giorni
Dopo la terapia per eradicazione helicopacter, mi prescrive
Pariet 20 mg 1 cp al giorno per 30 giorni
Levobren25 mg 1 Cp prima di pranzo
Reflu ward bust 1 bustina dopo pranzo.

Dunque dopo aver fatto la cura per eradicazione devo dire che stava andando un po meglio.
Dopo circa 1 settimana che ho iniziato a fare la cura di mantenimento inizio dinuovo ad andare peggio.
Quindi sono ricomparsi dinuovo tutti i sintomi in più feci molto chiari.
Allora fissò un appuntamento con un altro gastroenterologo che mi dice che sia colite e mi prescrive debridat 150 mg 1 capsula al giorno per 30 giorni e antepsin 5 ml 1 volta al giorno.
Faccio quest altra cura, ma non ho nessun miglioramento.
Ne parlo con il medico di famiglia che mi prescrive lansaprazolo da 30 mg per 30 giorni.
Ma anche questa cura non fa nulla.
Dunque decido di non prendere più nulla.
E per le prime 2 settimane andava piuttosto bene.
Quando poi dopo inizio ad avvertire nausea la sera poco prima di cenare.
Vado dal medico di famiglia che mi dice di prendere levopraid 25 mg compresse.
Con questa cura va molto bene riprendo tutti i chili persi circa 8 in un anno.
Pero sentivo che appena finito di mangiare sentivo il cuore battere forte.
I battiti erano sempre sui 70/ 75.
Pero le percepivo.
Appena smesso la terapia con levopraid sono comparsi tutti i sintomi che avevo prima.
Non so più cosa fare vi prego di aiutarmi.

Questi sono le analisi e le visite che ho fatto.

Tutti li analisi del sangue circa ogni 3 mesi tutti perfette.

Ricerca helicopacter feci: negativo
Ricerca parassita feci: negativo
Elettrocardiogramma: negativo
Ecografia addome: negativo
Vi prego aiutatemi.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Luano Fattorini

32% attività
20% attualità
16% socialità
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
A mio avviso le terapie finora praticate sono corrette.
Ma probabilmente anche la componente psicologica gioca un ruolo importante sui sintomi descritti.
Segua comunque il suo medico di fiducia.
Cari saluti.
dr. Luano Fattorini