Utente
Salve sono una ragazza di 19 anni vi avevo già scritto per parlarvi dei miei problemi.
Sono già due anni che soffro di periodi alternati di forti vertigini e periodi di forti mal di pancia.
Poco tempo fa ho fatto la gastroscopia e mi è stato scritto di fare ulteriori accertamenti ma che le mie lesioni sono di tipo 1.
Ho fatto anche gli Adamo per il ferro, che risultano a 24.
Ho fatto anche molte altre visite tutte risultate negative.
La mia domanda è: alla celiachia si possono attribuire le vertigini?
Quali esami posso fare per le vertigini?


I miei esami;
Rx colonna cervicale e protezioni oblique:
rettilineizzazione del rachide cervicale.

Conservata l’altezza dei somi verticali
Ridotta l’ampiezza del canale di cogiugazione dx a livello c4-c5

Rm rachide cervicale
Minimissima salienza anulare mediana c5-c6

Esame vestibolare:ai/nei limiti della norma.
Verosimile vertigine emicrania.

Consigliato arlevestán mezza dopo cena per un mese
(Effettuato due anni fa)

Rm diffusione associata ad esame di base
En encéfalo e tronco encéfalo
Non si apprezzano alterazioni di segnale a carattere focale o diffuso dell’encefalo a sede sovra o sotto-encefalo
Regolari gli spazi liquorosi ventricolari e sub-aeacnoidei.

Nei limiti rm i semi

otorinolaringoistria:
Lievissima stenosi nasale alla visita orl
Video oculoscopia: non si evidenzia nistagmo significativo.


Esami fatti due anni fa:
Tc cranico encefalo: non evidenziabili lesioni emorragiche.
Non evidenziabili alterazioni tomodenditometricbe parenchimali.
Normale, in rapporto al età, l’ampiezza degli spazi liquorosi periencefali e dei ventricoli celebrali.


neurologia:lieve cefalea con le solite caratteristiche, regredita con paracetamolo.


Altri esami:
Proteína s libera: 97, 4
Antitrombina lll: 101
App resistance: 0, 94

Parassitologia feci: negativo
Coprocoltura:negativo
Campylobacter:negativo
Yersina entercolitica negativo

V.
E.S 2
Proteína c reattiva <0, 05
Got 14
Gpt 10
Bilirubina totale 0, 40
Fosfarasi alcalina 64

Ecografia allo stomaco:
Fegato nei limiti per dimensioni, morfologia e margini con eco struttura omogenea, nel cui parenchima non sono riconoscibili evidenti lesioni focali.

Pervio l’assio Venoso spleno-portale con regolare calibro della V.
Porta e delle V.
Sovraepatiche.

Colecisti Normodistesa, aliriasica.

Remi in sede.
Regolare la rappresentazione cortico-midollare.
Non segni di urostasi, ne immagini riferibili a calcoli.

Non tumefazioni a carico delle porzioni attualmente visualizzabili del pancreas.

Vescica distesa.
utero in sede mediana normale per l’eta Del paziente.
normali per morfologia, eco struttura e dimensioni entrambi le ovaie, in particolare non tumefazioni a sede annessiale.
Non falde fluide in addome.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non ricordo se avevamo già parlato dei suoi problemi. Non è chiaro l' esito della gastroscopia, cioè le lesioni di tipo 1. Non è chiaro nemmeno se le è stata già diagnosticata una celiachia o si tratta solo di una sua curiosità. Gli esami sono tutti normali, tranne la colonna cervicale che non è perfettamente in asse. Un neurologo dovrebbe dire se è causa di cefalea.
Prof. alberto tittobello